I migliori racconti di Pirandello

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Luigi Pirandello è uno dei drammaturghi più famosi della storia narrativa italiana. A scuola, tutti noi abbiamo letto e studiato le sue opere. Proprio grazie a queste ha ricevuto il premio Nobel per la letteratura nel 1934. Dall'italiano al siciliano, Luigi Pirandello affronta problemi moderni e innovativi. Le varie facce dell'essere, la pluralità dell'Io, il disagio dell'uomo all'interno della società. Di seguito, una lista dei racconti migliori scritti durante la sua vita.

27

I vecchi e i giovani, 1913

Uno dei pochi romanzi in cui il drammaturgo tratta di politica. Parla di un'Italia post risorgimentale incerta, soprattutto in Sicilia e nelle zone meridionali. I personaggi sviluppano la trama intrecciando differenti opinioni riguardo la loro nazione.

37

Sei personaggi in cerca d'autore, 1921

Una delle opere dello scrittore più conosciute da tutti noi. Si tratta di una riflessione sul legame tra attore e il personaggio che si deve interpretare. Questo rapporto rappresenta la divergenza tra essere, e come però si appare agli occhi degli altri.

Continua la lettura
47

L'umorismo, 1908

Un saggio innovativo che si sviluppa opponendo i significati di "umorismo" e "comicità". Pirandello tratta la tematica della fragilità umana e il contrasto interiore di ognuno di noi, fra apparenza e realtà. Possiamo affrontarlo in modo superficiale (quindi con comicità) o più profondamente (con umorismo).

57

Uno, nessuno e centomila, 1926

Il più famoso racconto mai studiato nelle scuole! Un'opera completa, matura e basilare per comprendere il punto di vista dell'autore. La riflessione sull'esistenza dell'uomo e i suoi mille perché, nasce dal difetto fisico del protagonista. Quando la moglie gli fa notare che il suo naso ha una piccola imperfezione, egli entra in una profonda crisi. Da qui, le domande sulla vera natura dell'uomo, sul perché del nostro essere in vita e su come appariamo agli altri.

67

Il fu Mattia Pascal, 1903

Altro celebre romanzo diffuso tra i banchi di scuola. Possiamo considerarlo come il suo primo e vero successo letterario. Mattia Pascal, il protagonista, conduce una vita poco appagante sotto tutti i punti di vista. Decide un giorno di partire per Montecarlo tentando la fortuna al gioco. Il suo desiderio si realizza e vince molti soldi, che vuole portare a casa per sfruttarli nel modo migliore. Sul treno, durante il viaggio di ritorno, una notizia sul giornale lo cattura. Nel suo paese trovano un cadavere che sembra essere proprio quello di Mattia Pascal. Senza pensarci molto decide di non tornare più a casa, cambiando identità. Adriano Meis sarà il suo nuovo nome e significherà l'inizio di una nuova vita. La volontà di cambiare per sempre identità, simboleggia in questo racconto il "fallimento esistenziale".

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

i dieci migliori racconti di Stephen King

Non c'è incubo o delirio che Stephen King non abbia esplorato con il suo talento di narratore. Non c'è regista horror che non lo abbia letto con attenzione, quando non ha basato una pellicola su uno dei suoi racconti. Non c'è appassionato dell'horror...
Letteratura

I 5 migliori racconti di Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe, scrittore americano precursore di molti degli stili che hanno caratterizzato la letteratura di maggior successo del 900, come per esempio i romanzi horror, i polizieschi ed il giallo psicologico.La sua opera è inserita nel filone del...
Letteratura

Analisi del saggio "L'umorismo" di Pirandello

Durante i vari anni scolastici, sui banchi di scuola vengono studiati alcuni tra i più grandi scrittori italiani del Novecento. Uno dei più importanti e forse il più apprezzato dalla maggior parte degli studenti è sicuramente Luigi Pirandello, poeta...
Letteratura

"Enrico IV" di Luigi Pirandello: analisi

Enrico IV è una tragedia in tre atti. Scritta nel 1921 e rappresentata per la prima volta il 24 febbraio 1922 al Teatro Manzoni di Milano, può essere considerata uno dei capolavori teatrali di Luigi Pirandello. Se si analizza con attenzione l’opera...
Letteratura

Gianni Rodari: poesie e racconti per bambini

La letteratura italiana si sa, ha una storia millenaria e vanta nomi del calibro di Dante, Boccaccio, Petrarca.. Manzoni, Svevo, Leopardi.. Una lista di nomi che tutti conoscono e di cui tutti hanno letto almeno qualcosa. Tutti nomi che hanno creato la...
Letteratura

Come pubblicare racconti per bambini

Oggi esistono diversi editori specializzati in racconti e valutano volentieri dell'opere. Ancora oggi queste opere sono molto richieste, soprattutto se riguardano l'ambito dell'editoria destinata ai minori. Molto di più se hanno ottimi contenuti educativi...
Letteratura

I 10 migliori autori della letteratura italiana del '900

In questo articolo vi parleremo dei 10 migliori autori della letteratura italiana del '900, di quelli più conosciuti e di cui il lavoro e le opere sono state più rilevanti per la nostra società. Poche righe per raccontare la loro vita e i loro romanzi,...
Letteratura

Le migliori opere di Pavese

Cesare Pavese è uno dei traduttori, poeti e narratori più importanti della cultura italiana del dopoguerra. L'autore nacque a Santo Stefano di Belbo nel 1908 da una famiglia modesta. Compì i suoi studi a Torino dove si laureò in lettere nel 1930....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.