I 5 migliori film di Totò

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il celeberrimo Totò fu attore di teatro e di cinema. Già come artista teatrale, poco per volta, riuscì ad ammaliare il pubblico con la rappresentazione delle sue famose macchiette. Le sue smorfie uniche, create dal suo volto asimmetrico, contribuirono sicuramente alla riuscita del suo travolgente successo. Anche il panorama cinematografico non poteva che volere fortemente un protagonista così dotato. Malgrado i dissensi ricevuti da parte della stampa dell'epoca, Totò ricoprì un ruolo assolutamente determinante nel mondo del cinema italiano. Il suo primo risale ak 1937 con il film "Fermo con le mani!". Attivo professionalmente fino al 1967, anno della morte, l'artista partenopeo fu interprete di circa un centinaio di pellicole cinematografiche.   Tra tanti capolavori vi presentiamo una lista dei 5 migliori film di Totò.  

27

Miseria e nobiltà

È uno dei migliori film di Totò, uscito all'inizio degli anni cinquanta. "Miseria e nobiltà" è la rappresentazione cinematografica di una famosa opera teatrale di Eduardo Scarpetta. Il protagonista, interpretato da Totò, è Felice Sciosciammocca, un popolano che insieme alla sua famiglia si fa passare per aristocratico. Una serie di equivoci, sketch comici e le prove di alta recitazione da parte di tutto il cast ne fanno un prodotto davvero encomiabile. Fra gli altri interpreti sono da citare Dolores Palumbo, Franca Faldini (compagna di Totò fino alla sua morte) e Sophia Loren, ancora molto giovane.

37

Guardie e ladri

Nel 1951 esce "Guardie e ladri" ed è un altro capolavoro.   Totò riesce a concretizzare un'opera caratterizzata dall'inedito mix di toni realistici, comici e drammatici. Il film, diretto da Steno e Mario Monicelli, vinse il premio al Festival di Cannes per la migliore sceneggiatura. La pellicola anticipa il grande trionfo cinema neorealista italiano. Il successo del film si basa sul conflitto, tutto da ridere, tra il ladro, Totò, e la guardia, interpretata da un immenso Aldo Fabrizi. I due, dopo tante ostilità, simpatizzeranno e, quando il protagonista andrà in carcere, la guardia si occuperà dei bisogni della famiglia del prigioniero.  

Continua la lettura
47

Totò a colori

L'anno dopo l'uscita del film "Guardie e ladri", ecco un altro fra i migliori film dell'artista napoletano: "Totò a colori". Come suggerisce il titolo, l'opera presenta una grande novità di carattere tecnologico: l'abbandono del bianco e nero in favore del colore. Il film riscosse un grandissimo successo, anche se la trama è un po' artefatta, trattandosi di un mix di precedenti sketch comici di Totò, fra i più ben riusciti. E allora, in questo film, possiamo ammirare l'artista nei panni di Antonio Scannagatti, un aspirante musicista che dirige creativamente la banda musicale di un paese. Più tardi il protagonista si dirige a Milano, incappando in una discussione ricca di malintesi con un onorevole. Il film si conclude, dopo una serie di equivoci, con l'assunzione di Scannagatti (come artista) da parte dell’editore Tiscordi. È da ricordare la gustosissima esibizione finale di Totò nei panni di Pinocchio.

57

Totòtruffa ’62

Nel 1962, con la regia di Camillo Mastrocinque, uscì un altro tra i 5 migliori film del "principe della risata": Totòtruffa ’62. Come in altre occasioni, anche stavolta il ruolo dell'artista è quello di un truffatore. Con la sua abilità egli imbroglia degli ingenui turisti, arrivando a vestire in alcune scene i panni di una donna. Memorabile la scena in cui Totò riesce perfino a vendere la Fontana di Trevi ad uno sprovveduto turista americano. Dopo una serie di gag irresistibili, il film si conclude con un bel gesto da parte del simpatico truffatore che con una improvvisa e ricca ripaga le vittime di tutte le sue malefatte.  

67

Totò, Peppino e la…malafemmina

Concludiamo la lista dei 5 migliori film di Totò con una pellicola fra le più eccelse: "Totò, Peppino e la…malafemmina". L'opera, del 1956, presenta vari aspetti oltre a quello della tipica commedia. Spicca il genere del "musicarello", con la famosa canzone scritta da Totò ed interpretata nel film da Teddy Reno: "Malafemmena". Gianni (Teddy Reno) è il nipote di due fratelli: Antonio (Totò) e Peppino (l'omonimo De Filippo). Il ragazzo studia all'università di Napoli e si innamora di una ballerina di avanspettacolo. Gli zii, ritenendo la situazione pericolosa per la carriera del nipote (da essi finanziata), cercano di scongiurarne il rischio. Partono alla volta di Napoli nel tentativo di far ravvedere Gianni. Antonio e Peppino, ma inevitabilmente incappano in una serie di avventure comiche, incentrate sulla loro ignoranza. Pur avendo ricevuto inizialmente diverse critiche negative ad oggi l'opera è ritenuta un "cult movie".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I migliori film tratti dai romanzi di Stephen King

In questa lista elencherò i migliori film tratti dai romanzi di Stephen King. Stephen Edwin King è un autore americano di horror, di narrativa sovrannaturale, di romanzi di fantascienza e di fantasy. I suoi libri hanno venduto oltre 350 milioni di copie...
Arti Visive

I migliori film splatter degli anni '80

Quando ci si vuole rilassare stando tranquillamente in casa, molte persone occupano il loro tempo libero giocando ad una consolle oppure guardando la televisione. Le preferenze in quest'ultimo caso variano, alcuni desiderano osservare programmi divertenti...
Arti Visive

I migliori film di Stanley Kubrick

Stanley Kubrick (1928-1999) è stato uno dei registi più visionari e lungimiranti del cinema contemporaneo internazionale. Pur trattando nelle sue opere tematiche tradizionali le ha rese quanto mai originali, imprimendo ad esse uno stile unico attraverso...
Arti Visive

I 10 migliori film di Martin Scorsese

Che Martin Scorsese sia a tutti gli effetti uno dei più grandi registi della storia del cinema è un dato di fatto. L'impronta che il regista ha lasciato (e lascia tutt'ora: è ancora pienamente in attività) nella settima arte è indelebile: attivo...
Arti Visive

I 10 migliori film tratti dai libri di Stephen King

Stephen King: re dell'horror indiscusso. Molte sono le sue opere letterarie che sono state portate alla ribalta sia dalla televisione che dal cinema. In questa lista, però, ci interesseremo di scrivere dei 10 migliori film tratti da altrettante sue opere...
Arti Visive

I migliori film di Federico Fellini

Federico Fellini nasce a Roma nel 1920, inizia la sua carriera come giornalista, fa il suo ingresso nel cinema come sceneggiatore e poi, finalmente, approda alla regia dopo una lunga gavetta. Il cinema felliniano segna il primo significativo allontanamento...
Arti Visive

I 10 film americani più commoventi

Pellicole divenute un classico, altre più recenti, che si ricordano per averci obbligato ad aprire un fazzoletto più volte nel corso della visione. Prevalgono nettamente nella nostra lista film di origine statunitense, dopotutto è la cinematografia...
Arti Visive

I 10 film americani più divertenti

La storia del cinema ormai conta un numero veramente indefinibile di film, ognuno per ogni gusto e di diversi generi, drammatici, d'azione, di fantascienza, filosofici, avventurosi, fantasiosi, e anche bellissime e divertentissime commedie che sono diventate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.