I principali autori della letteratura giapponese contemporanea

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ben pochi lettori conoscono la splendida letteratura nipponica del dopoguerra: peccato, perché oramai moltissime opere sono tradotte anche in italiano e meritano la vostra attenzione. Gli scrittori giapponesi che non sono noti per le gesta di samurai o anime, temi che talvolta possono comparire nelle loro opere ma solo marginalmente, raccontano storie che trascendono banali tentativi di classificazione. Dimostrano che la letteratura del Sol Levante va oltre Rashomon di Akutagawa, ai piú noto per il film di Kurosawa. In questa guida provo quindi a darvi uno spunto di partenza, elencando quelli che ritengo i 5 principali autori della letteratura giapponese contemporanea.

26

Kenzaburo Oe

Nato fra le foreste di Shikoku, una tranquilla isoletta nel sud del Giappone, Kenzaburo Oe ha iniziato dedicarsi alla scrittura seriamente nel 1957 e ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura nel 1994. Laureato in letteratura francese ed appassionato esistenzialista, Oe è un vero e proprio gigante letterario; da 6 decadi ci regala libri caratterizzati da una bella prosa, che impedisce di mollare il libro fino all'ultima pagina. Qualche esempio delle sue opere: Note su Hiroshima, Un'esperienza personale, Il bambino scambiato, L'eco del paradiso.

36

Kōbō Abe

Con una paragone forse azzardato potremmo definire Abe il Kafka giapponese. Modernista e surreale, purtroppo non è piú tra noi (1924-1993), ma la sua vasta produzione letteraria continua ad essere tradotta in tutto il mondo. Mai scontato e sempre oltre le righe, Abe possedeva una speciale abilitá nel giocare con le parole; poliedrico e creativo, padroneggiava il surreale nella poesia, come nel teatro e nella narrativa. La donna di sabbia, L'uomo scatola, Il quaderno canguro sono fra le sue opere tradotte piú note. Non importa da quale libro partiate, ma fatelo: scoprirete che Abe ha la capacitá di sorprendere fino alla fine in ogni capitolo.

Continua la lettura
46

Natsuo Kirino

Natsuo Kirino è il nome d'arte della scrittrice di “detective fiction”, genere ultimamente molto in voga nel paese del Sol Levante e non solo. Dopo aver letto Out (Le quattro casalinghe di Tokyo, del 1997, suo romanzo d'esordio), quasi non potrete credere che Natsuo Kirino abbia iniziato la sua carriera scrivendo romanzi rosa. Intervistata dopo l'uscita di Out (che ha sollevato ondate di critica perché racconta di donne violente e ha fatto vincere a Kirino il premio Grand Prix), ha detto che gli uomini si sentono minacciati dall'aggressivitá del suo primo romanzo, ma soprattutto shockati dal fatto che sia stato scritto da una donna sposata e con figli. Le sue opere si muovono sulla sottile linea di confine fra noir crudo e finzione letteraria, fra thriller e gialli, coinvolgenti e piacevoli. Eccovi qualche titolo tradotto in italiano: Morbide guance, Real World, Grotesque, Le quattro casalinghe di Tokyo.

56

Banana Yoshimoto

Le opere di Banana Yoshimoto tendono a sondare due temi principali: il vuoto esistenziale della gioventú nel Giappone odierno e la capacitá delle esperienze piú terrificanti di plasmare la vita di ognuno. Un esempio lo trovate nel libro Il lago, che narra di una giovane che elabora il lutto e di come sia riuscita a trasformare questo dolore in amore. Il suo romanzo di esordio Kitchen (1988) ha riscosso tanto successo da aver dato il via alla cosiddetta “Bananamania”. Figlia di un famosissimo ed apprezzato critico letterario, intellettuale e filosofo, Banana Yoshimoto (vero nome Mahoko) scelse il suo pseudonimo al college, in onore del suo amore per i fiori di banana, in quanto “belli ed androgini”. I suoi sono romanzi di svago ma rappresentativi delle inquietudini contemporanee, emozionanti come Sonno profondo e la quadrilogia de Il regno, introspettivi come N. P. Ed Amrita. Non avete che l'imbarazzo della scelta: è un'autrice prolifica.

66

Haruki Murakami

Probabilmente Murakami è lo scrittore vivente piú famoso in Giappone, dopo Oe. Due volte nominato al Premio Internazionale Neustadt per la letteratura; quasi ogni anno il favorito al Nobel per la letteratura; figlio di professori di letteratura e laureato in letteratura egli stesso, Haruki Murakami raggiunge un clamoroso successo grazie al suo romanzo Norwegian Wood (1987). Scrittore di grande talento, dotato di uno stile personalissimo, introspettivo ed a tratti onirico, sovente tratta dell'adolescenza (come appunto in Norwegian Wood e in Kafka sulla spiaggia). Con Il mestiere dello scrittore, ci offre una sorta di inedita autobiografia, mentre in Dance dance dance dipinge un Giappone surreale ed incantato, al cui fascino non possiamo sfuggire. Il piú recente 1Q84, un pesante tomo di oltre 1000 pagine, è invece un libro introspettivo, malinconico, un capolavoro che esplora i temi delle religioni di culto, dei legami familiari, delle realtá parallele.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

La letteratura moderna giapponese

Il Giappone è un paese di grandi e antiche tradizioni. La sua storia è complessa e articolata, con cambiamenti dovuti a motivazioni storiche. Nonché a trasformazioni culturali. Queste evoluzioni hanno dato vita a delle innovazioni in tutti i settori,...
Letteratura

I migliori libri di letteratura contemporanea

È difficile stabilire con precisione una data d'inizio della letteratura contemporanea. Molti critici, ad esempio, sostengono che questa corrente si sia sviluppata a partire dall'anno 1944, con la pubblicazione dell'opera "Ficciones" da parte di Jorge...
Letteratura

La letteratura epica giapponese

La letteratura epica giapponese presenta molte differenze rispetto a quella greca e latina ma, sorprendentemente, anche alcuni punti di contatto. Innanzitutto, in Oriente come in Occidente, la letteratura nasce con l'uomo. La necessità di raccontare...
Letteratura

Poetica giapponese: i tanka

Con il termine Tanka, che letteralmente significa "poesia breve", si intende un componimento poetico d'origine giapponese di ben 31 sillabe. Esso è formato da cinque versi di cui tre di sette sillabe e due da cinque. La strofa inferiore è assolutamente...
Letteratura

La letteratura fantasy

Le origini della letteratura fantasy si possono collocare intorno alla seconda metà del 1800. Gli autori che si sono cimentati in questo genere sono diversi e cercheremo di analizzare quelle che sono le opere principali di questi autori e di illustrare...
Letteratura

I migliori autori di libri per bambini

Tutti noi abbiamo un libro che da piccoli abbiamo amato cosi tanto da averlo letto e riletto decine di volte, tanto da ridurre la copertina in brandelli. Certo oggi i tempi sono cambiati ed i bambini hanno a disposizione molto più dei libri. Anche se...
Letteratura

I 10 migliori classici della letteratura italiana

Quando ci accingiamo a scegliere un libro da leggere, molto spesso ci orientiamo verso i grandi classici. Ciascun libro presenta caratteristiche differenti in base al genere letterario che tratta o a seconda del contesto storico in cui si colloca. Inoltre...
Letteratura

Breve storia della letteratura italiana

In questa guida troverete un breve excursus sulla storia della letteratura italiana che parte dal Duecento e procede fino ai nostri giorni in un intreccio di generi e influenze difficili da delineare. Il secolo XIII, dunque, vede la nascita della letteratura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.