I capolavori di Raffaello

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il panorama artistico italiano si è da sempre distinto per la vastità e l'immensità del genio artistico di cui era composto. Moltissimi sono gli artisti italiani che nel corso dei secoli hanno contribuito a rendere famoso il proprio nome, attraverso le loro opere, che sono rimaste nel cuore e nell'anima di chi ha potuto vederle, e che ancora oggi si tramando di generazione in generazione per contribuire ad accrescere la cultura e il prestigio del nostro paese. Raffaello Sanzio è uno di questi. Raffaello Sanzio, insieme a Leonardo da Vinci e Michelangelo, è uno dei grandi protagonisti del Rinascimento, il periodo in cui l'arte italiana raggiunse il culmine della grandezza. Nella seguente guida verranno descritti i migliori capolavori di Raffaello.

25

La pala d'altare

La prima opera documentata di Raffaello fu una pala d'altare per la Chiesa di San Nicola da Tolentino a Città di Castello, commissionatagli nel 1500. Dipinse diverse opere a Città di Castello e a Perugia, come grandi pale d'altare, nonché dipinti per privati. Nel 1504 si trasferì a Firenze, dove vi rimase per quattro anni, affascinato dai maestri Leonardo e Michelangelo. Durante la permanenza a Firenze, si spostò di continuo tra Urbino, Perugia e forse Roma. Di questo periodo fiorentino si ricordano i celebri ritratti per il ricco fabbricante di tessuti Agnolo Doni e della moglie Maddalena Strozzi, per la Chiesa di Santo Spirito la Madonna del baldacchino. Nel 1506 divenne uno dei pittori più considerati a Firenze, impressionando i mecenati locali e abbandonando pian piano lo stile aggraziato del maestro Perugino.

35

I dipinti nelle stanze

Giulio II, divenuto papa nel 1503, era scontento dei suoi appartamenti al Vaticano e ordinò la realizzazione di uno nuovo (le Stanze). Raffaello nel 1509 si mise subito all'opera cominciando dalla Stanza della Segnatura, in origine utilizzata come biblioteca, ricoprendola interamente di affreschi e realizzando la Scuola di Atene, ovvero la rappresentazione dell'antico mondo della filosofia uno dei massimi capolavori del Rinascimento, noto per la sua compostezza classica. Gli affreschi di questa Stanza sono tutti di mano raffaellesca, mentre quelli delle altre tre sale, sono anche di mano dei suoi collaboratori, come la Stanza di Eliodoro, quella dell'Incendio di Borgo e di Costantino.

Continua la lettura
45

I marmi

Divenuto primo architetto ed artista di Roma, il lavoro aumentò nel 1515, quando Leone X gli affidò l'incarico di conservare e registrare i marmi antichi recanti iscrizioni latine. Tra i suoi capolavori si ricordano: La Fornarina, la figlia del fornaio, che pare fosse la sua amante, il ritratto di Baldassar Castiglione, autore del Cortegiano e suo amico, la Madonna della Seggiola, in cui Raffaello riesce a fondere lo schema compositivo rotatorio con la naturalezza e l'intimità affettuosa dell'abbraccio materno. Ancora si ricorda il ritratto della Velata del 1515-16, dallo sguardo intenso e dai lineamenti raffinati. Infine la Trasfigurazione, un olio su tavola del 1518-20, conservato alla Pinacoteca Vaticana, emblema della piena maturazione dello stile raffaellesco, dove vengono rappresentati su due registri gli episodi della guarigione dell'Indemoniato in basso e la Trasfigurazione di Cristo in alto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ammirare i capolavori di Raffaello a Firenze: Palazzo Pitti e gli Uffizi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Vita e opere principali di Raffaello

Solitamente, quando si pensa a Raffaello Sanzio (uno dei pittori maggiormente promettenti del Cinquecento italiano), vengono in mente anche Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti, perché egli è un loro contemporaneo. La propria reputazione ed importanza...
Arti Visive

I capolavori di Caravaggio

Padre e madre dell'artista, rispettivamente Fermo Merisi e Lucia Aratori, lo misero alla luce nel 1571 a Milano. Il nome Caravaggio è Merisi Michelangelo e fu uno dei più grandi maestri dell'arte italiana figurativa della fine del 1500, primi del 1600....
Arti Visive

I capolavori di Giotto

Giotto di Bondone è uno dei massimi rappresentanti della pittura medievale italiana e i suoi capolavori sono di fama mondiale. Pittore e architetto, nacque a Colle di Vespignano intorno al 1266-67. Ebbe vastissima fama presso i contemporanei, come testimoniano...
Arti Visive

I capolavori di Botticelli

Sandro Filipepi, detto Botticelli (Firenze 1445-1510) è uno degli artisti maggiormente legati alla corte di Lorenzo il Magnifico. Con la sua arte, è stato uno dei più importanti rappresentanti del Rinascimento fiorentino, creando capolavori di delicata...
Arti Visive

I capolavori di Michelangelo Buonarroti

Genio poliedrico del Rinascimento italiano, Michelangelo Buonarroti ha dato vita ad una serie impressionante di opere pittoriche e capolavori scultorei. Nato nell'aretino nel 1475, nella piccola cittadina di Caprese, Michelangelo è il secondogenito di...
Arti Visive

I capolavori di Masaccio

Pur nella sua breve vita, Masaccio riuscì a rivoluzionare la pittura ponendo le premesse del Rinascimento. Fece enormi passi nello studio della prospettiva dipingendo in modo realistico forme tridimensionali su una superficie piatta. Realizzò dipinti...
Arti Visive

Guida all'arte del Vasari

Giorgio Vasari è stato uno dei più importanti pittori e architetti del tardo manierismo toscano. Conosciuto anche come storico dell'arte, la sua carriera subì sicuramente l'influsso di Raffaello, Michelangelo e della tradizione veneta. Fu sicuramente...
Arti Visive

Correggio: vita e opere

Correggio è il nome d'arte di un pittore italiano: Antonio Allegri, nato e morto proprio nella città di Correggio, in provincia di Reggio Emilia. È considerato uno dei maggiori esponenti della pittura del Cinquecento. Il suo stile è nato da uno studio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.