I migliori libri di psicologia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La psicologia è una disciplina che studia i comportamenti ed i processi mentali (nelle proprie forme consce e inconsce), mediante l'utilizzo del metodo scientifico e l'analisi del comportamento dell'essere umano, sia come singolo individuo che come componente di un gruppo di persone.
Dalla nascita della psicologia ad oggi, sono stati scritti numerosi saggi e trattati, alcuni dei quali devono essere inseriti tra i migliori libri di psicologia: se desiderate conoscerli, leggete attentamente i passaggi successivi della seguente pratica ed informativa guida.

25

Opere di Sigmund Freud

Come migliori libri di psicologia non possono non essere menzionate le opere di Sigmund Freud, considerato il fondatore della psicanalisi, ovvero una delle principali branche della psicologia che sottolinea la rilevanza esercitata dall'inconscio sui pensieri e sui comportamenti dell'individuo.
Gli scritti di questo neurologo ceco che dovrete assolutamente leggere sono i seguenti:
- "L'interpretazione dei sogni" (1898);
- "Psicologia della vita quotidiana" (1901);
- "Totem e Tabù" (1913);
- "Introduzione al narcisismo" (1914);
- "Il disagio della civiltà" (1929);
- "L'Io e l'Es" (1923);
- "L'avvenire di un illusione" (1927).

35

I migliori autori

Considerando totalmente la storia della psicologia, bisogna assolutamente segnalare i seguenti libri:
- "La psicologia dal punto di vista empirico" (Franz Brentano), dove si ritrova un approccio alla psicologia meno scientifico e maggiormente filosofico rispetto all'opera di Wilhelm Wundt;
- "Principi di psicologia" (William James, Galanter e Pribram), che è l'espressione del movimento cognitivista;
- "Tractatus logico-philosophicus" (Wittgenstein);
- "Un approccio ecologico alla percezione visiva" (James Gibson);
- "Piani e struttura del comportamento" (George Armitage Miller);
- "L'Io e l'Inconscio" (Carl Gustav Jung);
- "Sull'origine della conoscenza morale" (Franz Brentano);
- "Dati sulla fisiologia del sonno" (Ivan Pavlov);
- "Pensiero e linguaggio" (Lev Vygotskij), che viene ritenuto il capolavoro dello psicologo sovietico;
- "I principi fondamentali della psicologia individuale" (Alfred Adler);
- "Verso un'ecologia della mente" (Gregory Bateson).

Continua la lettura
45

In conclusione

Letteralmente, la psicologia rappresenta lo studio dello spirito e dell'anima: seppur derivando il proprio oggetto d'indagine da alcuni filosofi greci (come Platone e Aristotele), la nascita della seguente disciplina scientifica viene fissata nella seconda metà dell'Ottocento.
Il padre della psicologia come disciplina accademica, invece, viene ritenuto il tedesco Wilhelm Wundt, la cui opera "Fondamenti di psicologia fisiologica" (1873-1874) è considerato il primo trattato psicologico a base scientifica della storia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I migliori 5 libri di Asimov

Isaac Asimov (1920-1992) è uno scrittore russo, naturalizzato americano, che si è distinto come autore di importanti opere poliziesche, di fantascienza e divulgazione scientifica. La sua narrativa si caratterizza per uno stile essenzialmente asciutto,...
Letteratura

10 motivi per leggere i libri di Stephen King

Stephen King è uno degli scrittori più prolifici di sempre, con oltre 50 romanzi, 160 racconti e 400 saggi, raccolti in centinaia di libri, che gli sono valsi vendite record (oltre 350 milioni di copie vendute) e alcuni dei riconoscimenti letterari...
Letteratura

Guida a "Il Tartufo" di Moliere

Molière (nato nel 1622 - morto nel 1673) fu un drammaturgo francese che si distaccò dai parametri di scrittura d'epoca, utilizzando un realismo che descrivesse al meglio la psicologia e le situazioni in cui i personaggi di quell'epoca vivevano. Nelle...
Musica

Come gestire un coro di bambini

I bambini sono per natura (e per fortuna) vivaci, allegri, frenetici, euforici: non è solo difficile inquadrare qualsiasi bimbo con aggettivi calmi, ma quasi impossibile. Automaticamente gestire un coro di bambini non è semplice se non si adotta qualche...
Recitazione

I migliori teatri di Roma

I migliori teatri di Roma non solo rappresentano un fiore all'occhiello per la capitale, ma significano anche una presa di posizione netta nei confronti di una società che è intrappolata in modo sempre più statico nei confronti della cultura. Fortunatamente,...
Danza

Come scegliere una buona scuola di danza

La scelta di una buona scuola di danza da frequentare non va mai presa alla leggera. Questo perché la fatica e il sudore vengono ripagati in funzione dell'impegno e della costanza attraverso i quali si esercita tale attività sportiva. La cosa fondamentale...
Arti Visive

Come Scrivere Un Giallo

Scrivere un libro non è un’impresa da poco, scrivere un romanzo giallo, poi, richiede ancora più consapevolezza e le idee ben chiare su ciò che si vuole raccontare. Il significato di un giallo, infatti, risiede tutto nel mistero che avvolge la sua...
Recitazione

Come fare un provino per un ruolo in un film

Gentilissimi lettori, la guida che seguirà verterà sull'obiettivo di rispondere a questa domanda: come si fa a fare un provino per un ruolo in un film?Cercheremo la risposta lungo i passi seguenti della guida. Seguite questa guida e credo che troverete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.