I 10 migliori film di Martin Scorsese

Tramite: O2O 20/04/2018
Difficoltà: media
111

Introduzione

Che Martin Scorsese sia a tutti gli effetti uno dei più grandi registi della storia del cinema è un dato di fatto. L'impronta che il regista ha lasciato (e lascia tutt'ora: è ancora pienamente in attività) nella settima arte è indelebile: attivo già dalla fine degli anni '60, Scorsese fa parte di quella generazione di cineasti definita "New Hollywood", comprendente nomi come Steven Spielberg, Francis Ford Coppola, George Lucas e Briand De Palma, solo per citarne alcuni. Nel corso della sua lunga carriera cinematografica Scorsese si è cimentato in più generi, rimanendo però sempre ancorato alla riproposizione di quei canoni stilistici tipici introdotti sin dalle prime opere
(violenza, legami e origini famigliari, rapporti d'amicizia, sentimenti contrastanti ecc...). Ripercorriamo, in ordine cronologico, i 10 migliori film di Scorsese, in modo da renderci conto della straordinaria influenza del regista nel cinema.

211

"Taxi Driver"

Era il 1976 quando nelle sale uscì "Taxi Driver". Il regista, allora trentaquattrenne, aveva all'attivo quattro lungometraggi e un paio di corti, e già si intravedeva il talento dimostrato in opere che, in ogni caso, avevano raggiunto risultati discreti. In ogni caso, nessuno si sarebbe mai aspettato un successo simile come quello raggiunto da "Taxi Driver", tantomeno il regista: scritto con Paul Schrader, il film narra una sorta di crisi psicotica di un reduce del Vietnam, il quale, afflitto da conflitti interni, si trasforma lentamente in un giustiziere urbano in quel di New York. Palma d'oro al 29° Festival di Cannes, BAFTA per la giovanissima Jodie Foster e un'interpretazione magistrale di un Robert De Niro poco più che trentenne. Profondo e sottilmente complesso.

311

"Toro scatenato"

Il lungo sodalizio del regista con Robert De Niro, iniziato nel 1973 con "Mean Streets - Domenica in chiesa, lunedì all'inferno" e proseguito nel 1976 con "Taxi Driver", continuò anche nel 1981 con il film "Toro scatenato". Il film in questione narra l'ascesa e la caduta del pugile italoamericano Jake LaMotta, deciso a voler diventare un campione nella categoria dei pesi medi ma afflitto da problemi caratteriali non indifferenti. Un'eccezionale fotografia in bianco e nero, conflitti famigliari a non finire e un De Niro in forma eccezionale giustamente premiato con il secondo Oscar per quella che viene considerata da critica e pubblico una delle migliori interpretazioni attoriali della storia del cinema. Da segnalare anche la grande interpretazione di Joe Pesci nel ruolo di Joey LaMotta, fratello di Jake, in una prova attoriale messa in ombra dalla bravura interpretativa di De Niro (che per la parte ingrassò volutamente di 30 chili).

Continua la lettura
411

"L'ultima tentazione di Cristo"

La carriera di Scorsese è stata caratterizzata anche da alti e bassi, sia dal punto di vista personale che dal punto di vista cinematografico. Era accaduto già nel caso di "Re per una notte" (1981), vero e proprio flop al box office, e lo stesso accadde a "L'ultima tentazione di Cristo" (1988), seppur sul piano delle critiche più che da quello del botteghino. Già in fase di produzione la pellicola ebbe diversi problemi, in seguito alle prese di posizione riguardanti la presunta blasfemia contenuta nell'opera. In ogni caso è impossibile non apprezzare il tentativo di quello che da molti venne considerato come un film scandaloso a tutti gli effetti, viste le tematiche trattate inerenti ai desideri carnali e mortali di Gesù Cristo.

511

"Quei bravi ragazzi"

Se il film immediatamente precedente in ordine cronologico, "L'ultima tentazione di Cristo", aveva attirato a sé una pioggia di critiche legate alle tematiche scandalose della pellicola, "Quei bravi ragazzi" raccolse nuovamente il plauso del pubblico: un premio Oscar per l'interpretazione di Joe Pesci, acclamazione generale della critica specializzata e numerosi altri riconoscimenti che lo hanno reso a tutti gli effetti uno dei migliori film della storia del cinema. La storia è semplice: viene narrata la storia (vera) di Henry Hill, giovane desideroso di sfondare nell'ambiente della criminalità organizzata...

611

"Cape Fear - Il promontorio della paura"

Altra collaborazione Scorsese-De Niro, altra interpretazione stellare da parte dell'attore italoamericano. Remake del film omonimo del 1962, in esso è narrato il desiderio di vendetta di Max Cady, intrepretato dal già citato De Niro, che dopo essere stato in galera con l'accusa di stupro viene rilasciato al termine della pena. Cady si trasferisce nella cittadina in cui abita l'avvocato che anni prima avrebbe dovuto difenderlo dall'accusa, ma che, secondo il criminale, non avrebbe impiegato tutta la sua facoltà per raggiungere tale obiettivo. Numerose nomination in vari festival ma meno fortunato dal punto di vista dei premi (che sono pur sempre relativi), un film che merita di essere visto a partire dal grande cast.

711

"Casinò"

Si ritorna nell'ambiente mafioso in "Casinò" (1995), pellicola che vede ancora una volta la partecipazione di De Niro e Joe Pesci. Caratterizzato da una durata maggiore rispetto alla media delle pellicole in sala, ben tre ore di film, in "Casinò" viene narrata la storia di Sam Rothstein, soprannominato "Asso" per la sua bravura nelle scommesse, attività che gli ha permesso di ottenere un casinò di Las Vegas in gestione dal boss Remo Gaggi. Cinico, spietato e cast di altissimo livello.

811

"Gangs of New York"

"Gangs of New York" rappresenta l'inizio del sodalizio di Scorsese con Leonardo DiCaprio, nuovo attore feticcio del regista italoamericano, in una maniera del tutto simile a quanto già avvenuto con Harvey Keitel e De Niro tra gli anni '70 e gli anni '90. "Gangs of New York", uscito nelle sale nel 2002, narra la storia di come dalla battaglia di bande rivali nacque la futura città di New York, il maggior centro economico e commerciale dell'odierno occidente. Ricostruzioni fedeli, alto budget e tre anni di lavoro lo hanno reso un prodotto di grande valore artistico, senza tralasciare un cast di prime scelte come Daniel Day-Lewis, Liam Neeson e Cameron Diaz.

911

"The Aviator"

Altro film "storico" (questa volta biografico), altre lodi dalla critica: è "The Aviator" (2004), all'interno del quale viene narrata la storia dell'aviatore Howard Hughes (Leonardo DiCaprio) e di come una personalità eclettica come la sua possa raggiungere il successo in più campi. Anche in questo caso Scorsese sfiora la durata delle tre ore, come già accaduto con "Casinò", ma il successo (in termini di premi) è stato maggiore: ben cinque premi Oscar (tutti tecnici, ad eccezione di quello per Cate Blanchett nei panni di Katharine Hepburn), senza contare i numerosissimi altri riconoscimenti ottenuti dalla pellicola.

1011

"The Departed - Il bene e il male"

Particolarmente apprezzato e sfruttato dal regista il tema del tradimento, presente in gran parte dei suoi film, è in "The Departed - Il bene e il male" che questo viene trattato al meglio. Cast eccezionale (DiCaprio, Nicholson, Wahlberg), montaggio serrato, spionaggio, spari, polizia e mafia irlandese. Primo premio Oscar personale per Scorsese ("Miglior regista"), senza contare gli altri riconoscimenti.

1111

"The Wolf of Wall Street"

Quello che può essere definito il film più commerciale di Scorsese è anche quello più irriverente. "The Wolf of Wall Street" narra la storia vera di Jordan Belfort, broker di successo la cui vita verrà rovinata tra gli eccessi. Furono in molti a contestare l'Academy (l'ente che consegna gli Oscar) per la mancata assegnazione a DiCaprio, che si rifece due anni dopo per "Revenant".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I migliori film tratti dai romanzi di Stephen King

In questa lista elencherò i migliori film tratti dai romanzi di Stephen King. Stephen Edwin King è un autore americano di horror, di narrativa sovrannaturale, di romanzi di fantascienza e di fantasy. I suoi libri hanno venduto oltre 350 milioni di copie...
Arti Visive

I 5 migliori film di Totò

Il celeberrimo Totò fu attore di teatro e di cinema. Già come artista teatrale, poco per volta, riuscì ad ammaliare il pubblico con la rappresentazione delle sue famose macchiette. Le sue smorfie uniche, create dal suo volto asimmetrico, contribuirono...
Arti Visive

I migliori film splatter degli anni '80

Quando ci si vuole rilassare stando tranquillamente in casa, molte persone occupano il loro tempo libero giocando ad una consolle oppure guardando la televisione. Le preferenze in quest'ultimo caso variano, alcuni desiderano osservare programmi divertenti...
Arti Visive

I migliori film di Stanley Kubrick

Stanley Kubrick (1928-1999) è stato uno dei registi più visionari e lungimiranti del cinema contemporaneo internazionale. Pur trattando nelle sue opere tematiche tradizionali le ha rese quanto mai originali, imprimendo ad esse uno stile unico attraverso...
Arti Visive

I 10 migliori film tratti dai libri di Stephen King

Stephen King: re dell'horror indiscusso. Molte sono le sue opere letterarie che sono state portate alla ribalta sia dalla televisione che dal cinema. In questa lista, però, ci interesseremo di scrivere dei 10 migliori film tratti da altrettante sue opere...
Arti Visive

I migliori film di Federico Fellini

Federico Fellini nasce a Roma nel 1920, inizia la sua carriera come giornalista, fa il suo ingresso nel cinema come sceneggiatore e poi, finalmente, approda alla regia dopo una lunga gavetta. Il cinema felliniano segna il primo significativo allontanamento...
Arti Visive

I 10 film americani più commoventi

Pellicole divenute un classico, altre più recenti, che si ricordano per averci obbligato ad aprire un fazzoletto più volte nel corso della visione. Prevalgono nettamente nella nostra lista film di origine statunitense, dopotutto è la cinematografia...
Arti Visive

I 10 film americani più divertenti

La storia del cinema ormai conta un numero veramente indefinibile di film, ognuno per ogni gusto e di diversi generi, drammatici, d'azione, di fantascienza, filosofici, avventurosi, fantasiosi, e anche bellissime e divertentissime commedie che sono diventate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.