I tipi di fuochi d'artificio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pirotecnica è l'arte dei fuochi d'artificio. Ha origini molto antiche. Nasce infatti in Cina, nel lontano VIII secolo d. C. I fuochi d'artificio si distinguono in tre tipi: da terra, aerei o d'acqua. Seguono una precisa classificazione, in base allo scopo, l'utilizzo e la pericolosità. Vengono preparati con particolari sostanze chimiche. Queste reagiscono tra loro ed originano l'esplosione. Lanciati in aria nelle ore serali, rilasciano effetti sonori e luminosi. Vengono impiegati per eventi, feste e manifestazioni folcloristiche. I requisiti di sicurezza vengono determinati dal contenuto esplosivo, dalle distanze di sicurezza e dal sonoro. Ecco, i tipi di fuochi d'artificio.

27

Occorrente

  • Articoli legali
  • Distanza di sicurezza
37

Diverse categorie per i fuochi d'artificio

La pirotecnia è un'arte rischiosa, nobile ed aristocratica. L'effetto è suggestivo, affascinante e misterioso. I fuochi d'artificio si classificano in diversi tipi e categorie. Alla Categoria 1 appartengono i fuochi d’artificio poco dannosi e poco rumorosi. Si possono utilizzare sia all'interno che all'esterno, ad un metro di distanza da persone ed oggetti. Nella Categoria 2 si trovano i fuochi d’artificio con le stesse caratteristiche dei precedenti, ma utilizzabili solo all'esterno. L'esplosione sarà ad almeno 8 metri dalle forme di vita. La Categoria 3 comprende fuochi d’artificio con un rischio medio e una rumorosità non dannosa. Questi vanno utilizzati in spazi ampi ed all'aperto, ad almeno 15 metri da persone e cose.

47

Categoria 4 sono i fuochi d'artificio

Nella Categoria 4 ci sono i fuochi d’artificio più pericolosi e con un livello di rumorosità non dannoso. I fuochi pirotecnici di questa categoria vanno utilizzati esclusivamente da personale esperto. Di solito, vengono impiegati per feste paesane, folcloristiche o particolari eventi. La Categoria T1 comprende gli articoli pirotecnici per uso scenico a basso rischio. Nella Categoria T2 si trovano invece quelli utilizzabili soltanto da esperti. Essi infatti presentano un rischio molto alto.

Continua la lettura
57

Categoria P1 comprende i fuochi d'artificio diversi dagli articoli pirotecnici teatrali a basso rischio

La Categoria P1 comprende i fuochi d'artificio diversi dagli articoli pirotecnici teatrali a basso rischio. Nella Categoria P2 si trovano gli articoli pirotecnici simili ai precedenti, ma utilizzabili solo da personale specializzato. L'arte pirotecnica distingue i fuochi in: bomba da tiro o granata, spoletta, cartoccio e polvere da spacco. Mortaio, passafuoco, stoppino o miccia, stelle cannoli o cannelli. Rendini, bomba di apertura, bomba all'oscuro, bomba a botte ed a scoppietti. Con colpo scuro, a raggi, a crociera. Con paracadute, giapponese, a pioggia, batterie d'onore, pupatella.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non acquistare mai roba illegale. Potrebbe presentare difetti ed irregolarità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Fotografia: effetto mosso creativo

La fotografia è una delle arti e delle forme di comunicazione più diffuse. Si possono dare esiti ad effetti creativi davvero interessanti soprattutto cercando di caricare le immagini di dinamismo. Il mosso è un effetto creativo, che in fotografia è...
Arti Visive

Come scegliere la carta fotografica

In commercio si trovano tantissimi tipi di carta fotografica, ed è facile perdersi in questo universo dove un prodotto sembra valere l'altro. Mentre per la stampa tradizionale va bene qualsiasi tipo di carta, anche molto economica, se decidiamo di stampare...
Arti Visive

Come disegnare una lanterna

Oggi vedremo in questo tutorial come disegnare una lanterna. Innanzitutto dovrete scegliere lo stile della lanterna che volete disegnare. Esistono tipi vari di lanterna. Basandosi sull'ambientazione, potrete disegnare una lampada a petrolio, una lanterna...
Arti Visive

I maggiori esponenti del simbolismo

Il simbolismo è un movimento culturale che si diffuse nel diciannovesimo secolo a partire dalla Francia anche se con il tempo e con lo sforzo di svariati intellettuali ha raggiunto altri Stati. Principalmente il simbolismo colpì campi come la letteratura,...
Arti Visive

Come sviluppare il pensiero creativo

L'arte si può esprimere in diverse maniere e modi, ma per poter esprimere al meglio le proprie capacità e il proprio pensiero è necessario che venga fuori anche il nostro potenziale creativo, che nasce in prima istanza dal nostro pensiero. Saper creare...
Arti Visive

Come fare una scultura con il Das

Il Das è una pasta sintetica molto simile alla creta che si impiega spesso nelle scuole per creare vari tipi di lavoretti. Essendo piuttosto versatile, questo materiale si presta anche ad un utilizzo professionale, regalando ottimi risultati.A differenza...
Arti Visive

Pittura: Come fare le sfumature con le spugne

La pittura è un universo sconfinato, ricco di possibilità d'espressione. Ognuno può trovare un modo per esercitare la propria creatività, grazie alle innumerevoli tecniche esistenti. In commercio possiamo trovare moltissimi strumenti che ci incentivino...
Arti Visive

La scultura Italiana : tecniche e materiali

Questa guida, in pochi e semplici passi, espone alcune tecniche particolari e tradizionali che vengono adoperate e sono state usate nel tempo per quanto riguarda la scultura italiana. Si tratteranno i materiali utilizzati un tempo e quelli utilizzati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.