I maggiori esponenti del barocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il termine "barocco", deriva dal francese baroque e fu inventato nel corso del Settecento per contrapporre l'enfasi e l'esagerazione del Seicento alla razionalità illuminista. Proprio per questo, il suo stile mirava a stupire e affascinare, con l'abbondanza degli ornamenti, il visitatore. Caratteristiche fondamentali di questo movimento sono la tendenza a teatralizzare le arti visive mediante l'ostentazione di uno sfarzo quasi eccessivo e il ricorso a materiali pregiati. In questa guida Illustreremo i maggiori esponenti che hanno contribuito all'affermazione del barocco in Europa.

24

Michelangelo Merisi è il maggiore esponente del barocco

Nell'ambito della pittura barocca il maggiore esponente è Michelangelo Merisi (1571-1610) detto il Caravaggio dal nome del paese vicino a Bergamo dove ebbe i natali e trascorse la sua infanzia. La sua vita è stata turbolenta e il suo carattere inquieto e burrascoso lo videro coinvolto in risse e colluttazioni. Per questo motivo la sua pittura fu poco presa in considerazione e spesso fu criticata e censurata. Ciò nonostante era molto religioso e in molte opere è trattato il tema del peccato e della pietà. È stato uno dei massimi pittori di tutti i tempi. Nell'opera di Caravaggio la luce gioca un ruolo determinante: esempi rilevanti sono la "Vocazione di San Matteo" (1599), la "Crocifissione di San Pietro" (1601) e la "Deposizione nel sepolcro" (1604), opere custodite a Roma.

34

Ragiunge l'apice con Gian Lorenzo Bernini

Il barocco giunge alla sua piena attuazione grazie all'opera di Gian Lorenzo Bernini (1598-1680), figura che domina il XVII secolo con la sua straordinaria personalità. Egli vive a Roma lavorando per commissione di sette papi diversi e fu subito apprezzato per il suo talento innato di scultore e architetto raggiungendo ben presto i vertici della sua carriera. Le sue opere si ispirano alla mitologia classica ma si completano perché in esse c'è dinamismo e vivacità. Sua opera è il Colonnato di San Pietro: egli costruisce un colonnato a pianta ellittica, che simbolicamente costituisce l'abbraccio della chiesa a tutta la cristianità, e vi posiziona sopra statue colossali che rendono l'idea di maggiore altezza. Anche molte opere all'interno della Basilica si devono al Bernini: il "Baldacchino di San Pietro", opera maestosa e magistrale, la "Cattedra", studiata in relazione prospettica col baldacchino, e ancora il "Monumento funebre a Urbano VIII". Altri monumenti degni di nota sono la "Fontana dei Quattro Fiumi" in Piazza Navona, la "Scala Regia" in Vaticano e la "Fontana del Tritone". Molto bella la statua di "Apollo e Dafne": dapprima quest'opera fu definita profana, ma in realtà in essa c'è un profondo significato morale. L'opera vuole trasmettere all'osservatore la caducità della bellezza e dei piaceri della vita che con il passar del tempo si evolvono e muoiono. Altra opera di rilievo è il David che viene rappresentato nel momento di massima efficacia, e cioè nell'attimo in cui l'eroe lancia la pietra. In quest' opera c'è una forza emotiva e un dinamismo particolarmente efficace.

Continua la lettura
44

Francesco Borromini esponente di rilievo dell'architettura barocca

Altro esponente di rilievo dell'architettura barocca è Francesco Borromini (1599-1667). Anche lui opera a Roma, ma il suo talento è offuscato dall'operato del Bernini; a Roma lavora al chiostro e alla facciata della chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane, l'interno della Basilica di San Giovanni in Laterano, e la di Sant'Agnese in Piazza Navona. È da menzionare anche Pietro da Cortona, la cui arte culmina con l'affresco di Palazzo Barberini, il "Trionfo della divina Provvidenza", nel quale il pittore arriva a creare uno spettacolo teatrale di forte impatto scenico: il soffitto sembra squarciarsi per permettere l'apparizione stupefacente di un gran numero di figure volanti. Altri importanti pittori del barocco europeo sono invece il tedesco Pieter Paul Rubens, l'olandese Rembrandt ("La ronda di notte", 1642) e lo spagnolo Velàzquez ("Las meniñas", 1656).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Linearismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il Linearismo è uno stile artistico, sviluppatosi in Italia agli inizi del 1400. Trae il nome dall'importanza attribuita alla linea rispetto al colore. Nelle arti pittoriche, si sottolinea la netta dominanza della forma. Questo va a scapito della profondità,...
Arti Visive

Arte povera: storia, stile e maggiori esponenti

L'arte è una disciplina molto importante, perché ci permette di conoscere e comprendere alla perfezione tutte le opere realizzare dai vari artisti negli anni, collocandoli in particolari correnti artistiche che ci consentono di comprendere in maniera...
Arti Visive

Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti

Tra il 1916 e il 1923 a Zurigo, città della Svizzera, si sviluppa il Dadaismo, un modo di vedere e concepire l'arte, soprattutto quella visiva ma che influenzò anche altri ambiti artistici. Se siete interessati a sapere qualcosa in più sul Dadaismo,...
Arti Visive

Art Decò: storia, stile e maggiori esponenti

L'Art Deco' trova il suo nome solo a partire dal 1960 anche se le sue radici affondano nel più remoto 1925, quando a Parigi si tenne l' Exposition Internationale des Arts Decoratifs et Industriels Modernes, ossia un'esposizione che guardava soprattutto...
Arti Visive

Simbolismo: storia, stile e maggiori esponenti

Nel corso degli anni si sono susseguiti moltissimi movimenti culturali che hanno caratterizzato le opere di opere di moltissimi artisti che vi hanno preso parte. Se siamo degli amanti della storia della cultura e ci piacerebbe riuscire a conoscere tutti...
Arti Visive

Arte moderna: storia, stile e maggiori esponenti

La storia dell'arte moderna rappresenta nel complesso, un movimento artistico compreso tra la seconda metà del milleottocento e la seconda metà del millenovecento, frutto di profonde trasformazioni. I precursori di tale movimento, nonché i maggiori...
Arti Visive

Arte Nouveau: storia, stile e maggiori esponenti

L'Arte "Nouveau" si colloca tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900 in Europa. Essa si riferisce alle arti figurative, ma anche a quelle applicate e all'architettura. In poco tempo si diffonde in vari paesi, assumendo simili caratteristiche e connotati,...
Arti Visive

Futurismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il futurismo rappresenta uno dei movimenti più importanti e influenti dell'Italia del XIX secolo. Il fenomeno del futurismo non deve essere visto solo come un movimento letterario, ma come qualcosa di più grande che andò a modificare le più comuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.