I maggiori esponenti del blues

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il blues è un genere musicale molto vasto: ha una lunga storia e si ramifica in molti sottogeneri. L'inizio della musica blues risale ai canti della schiavitù delle comunità nere nelle piantagioni di cotone del sud america. È considerata la manifestazione profana di un sentimento e di un dolore, che ha trovato libera possibilità di espressione. L'incontro tra espressione poetica e musicale va collocata attorno al 1870, dando via all'aspra denuncia di una vasta comunità di neri che trova la forza di esprimere l'angoscia vissuta a causa dell'incessante discriminazione. Molti sono gli artisti di questo genere assolutamente degni di essere ascoltati. Nella seguente guida vi indicheremo i maggiori esponenti del blues.

26

Muddy Waters

Il primo, in ordine cronologico, è Muddy Waters. Fu un musicista statunitense molto attivo nel campo di questo genere di musica. È generalmente considerato il più importante interprete del genere Chicago blues nel secondo dopoguerra e da molti il più grande bluesman di tutti i tempi. Fu fonte di ispirazione per gruppi quali gli Yarbirds, i Rolling Stones e molti altri. Famoso per il suo carisma e la sua voce profonda, scrisse alcuni dei pezzi fondamentali del blues: basti citare "I'm Your Hoochie Coochie Man", "She's Nineteen Years Old", "Rolling and Tumbling". Morì nel 1983.

36

BB King

BB King è probabilmente il più noto artista blues ancora in vita. Dagli anni '50 è un'icona del genere, ha una lunghissima carriera alle spalle e la sua chitarra, una Gibson ES 355 custom, è conosciuta come Lucille. Famoso per i suoni caldi e piacevoli che danno vita ad un blues elegante, il suo stile chitarristico è caratterizzato solo da parti soliste che si alternano al canto, senza parti di accompagnamento, e per l'uso del vibrato, di cui forse fu l'iniziatore. Tra le sue canzoni più famose, "You Know I Love You", "Woke Up This Morning", "Please Love Me", "When My Heart Beats like a Hammer", "Whole Lotta' Love", e poi "When Love Comes to Town", suonata insieme agli U2 negli anni Ottanta.

Continua la lettura
46

Stephen "Stevie" Ray Vaughan

Stephen "Stevie" Ray Vaughan è un'altra leggenda del blues. Nato nel 1954, morì nel 1990 in un incidente aereo: l'elicottero su cui era salito al posto di Eric Clapton si schiantò contro una collina. Totalmente autodidatta e senza alcuna conoscenza teorica, nonostante la breve carriera scrisse insieme al suo gruppo (i Double Trouble) alcune tra le canzoni più belle del genere. Per citare solo qualche titolo: "Texas Flood", "Lenny", "Scuttle Buttin'", "Mary Had a Little Lamb", "Pride and Joy" e "Vodoo Child", cover dal brano di Jimy Hendrix, artista a cui Vaughan deve molto.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Breve storia della musica blues

Il blues risulta essere precisamente un genere musicale che ha radici profonde nella storia afro-americana. Il genere, infatti, ha avuto origine nelle piantagioni del Sud nel 19° secolo dove gli schiavi hanno lavorato duramente nei campi di cotone e...
Musica

Janis Joplin: discografia completa

Insieme a Jimi Hendrix e Jim Morrison, Janis Joplin fu una delle "3 J" del rock internazionale famose per la loro bravura e anche triste morte successa alla giovane età di 27 anni. Questa cantante statunitense attiva negli anni Sessanta divenne molto...
Musica

Come suonare un blues di 12 battute

La musica è sicuramente il linguaggio dell'anima e può essere espressa in tanti modi diversi. I generi che compongono la musica sono sterminati, sopratutto se contiamo le varie contaminazioni. Ma se vogliamo andare a trovare l'origine della musica moderna,...
Musica

Storia del blues

Il termine Blues deriva dalla locuzione inglese "to feel blue" vale a dire essere malinconico. Il blues è un canto popolare di origine afro-americana e di carattere profano. È caratterizzato da schemi armonici e formule ritmiche ricorrenti e da melodie...
Musica

Come eseguire il giro di blues con il basso

Come bisogna riuscire ad eseguire correttamente un giro di basso? Occorre avere la capacità d'improvvisare e non un insieme di regole da applicare. Naturalmente, cercherò di giustificare questa affermazione nei passaggi successivi della seguente guida.A...
Musica

Guida ai più famosi pianisti del mondo

La musica è il «luogo» artistico che mette in confronto e in comune diverse razze e popoli. Spesso caratterizzata da generi molto diversi tra loro, la musica appartiene allo strumento col quale viene eseguita, che sia una chitarra o un violino. Attraverso...
Musica

Guida all'heavy metal: gli anni '70

Tra le varie correnti musicali che si sono susseguite dopo l'avvento del rock degli anni 50', ne troviamo tante, e tra queste in particolare l'heavy metal. Si tratta infatti, di un genere di musica rock che si è sviluppato tra il 1968 e il 1974, e...
Musica

Come suonare il boogie woogie

Chi di voi non ha mai sognato atmosfere novecentesche ed affascinanti sulle note di un bel Boogie Woogie? Il Boogie Woogie infatti è una tipologia molto apprezzata di blues leggermente più veloce ed avvolgente. Nella maggior parte dei casi è suonato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.