I 5 migliori libri di George Orwell

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

George Orwell, al secolo Eric Arthur Blair, nacque a Mothiari - capoluogo dello stato indiano del Bihar - nel 1903. Trascorse la sua vita tra l'India e l'Europa, scrittore prolifico e impegnato politicamente, è ritenuto uno dei maggiori autori inglesi della prima metà del XX secolo. Qui di seguito una lista dei 5 migliori libri dello scrittore.

26

Down and out in Paris and London

Down and out in Paris and London (Senza un soldo a Parigi e Londra) è il primo romanzo completo di George Orwell. Il racconto, in gran parte autobiografico, narra in modo spietato e, talvolta, ironico le avventure di un giovane scrittore inglese squattrinato nelle due grandi città europee all'inizio del '900. La spietata lucidità utilizzata da Orwell in questo primo lavoro diverrà in seguito una delle sue qualità più apprezzate.

36

Homage to Catalonia

Homage to Catalonia (Omaggio alla Catalogna) è il romanzo che inaugura la vocazione politica di Orwell. Si tratta, infatti, di un racconto, in prima persona, delle esperienze vissute dallo scrittore nel corso della guerra civile spagnola alla quale aveva partecipato attivamente schierandosi dalla parte dei repubblicani.

Continua la lettura
46

Coming up for air

Coming up for air (Una boccata d'aria), pubblicato nel 1938, ha come protagonista un uomo di mezza età che, oppresso dalla società e dalla sua realtà familiare, sogna di evadere dalla routine. Le speranze del protagonista sono però annientate dalla paura dell'incombente nuovo conflitto mondiale, descritta da Orwell con grande acume. Lo scrittore rivela in quest'opera anche il suo lato più patriottico, mostrando una certa nostalgia per i valori tradizionali inglesi che stavano per essere spazzati via dai regimi totalitari.

56

Animal farm

Animal farm (La fattoria degli animali) è ritenuto uno dei capolavori di Orwell. Attraverso una narrazione in forma di favola dove gli animali di una fattoria si ribellano ai loro padroni umani per compiere una rivoluzione che li renda liberi, l'autore manifesta la sua delusione per il fallimento della rivoluzione bolscevica.

66

1984

1984 è l'ultima, nonchè la più famosa, opera di Orwell. Si tratta di un romanzo fantascientifico dove lo scrittore, ormai disilluso, immagina un futuro terribile dove i totalitarismi hanno il sopravvento. L'anno scelto per l'ambientazione di questo racconto è il 1984, un futuro abbastanza lontano per Orwell che si divertì a invertire le ultime due cifre dell'anno in cui scriveva. Noto ai più per esser stato l'inventore del "Big brother" Orwell descrive una realtà in cui tutti gli individui sono costantemente controllati dalle telecamere del Grande Fratello, una sorta di divinità che manipola le persone e le rende schiave. L'unico tentativo di ribellione, quello di Winston Smith, viene placato attraverso il lavaggio del cervello e la condanna a morte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Guida ai migliori libri di fantascienza

Ci sono scrittori del passato che hanno cercato di immaginare un mondo futuro e le possibili storie... Il mondo della fantascienza è un bellissimo genere perché fa riflettere e, al contempo, mette in moto l'immaginazione su possibili mondi. Ogni scrittore...
Letteratura

10 libri da leggere almeno una volta nella vita

La lettura è uno degli strumenti migliori per lasciar correre la fantasia e catapultarsi in mondi particolari e pieni di avventure da vivere. Si dice che le persone vivano una sola vita, ma che chi legge ne vive migliaia e migliaia. Nella seguente lista,...
Letteratura

I 5 libri migliori di sempre

Con l'arrivo dell'estate e delle vacanze, ci ritroviamo tutti a cercare il libro perfetto da leggere sotto l'ombrellone. Succede spesso però, che spulciando tra i vari titoli in libreria o cercando su internet, non si arrivi mai a una scelta definitiva;...
Letteratura

Vita e opere di Voltaire

Francois Marie Arouet (1694-1778), vero nome del filosofo noto come Voltaire, fu la figura che meglio incarnò gli ideali dell'illuminismo. Egli è l'emblema dell'intellettuale moderno che non si vanta della sua vuota erudizione, ma che utilizza le sue...
Letteratura

Georges Sand: vita e opere

George Sand, conosciuta anche come Anandine, è stata una scrittrice di origine francese e si distinse nel mondo della letteratura per la mentalità aperta, decisamente rivoluzionaria per l'epoca. George Sand nacque a Parigi nel 1804. Da bambina visse...
Musica

Le 10 più belle canzoni di Natale

A Natale le città si vestono di mille luci e colori. Lungo le strade si respira un'atmosfera gioiosa. Si trascorre molto più tempo in famiglia e con gli amici, cenando e giocando assieme a carte o a tombola. Alcune canzoni accompagnano perfettamente...
Letteratura

5 titoli da leggere e regalare

Se ogni volta che entrate in una libreria siete travolti dalla quantità di titoli e volumi sugli scaffali, siano questi romanzi o saggi, racconti o manuali, chiarirvi le idee su cosa acquistare, vi aiuterà a evitare di trovarvi a sfogliare volumi...
Letteratura

Richard Bach: vita e opere

Se almeno una volta nella vita ti è capitato di leggere il meraviglioso romanzo dal titolo "Il gabbiano Jonathan Livingston", di certo avrai voglia di sapere di più sul suo autore, lo scrittore statunitense Richard Bach, e di conoscere la sua vita e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.