I riti di passaggio: Arnold Van Gennep

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Per capire il concetto di rito di passaggio, è indispensabile analizzare bene questo concetto. Quando si parla di rito di passaggio, si intende sicuramente un cambiamento che riguarda il ciclo della vita di un essere umano come ad esempio il passaggio dalla nascita alla morte e i vari cambiamenti biologici presenti negli individui in generale. In sostanza il rito di passaggio, non è altro che il cambiamento da uno status a un altro ed è un fenomeno indispensabile che permette ad ogni individuo di legarsi anche ad un gruppo e di gestire e strutturare la propria vita in maniera specifica. I riti di passaggio, sono stati studiati soprattutto dall'etnologo Arnold Van Gennep e proprio in questa guida, troverete riassunti i suoi concetti.

26

Occorrente

  • Studio specifico sull'argomento.
36

Rito di separazione

Il rito di separazione, è uno dei riti più discussi da Arnold Van Gennep ed è incluso nella prima fase della sua teoria. La separazione è infatti viene spesso descritta e vista come drammatico momento di forte dolore, di sofferenza in cui ogni famiglia o ogni singolo individuo che ha subito la perdita, deve essere aiutato dalle persone di ogni comunità a superare questo straziante e triste momento di passaggio e di perdita. Grazie alla comunità e al gruppo, questo momento del rito di separazione, viene superato con la possibilità di accettare la nuova situazione e la perdita.

46

Rito di margine

La seconda fase o il secondo rito di passaggio da uno stato determinato ad un altro della vita, è definito secondo dall'etnologo "rito di margine". Si tratta sempre di un rito di passaggio che celebra un mutamento. Il rito di margine, non è altro che un rito o una fase chiamata "liminare". È una sorta di passaggio o soglia, che separa due fasi determinate della vita come ad esempio la gravidanza e il fidanzamento, la vita terrena da quella dei morti, ecc.. Si tratta di un momento di sospensione molto particolare che ogni individuo passa nelle fasi della propria vita come ad esempio evitare determinati cibi nel periodo di lutto o vestirsi in un determinato modo per evidenziare questo momento.

Continua la lettura
56

Rito di aggregazione

Secondo il concetto di questo famoso etnologo, il rito di aggregazione non è altro che il rito del matrimonio. I riti matrimoniali secondo il concetto di Arnold Van Gennep, non sono altro che una celebrazione pubblica che lega e sancisce il legame tra due individui che vogliono legarsi civilmente o religiosamente nel matrimonio. Si tratta quindi di un rito di passaggio in cui un individuo passa da uno stato di vita ad un altro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete ed analizzate i concetti in maniera dettagliata su libri di testo specializzati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Le divinità dell'Antica Roma

Roma è considerata oggi tra città eterna, anche se tuttavia sono in pochi a conoscere la sua vera storia. Oggi sì, infatti, conosciamo la storia di Roma grazie a strutture come il Colosseo, Fori Imperiali e tantissimi altri monumenti sparsi per la...
Letteratura

Come Restaurare I Libri Da Soli

I libri sono una porta sul mondo e da sempre ci informano ma ci fanno anche sognare. Quelli antichi sono ancor più preziosi ed emozionanti. Con il tempo però i libri, soprattutto quelli più antichi, possono rovinarsi e perdere la rilegatura. Per non...
Letteratura

10 curiosità sull'Equinozio di primavera

L'Equinozio è quel periodo dell'anno in cui il Sole cade allo zenit dell'equatore e quindi la durata del giorno è uguale alla durata della notte. D'altronde lo stesso termine "equinozio" deriva dal latino "aequa nox" che significa appunto "notte uguale"....
Letteratura

Come si scrive un testo espositivo

Negli anni scolastici, e non solo, capita spessissimo di dover affrontare diverse tipologie di testi scritti e compiti di italiano. Padronanza di linguaggio e buona organizzazione poi possono rivelarsi molto utili anche nella vita di tutti i giorni. Motivo...
Letteratura

Come ottenere il codice ISBN per il tuo libro

È necessario associare un codice ISBN a un libro per renderlo ufficiale, per farlo esistere a tutti gli effetti nella grande giungla del mercato editoriale in modo che possa essere acquistato (comprovato dal fatto che ogni codice ISBN ha annesso anche...
Letteratura

Gli archetipi di Jung

La teoria di Jung contrappone all'analisi freudiana dell'inconscio individuale quella dell' "inconscio collettivo" comune a tutti gli uomini, enorme serbatoio di simboli e miti che si tramanda attraverso i secoli. Il contenuto dell'inconscio collettivo...
Letteratura

5 libri da leggere sulla Shoah

Con il termine Shoah si intende il termine ebraico di Olocausto. Lo sterminio della popolazione ebraica d'Europa da parte della Germania nazista e dai suoi alleati durante la Seconda Guerra Mondiale nel periodo che va dal 1933 al 1944 risale a circa 15/17...
Letteratura

5 libri per affrontare la morte di un familiare

La morte di un familiare è una esperienza che nessuno vorrebbe mai provare nella propria vita perché troppo difficile da sopportare emotivamente e perché rompe un equilibrio, una sfera del nostro io che deve adeguarsi a un nuovo ordine di cose, diverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.