I maggiori esponenti del romanticismo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Romanticismo è un movimento culturale che si sviluppa in Germania alla fine del diciottesimo secolo: nasce in contrapposizione all'Illuminismo, che aveva dominato l'intero secolo precedente. Viene introdotto dallo "Sturm und Drang", dal quale prende diverse caratteristiche, ad esempio l'individualismo e il ruolo centrale della natura; questi, insieme allo scontro con il razionalismo illuminista, saranno i cardini del movimento Romantico. La ragione illuminista viene negata: essa infatti non ha soddisfatto i dubbi che l'uomo aveva sul mondo. A causa dell'abbandono della ragione illuminista, si abbandona anche l'idea che ci sia una sola ed unica chiave di lettura per la realtà che ci circonda; ecco quindi che l'individualismo e l'uomo come personalità unica prende il posto centrale nella concezione Romantica. Per questo verranno prediletti, dagli artisti pittorici, paesaggi fuori dalla norma, con un carico emotivo molto imponente. Vediamo quindi i maggiori esponenti di questo movimento.

26

Occorrente

  • Concentrazione
36

Caspar David Friedrich (1774-1840) è il primo pittore tedesco ad entrare in clima Romantico, specialmente nella suddetta concezione mistica della natura. I suoi paesaggi rappresentano in modo eccellente la piccolezza dell'essere umano nei confronti della grande e sconfinata natura; un esempio di questo è il famosissimo "Il viandante sul mare di nebbia". La natura porta meraviglia, sgomento, connette direttamente al divino facendo vivere un'esperienza sublime. Altri artisti molto importanti sono Courbet, Goya, Delacroix, Gericault e Turner.

46

Passando alla letteratura, un esponente fondamentale del Romanticismo è Goethe; anche lui tedesco, pubblica nel 1774 il romanzo Romantico per eccellenza: "I dolori del giovante Werther". In questo romanzo sono presenti tutti i temi del Romanticismo: l'amore che tormenta e che conforta, la natura che consola, nella quale l'uomo si rifugia. Il romanzo è epistolare, consentendo al lettore di entrare ancora più nella personalità del personaggio, dando spazio a quell'individualismo tipico del Romanticismo. Sempre in Germania troviamo Schiller e Brentano. In Inghilterra invece troviamo letterati come Wordsworth, Coleridge, Blake, Keats, Shelley e Byron. In Francia, invece, il massimo esponente è Hugo.

Continua la lettura
56

Uno dei principali esponenti italiani è sicuramente Alessandro Manzoni. Egli presenta un tipo di Romanticismo diverso dal solito: infatti acquista valore fondamentale la componente nazionalista, intesa come amore per la propria nazione e per il proprio popolo, come liberazione dalla schiavitù verso lo straniero oppressivo. Il suo capolavoro principale, "I Promessi Sposi", sarà pubblicato definitivamente tra il 1840 e il 1842. In questo romanzo ritroviamo un'altra caratteristica per Manzoni fondamentale: la fede nel divino, che entrerà a far parte del Risorgimento come sentimento patriottico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • A causa dell'abbandono della ragione illuminista, si abbandona anche l'idea che ci sia una sola ed unica chiave di lettura per la realtà che ci circonda.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Arte povera: storia, stile e maggiori esponenti

L'arte è una disciplina molto importante, perché ci permette di conoscere e comprendere alla perfezione tutte le opere realizzare dai vari artisti negli anni, collocandoli in particolari correnti artistiche che ci consentono di comprendere in maniera...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti di cui loro erano già a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
Arti Visive

Art Decò: storia, stile e maggiori esponenti

L'Art Deco' trova il suo nome solo a partire dal 1960 anche se le sue radici affondano nel più remoto 1925, quando a Parigi si tenne l' Exposition Internationale des Arts Decoratifs et Industriels Modernes, ossia un'esposizione che guardava soprattutto...
Arti Visive

Arte Nouveau: storia, stile e maggiori esponenti

L'Arte "Nouveau" si colloca in un periodo che va dalla fine del XIX secolo ai primi del Novecento. Questo movimento artistico si diffonde in Europa, partendo da Belgio e Francia. All'Art Nouveau di ricollegano le arti figurative e quelle applicate, e...
Arti Visive

Arte moderna: storia, stile e maggiori esponenti

La storia dell'arte moderna rappresenta nel complesso, un movimento artistico compreso tra la seconda metà del milleottocento e la seconda metà del millenovecento, frutto di profonde trasformazioni. I precursori di tale movimento, nonché i maggiori...
Arti Visive

I maggiori esponenti dell'architettura del 600

Il '600 è il secolo generalmente ricordato per l'assolutismo monarchico, le lotte di religione e la nascita del barocco. Si può dire che sia un periodo di forte instabilità ed incertezza, particolarmente in Italia e in Europa, e gli artisti non possono...
Arti Visive

Futurismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il futurismo rappresenta uno dei movimenti più importanti e influenti dell'Italia del XIX secolo. Il fenomeno del futurismo non deve essere visto solo come un movimento letterario, ma come qualcosa di più grande che andò a modificare le più comuni...
Arti Visive

Dadaismo: storia, stile e maggiori esponenti

Tra le fiamme del primo conflitto mondiale, sono molti i pacifisti che si recarono in Svizzera, terra neutrale. Fu in questo clima di tranquillità che il Dadaismo prese il sopravvento e divenne una vera e propria corrente artistica. Moltissimi poeti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.