I maggiori poeti ermetici italiani

Tramite: O2O 14/05/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Ermetismo è il nome dato alla corrente poetica fiorita in Italia, in particolare nel cuore della Toscana, nel periodo compreso fra il 1920 e il 1930. Il nome si riferisce ad Ermete Trismegisto, leggendario autore dell'antica Grecia di dottrine mistiche con forti connotazioni provenienti dal mondo della magia. Le caratteristiche più importanti di questo movimento furono l'uso di simboli e analogie, l'eliminazione della punteggiatura, le composizioni sintetiche e le opere breve con 2-3 versi. A queste va aggiunta la cripticità - sinonimo, difatti, di ermetismo - poetica, che rendeva e rende spesso difficile per il lettore non adeguatamente documentato afferrare il significato dei versi ermetici. Nella seguente guida verranno descritti i maggiori poeti ermetici italiani e il critico Carlo Bo, autore del manifesto che ha definito questa corrente letteraria.

29

Occorrente

  • Libri di poesie ermetiche
39

Carlo Bo

La parola ermetismo è stata coniata dal critico letterario Francesco Flora, anche se con una connotazione inizialmente generica e superficiale, nel 1936 e ricorda una concezione mistica della poesia. Nel 1936, il critico italiano Carlo Bo pubblicò un saggio sulla rivista letteraria "Frontespizio", intitolato "Letteratura venire vita", ovvero "La letteratura come un modo di vivere", contenente i fondamenti teorico-metodologici della poesia ermetica. Qui veniva descritto il significato esistenzialista della poesia, intesa come ricerca di verità interiori e universali. Tale compito, secondo Bo, è ben più di un mestiere, trattandosi invece di un'attività totalizzante, una missione.

49

Salvatore Quasimodo

Uno dei maggiori esponenti italiani dell'ermetismo, che ricevette anche il premio Nobel per la letteratura nel 1959, è Salvatore Quasimodo. La maggiore raccolta del periodo ermetico di questo grandissimo poeta è "Acqua e terre" che evidenziò, sul piano stilistico, una poesia lirica con una sequenza di analogie di difficile interpretazione. Eppure l'incanto delle evocazioni raffinate e "sensitive" che trapela dai suo versi vanta un fascino immortale, che gli anni non hanno scolorito.

Continua la lettura
59

Eugenio Montale

Eugenio Montale (12 ottobre 1896 - 12 Settembre 1981) fu un altro poeta ermetico, nonché scrittore di prosa, editore, traduttore e vincitore del Premio Nobel nel 1975 per la letteratura. Egli è tutt'oggi ampiamente considerato il più grande esponente ermetico italiano. La sua opera "Le occasioni", edita nel 1939, è certo una delle più importanti produzioni ermetiche, e si caratterizza per un uso costante di difficili analogie dietro alle quali si celano l'orrore della guerra alle porte, la malattia, la desolazione per la precarietà dell'esistenza, l'amore idealizzato. Da notare che nonostante la piena adesione stilistico/contenutistica all'ermetismo, Montale ne prese esplicitamente le distanze.

69

Giuseppe Ungaretti

Giuseppe Ungaretti è stato un poeta ermetico italiano - ma di più facile interpretazione rispetto agli altri -, giornalista, saggista, critico, accademico e vincitore del Premio Internazionale "Neustadt" per la letteratura nel 1970, nonché anche uno delle figure più significative della letteratura italiana del ventesimo secolo. Influenzato dal simbolismo, fu per brevissimo tempo allineato con il futurismo; ma come molti altri futuristi, prese una posizione irredentista durante la Prima Guerra Mondiale. Ungaretti debuttò come poeta mentre combatteva nelle trincee italiane. La sua opera del periodo ermetico è "Sentimento del tempo", del 1933, che potremo definire precorritrice, a livello di tematiche - in primis il pessimismo, la desolazione e la ricerca del senso dell'esistenza - dei temi propri dell'ermetismo.

79

Mario Luzi

Mario Luzi (1914-2005) è stato un altro grandissimo esponente della poetica ermetica. Oltre a collaborare con Frontespizio e Letteratura, le 2 riviste più vicine a questa corrente letteraria, pubblicò nel 1935 la raccolta in versi "La barca", densa di simbolismo e suggestioni liriche, in cui predominano l'ammirazione per il sesso femminile e la femminilità, la psiche con i suoi contenuti oscuri, la malinconia, nonché il senso di precarietà esistenziale caratteristico dell'ermetismo. Conoscere in fondo i nostri cari poeti ermetici italiani, deve essere per noi non solo un dovere, ma un piacere, perché grazie alla loro vita ed in particolar modo, alle loro opere, che ci sono state tramandate, potremo davvero imparare a stare al mondo!

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conoscere e studiare i nostri poeti ermetici italiani, è davvero un piacere, che pochi riescono ad apprezzare!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I poeti maledetti

Il Romanticismo, periodo storico importantissimo, nonché corrente artistico-letteraria, nasce nel diciannovesimo secolo e coinvolge diverse zone d'Europa. In particolare, in Francia si evolve nel Decadentismo, movimento artistico-lettarario che si sviluppa...
Letteratura

Concetti chiave dell'Ermetismo

L'Ermetismo secondo alcuni letterati dell'epoca non è un vero e proprio movimento o corrente letteraria ma più uno stile adottato da alcuni stravaganti e rivoluzionari artisti. Questo si sviluppò nel Novecento e coinvolse numerosi scrittori e poeti...
Letteratura

I 6 vincitori italiani del Premio Nobel per la letteratura

Italia patria di scienziati e di inventori, patria di poeti e di scrittori, patria di musicisti e compositori insomma, patria di talenti. Non è un caso se sono ben 20 i premi Nobel presi nella nostra nazione. Pur essendo uno stato piccolo siamo all'ottavo...
Letteratura

10 fumetti italiani da leggere

Negli ultimi anni il mercato dei fumetti italiano e dei graphic novel sta accogliendo molti nuovi autori, soprattutto giovani, che stanno dimostrando la maturità e il perché della buona accoglienza del mezzo nel nostro paese. Si notano molte sottocorrenti,...
Letteratura

I maggiori esponenti del cognitivismo

Riuscire a comprendere la complessità degli schemi mentali, delle sue funzioni e di come si svolgano le rielaborazioni delle informazioni che il cervello riceve, è di estremo interesse; si sviluppano così diversi approcci di ricerca in questo ambito,...
Letteratura

I migliori romanzi italiani del '900

Oltre alle bellezze paesaggistiche, l'Italia è famosa nel mondo anche per il suo enorme patrimonio storico, artistico e culturale; motivo per cui tanti turisti provenienti da tutto il mondo vengono tutto l'anno a visitare la nostra penisola. Ma le bellezze...
Letteratura

I migliori romanzi gialli italiani

In questo articolo elencheremo i migliori romanzi gialli italiani. L’impresa è per certi versi ardua: da un lato c’è il rischio di essere influenzati dalle proprie preferenze personali, e dall’altro non è semplice stabilire i parametri sui quali...
Letteratura

Appunti sul Dolce stil novo

Il Dolce stil novo è un movimento nato nella seconda metà del III secolo a Firenze. Il nome "dolce stil novo" è stato dato da Dante Alighieri, che nel canto XXIV del purgatorio definisce questa sua poetica come chiara e purificata da varie regole....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.