I libri più belli di Oriana Fallaci

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oriana Fallaci è stata una dei personaggi più discussi degli ultimi trent'anni. Grande giornalista e scrittrice di temi sociali, non si è mai risparmiata nell'esporre le sue teorie sull'immigrazione e sulla cultura islamica. A detta di chi si è trovato da sempre vicino al suo pensiero, Oriana Fallaci avrebbe anticipato le conseguenze negative di un'immigrazione incontrollata in Europa; a detta di altri, invece, la scrittrice sarebbe soltanto una delle tante voci di critica nei confronti di un fenomeno che non è possibile in alcun modo fermare. Ecco qua una lista dei libri più belli di Oriana Fallaci.

26

La rabbia e l'orgoglio

È il primo dei tre libri della "trilogia di Oriana Fallaci", è un lavoro che ha come tema centrale la cultura e il decadimento dell'Occidente, fortemente compromessa da fattori esterni ed interni ad essa. Il libro è, tra l'altro una critica alla classe politica e religiosa che ha permesso tale decadimento.

36

La forza della ragione

Secondo libro della trilogia, si può considerare una risposta, data con carattere, agli attacchi ricevuti da più fronti dopo l'uscita de "La rabbia e l'orgoglio". In questo secondo libro la scrittrice si rivolge, tra i tanti, anche alle comunità islamiche italiane cercando di chiarire meglio il suo punto di vista.

Continua la lettura
46

Oriana Fallaci intervista a sé stessa

Terzo e ultimo libro della trilogia, conclude il percorso culturale, filosofico e politico iniziato anni prima con "La rabbia e l'orgoglio". Oriana Fallaci in questo terzo libro parla anche di se stessa, affrontando tematiche molto delicate tra cui, ad esempio, il cancro contro cui lottava già da tempo e che poi è stato causa della sua morte. Una storia della sua vita, quindi, una specie di testamento.

56

Insciallah

La prima edizione di questo libro è uscita nel 1990, ed è stato uno dei lavori della scrittrice che ha fatto maggiormente discutere. Il tema centrale è la guerra i Libano, le vicende del contingente italiano impegnato al fronte. Dietro alle storie personali e quotidiane, la scrittrice riesce a mostrare ai suoi lettori uno spaccato della società italiana e dei conflitti internazionali dell'epoca.

66

Lettera a un bambino mai nato

Partorito nel 1975, questo libro tocca un tema molto diverso rispetto a quelli successivi, ossia la maternità. Si tratta di un monologo di una madre che, dopo il concepimento, si domanda che futuro può avere un figlio, in una società corrotta e in un modo violento. Viene toccato anche il tema dell'aborto, in quel momento tema caldissimo. Come sempre, già all'epoca Oriana Fallaci amava toccare gli argomenti maggiormente scottanti e drammatici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I libri più belli di Italo Calvino

Tanti scrittori italiani sono entrati nella storia, farne un elenco sarebbe davvero grande cosa da compiere, nella guida che segue parleremo dello scrittore e partigiano Italo Calvino, che con le sue opere ha lasciato un segno indelebile nella storia....
Letteratura

I migliori libri di spionaggio

Leggere è un qualcosa di molto bello e di appassionante, in particolar modo se stiamo leggendo dei libri molto belli e coinvolgenti. Tuttavia, ci sono anche dei libri molto interessanti, che spesso vengono tenuti in scarsa considerazione, ad esempio...
Letteratura

i migliori libri di cucina di sempre

Abbiamo pensato di proporre a tutti voi, che amate leggere i nostri articoli, una guida, semplice e veloce, mediante la quale essere in grado di capire quali siano i migliori libri di cucina di sempre. È sempre piacevole sfogliarli, leggerli sul divano...
Letteratura

5 modi per risparmiare sui libri

Se anche tu sei un amante dei libri e vorresti conoscere dei modi per risparmiare, sei nel posto giusto: spendendo di meno, non solo farai un favore al tuo portafoglio, ma avrai anche la possibilità di comprare più libri!Questa lista è adatta anche...
Letteratura

I 10 libri che ti cambieranno la vita

Leggere è una di quelle attività ricreative e culturali che andrebbe operata per tutta la vita. La lettera amplia gli orizzonti, aumenta il livello culturale ed inoltre fornisce un ottimo svago attuabile in ogni luogo e in ogni momento libero. La scelta...
Letteratura

Consigli per leggere più di 30 libri all'anno

Questa è una lista un po' particolare. Anche perché, tutte le persone a cui piace leggere, in realtà penserebbero che è facile leggere 30 libri in un anno, basta solo... Leggerli! Però i libri non sono sempre reperibili, a meno che non abbiate un'enorme...
Letteratura

5 libri da leggere nella vita

L'impiego del tempo libero è indubbiamente molto importante, anche se, al giorno d'oggi l'uomo moderno ne ha ben poco. Tutti si affannano e corrono tutto il giorno. Tanto che, quando avrebbero un po' di tempo da dedicare a loro stessi, non hanno voglia...
Letteratura

5 siti per il baratto dei libri

Il nuovo modo per risparmiare sui libri è il baratto. Oggi viene utilizzato spesso da tutti, visto il periodo e i costi della vita in rialzo. Per questo esistono parecchi siti che si dedicano al baratto. Questa iniziativa comporta di comprare quello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.