I 5 migliori libri di Dickens

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Charles John Huffam Dickens nasce a Portsmouth nel 1812 e a soli ventisei anni scrive l'opera che lo renderà famoso. Sceglie consapevolmente di rompere con la tradizione letteraria dell'epoca, decidendo di pubblicare i suoi romanzi 'a puntate', per mantenere la suspence e l'interesse dei lettori ai massimi livelli. Oltre all'utilizzo dello strumento del 'romanzo d'appendice', singolari sono le caratteristiche dei personaggi descritti da Dickens: stereotipati e simpatici, ma anche eroici e coraggiosi. L'autore, infatti, racconta e denuncia numerosi fatti sociali: essendo stato costretto a interrompere gli studi per lavorare nelle fabbriche a soli dodici anni, Dickens conosce bene la realtà degli abusi, della miseria e delle difficoltà economiche dell'epoca. Ecco, dunque, quali sono i 5 migliori libri pubblicati da Dickens, che vale la pena leggere almeno una volta.

26

"Il circolo Pickwick"

Il Circolo Pickwick non è altro che il racconto dei numerosi viaggi, compiuti attraverso l'Inghilterra nel 1827, da Samuel Pickwick, insieme a Nathaniel Winkle, Augustus Snodgrass e Tracy Tupman. L'obiettivo del viaggio è quello di studiare e descrivere i comportamenti e le abitudini di tutti coloro che incontreranno. Il signor Pickwick viene, inoltre, accompagnato da una caricatura del noto 'Sancio Panza': Sam Weller. Egli si rivela essere un servo fedele e leale, con il sorriso sempre sulle labbra e condivide la bizzarra eccentricità del suo padrone. La simpatica coppia, tuttavia, viene presto notata da una meno simpatica coppia di delinquenti: Jingle e il suo domestico Job Trotter. Il principale obiettivo di Jingle si rivela essere quello di sposare Rachel, sorella di Nathaniel Winkle, per appropriarsi della sua dote. Il delinquente riesce a fuggire con lei, ma Pickwick e Wardle, un ricco e gentile gentiluomo, scovano il loro nascondiglio e salvano la povera Rachel,. Simpatica è inoltre la vicenda legale che si terrà tra il signor Pickwick e la sua padrona di casa, a causa di una mancata promessa di matrimonio. L'equivoco si conclude con il dovere a carico di Pickwick di risarcire la signora, ma il nostro protagonista, convinto della sua innocenza, si rifiuta di pagare e preferisce piuttosto scontare la pena carceraria. Al termine del romanzo, dunque, tutto si risolve nel migliore dei modi. Inutile dire che "Il Circolo Pickwick" fu un successo strepitoso: la prima edizione venne pubblicata nel 1837 in 19 puntate, distribuite in 20 mesi. L'eccezionale sagacia con cui l'autore riuscì a descrivere la società dell'epoca, la caratterizzazione dei personaggi e l'umorismo coinvolgente furono i principali fattori che incentivarono la riuscita del capolavoro. L'opera era accompagnata, inoltre, da illustrazioni che contribuirono ad accendere l'entusiasmo dei lettori, elemento che, naturalmente, non si è ancora spento, nemmeno dopo duecento anni.

36

"Oliver Twist"

Oliver Twist fu il secondo romanzo pubblicato da Charles Dickens, anch'esso a puntate mensili. Si tratta della storia di un povero orfano, costretto a subire i maltrattamenti prima dell'orfanotrofio e poi dell'ospizio in cui viene trasferito all'età di nove anni. Dopo tre interminabili mesi di digiuno, Oliver e gli altri orfani decidono di tirare a sorte per chi tra loro avrebbe dovuto chiedere un'altra porzione di minestra. L'ingrato compito spetta ad Oliver stesso, che, per questo motivo, viene aspramente sgridato e cacciato via dalla struttura. Il bambino viene assunto come apprendista dal becchino Sowerberry, tuttavia la situazione non migliora: Oliver è continuamente tormentato dalle angherie della moglie del suo datore di lavoro e da un altro apprendista, suo coetaneo. A questo punto, Oliver decide di scappare e tra le vie di Londra conosce Jack Dawkins, un altro bambino della sua età che lo convince a lavorare per Fagin. In realtà, Fagin si rivela essere il capo di una banda di deliquenti. Oliver viene accusato di aver derubato il signor Brownlow e viene condannato, ma il ricco signore si rende conto della sua innocenza e sceglie di accoglierlo in casa sua. Fagin, dunque, si adopera per rapire nuovamente il bambino e ci riesce, costringendolo a prendere parte ad un furto in una ricca villa. La rapina tuttavia, non va a buon fine e Oliver viene ferito. Numerose sono le vicende che si susseguiranno successivamente, fino a giungere ad un commuovente lieto fine. Il romanzo deve sicuramente il suo successo al forte realismo e al coraggio di Dickens nell'affrontare numerosi temi sociali, quali il lavoro minorile, la povertà, la criminalità e prima tra tutte l'ipocrisia della società dell'epoca. Particolarmente importante e di rilievo è la caratterizzazione del protagonista, il quale, nonostante tutte le cattiverie a cui è sottoposto e la giovane età, dimostra maturità e buon cuore.

Continua la lettura
46

"David Copperfield"

Pubblicato tra il 1849 e il 1850, in puntate mensili, "David Copperfield", viene considerato da molti come la stessa autobiografia di Charles Dickens. Si tratta dell'ottavo romanzo dello scrittore, e di quello "più amato" come scrisse egli stesso nella prefazione all'edizione del 1867. La storia comincia con il racconto della vita del giovane David, il quale vive felicemente con la madre e la governante, sebbene gli manchi una figura paterna. L'equilibrio della situazione familiare si rompe quando entra in scena il signor Murdstone, nuovo compagno della madre di David: l'uomo, infatti, non esita a punire il bambino affliggendogli frequentemente delle pene corporali, fino ad allontanarlo dalla madre, mandandolo in collegio. Qui Oliver incontra quelli che diventeranno i suoi due migliori amici, ma è sottoposto a nuove punizioni corporali, stavolta inflittegli dal preside del collegio. Successivamente, David viene costretto a lavorare come garzone in una cantina e proprio attraverso questo passaggio, Dickens riprende ancora una volta il tema del lavoro minorile. Dopo ulteriori vicende, il protagonista riesce a fuggire e si rifugia da una lontana zia chiamata Betsey, che lo accoglie affettuosamente e decide di pagargli gli studi. Presto, David incomincia il tirocinio in uno studio legale e qui incontra quella che sarà la sua futura moglie. Copperfield, inoltre dovrà affrontare la prematura morte della stessa, a causa di un aborto spontaneo, ma riuscirà a trovare conforto in un'altra figura femminile, la quale era sempre stata innamorata di lui. Numerose sono le analogie con la vita dello scrittore stesso, ma ancor più numerosi sono i colpi di scena e i dettagli con cui vengono descritti temi quali la rivoluzione industriale, il lavoro di donne e bambini e le caratteristiche di un'epoca come l'ottocento. Possiamo, dunque, subito riconoscere gli elementi che hanno portato al successo dell'opera e alle numerose riproduzioni cinematografiche realizzate sulla base della stessa.

56

"Canto di natale"

Romanzo breve dal successo strepitoso, "Canto di Natale" venne pubblicato da Charles Dickens nel 1843. Questo capolavoro racconta la vita del taccagno Ebenezer Scrooge, che trascorre le giornate sfruttando al massimo i suoi lavoratori sottopagati, odia il Natale, non ha alcun tipo di relazione sociale e ama solo il suo denaro. Una notte, tuttavia, gli si presenta il fantasma di Marley, suo socio in affari morto sette anni prima. Marley lo mette in guardia e gli racconta di come egli sia eternamente costretto a vagare tra il mondo dei morti e quello dei vivi senza mai avere pace, per via del suo egoismo e della malvagità avuta quando era in vita. Inoltre, Marley avvisa Scrooge del fatto che tre spiriti verranno a fargli visita quella notte, ma Ebenezer si rifiuta di credergli e Marley scompare. Il primo spirito, quello del "Natale passato" mostra a Scrooge alcuni momenti salienti della sua vita, in cui si evince la sua avarizia e malvagità. Lo spirito del "Natale presente" gli fa vedere come stanno trascorrendo il Natale i suoi conoscenti e come sono infelici a causa dei suoi comportamenti. Lo spirito del "Natale futuro" mostra a Scrooge il momento della sua morte e come lo ricorderanno tutti coloro che lo conoscono. A quel punto il vecchio Ebenezer, sconvolto, si ricrede e comincia a riscoprire la generosità e la magia del Natale, che aveva da tempo dimenticato. La suggestiva atmosfera natalizia e la caratterizzazione dei personaggi hanno reso il "Canto di Natale" un'opera affascinante per grandi e piccini, tanto da renderla ideale per numerose rappresentazioni cinematografiche e teatrali.

66

"Racconto di due città"

Scritto nel 1859, "Racconto di due città" è considerato uno tra i più riusciti romanzi di Charles Dickens e forse quello che ha ottenuto la maggiore tiratura, avendo venduto oltre duecentomila copie. Si tratta di un romanzo storico, ambientato a Parigi e a Londra durante gli anni della Rivoluzione Francese. La vicenda comincia con il racconto del rilascio dalla Bastiglia del dottor Alexandre Manette, che ha scontato una prigionia lunga diciotto anni. Il dottore viene accolto dalla figlia Lucie, della quale, tuttavia, non ricorda nulla. Questa amnesia temporanea non è altro che una delle tante conseguenze riportate a causa della lunga prigionia, ma il dottore riesce comunque a liberarsene grazie all'aiuto della figlia. Quest'ultima, incontra a Londra Charles Darnay, di cui si innamora perdutamente. I due si sposano, ma Charles, è costretto a tornare in Francia per difendere un amico che è stato fatto prigioniero dai rivoluzionisti. A questo punto, Darnay viene condannato a morte: egli era, infatti, un membro della classe regnante francese. Il dottor Manette e la figlia cercano in tutti i modi di salvarlo, ma non ottengono grandi risultati. Entra in scena, dunque, Sydney Carton, un avvocato dalla vita dissoluta e dedita esclusivamente all'alcol, da sempre innamorato di Lucie in segreto: egli approfitta della somiglianza con Darnay e si sacrifica, morendo al suo posto e regalando il lieto fine ai protagonisti. Temi centrali dell'opera sono, naturalmente, quello del Regime del Terrore e dell'amarezza e brutalità della Rivoluzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I migliori libri di narrativa per ragazzi

La lettura è essenziale per la formazione culturale di una persona. È necessario inculcare l’amore per i libri ai ragazzi fin dalla più tenera età. L’ideale è leggere loro dei racconti, coinvolgendoli con entusiasmo e fantasia. Quando crescono...
Letteratura

I migliori libri sui viaggi in bicicletta

Gli amanti dei viaggi sanno quanto possa essere sorprendente e liberatorio un bellissimo viaggio "on the road", ricco di tappe interessanti in giro per il mondo. Se stai progettando un viaggio avventuroso, ecco una lista che fa per te: scopri quali sono...
Letteratura

I migliori 5 libri di De Carlo

Andrea De Carlo, milanese di nascita, è un noto scrittore, musicista, fotografo e pittore. È molto apprezzato per la sua capacità di tradurre in forma di romanzo le proprie esperienze di vita. Ha scritto ad oggi diciannove libri, tradotti in ventisei...
Letteratura

I migliori libri di avventura per ragazzi

I migliori libri di avventura per ragazzi hanno emozionato, stupito e ancora oggi nei tempi moderni, non stancano mai nemmeno agli adulti. Rappresentano un trampolino di lancio per il mondo della letteratura più complesso, regalando la bellezza della...
Letteratura

I migliori libri sull'adolescenza

Purtroppo sono diversi anni che il nostro paese si piazza agli ultimi posti nella lettura dei libri. L'adolescenza è un periodo della vita da sempre "raccontato" dagli scrittori: le prime emozioni, la scoperta del proprio corpo, i primi amori; ma non...
Letteratura

I migliori libri di storia dell'arte

L'arte non rappresenta solo una disciplina culturale bensì il più alto esempio evocativo e non, dove la fantasia può esprimersi nella realtà. Le immagini sono fin dai tempi più antichi un bisogno dell'uomo e non solo uno sfizio, basti pensare che...
Letteratura

I 10 migliori libri horror

Siete appassionati di lettura alla ricerca di emozioni forti? Ecco i 10 migliori libri horror di tutti i tempi, capaci di togliere il sonno anche al più intrepido degli scettici! Non proprio le letture ideali prima di andare a letto... Ma nel loro genere...
Letteratura

I migliori libri di psicologia

La psicologia è una disciplina che studia i comportamenti ed i processi mentali (nelle proprie forme consce e inconsce), mediante l'utilizzo del metodo scientifico e l'analisi del comportamento dell'essere umano, sia come singolo individuo che come componente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.