Imola e i suoi monumenti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tra tutte le belle cittadine emiliane, Imola occupa senza dubbio un posto d'onore. Nel triangolo Bologna-Ravenna-Forlì, a pochi passi dall'autostrada A14 c'è sicuramente uno dei borghi più affascinanti della Pianura Padana. Se ti trovi nei pressi o se stai organizzando un viaggio in questi luoghi, allora non puoi proprio perderti Imola e i suoi monumenti. A tale scopo allora dai un'occhiata a questa guida che saprà farti da Cicerone in un posto magico e quasi incantato!

26

Occorrente

  • Scarpe comode
  • Mappa della città
36

Le chiese

Partiamo dalle chiese bisogna soffermarsi davanti al portale gotico della chiesa di San Domenico e davanti al campanile romanico di Santa Maria in Regola. Da visitare anche la Chiesa di Santa Maria dei Servi. Il Duomo invece è dedicato a San Cassiano, dallo stile neoclassico. Proprio accanto vi è il Palazzo Vescovile, sede del Museo Diocesano. Al suo interno custodisce una collezione di ceramiche medioevali e rinascimentali oltre ad armi ed armature di diversa foggia e fattura. Una vera chicca è l'ottocentesco Teatro Comunale con oltre cinquecento posti a sedere. La sua entrata anticamente era quella di una chiesa del trecento, proprio accanto al complesso di San Francesco. Altra piccola perla è la Farmacia dell'Ospedale che conserva ancora intatte le ampolle in ceramica che contenevano spezie ed unguenti dell'epoca. Se si percorre la Via Emilia, l'antico decumano romano, si possono notare tanti bellissimi palazzi che si affacciano su tale via. È il caso del palazzo rinascimentale Machirelli o del Museo Scarabelli oltre che del Palazzo Monsignani o del Palazzo della Volpe che in tempi passati era un albergo che ospitava ospiti illustri arrivati in città.

46

I musei

Tanti sono anche i musei da visitare, a partire proprio dalla Pinacoteca. Aperto solo il sabato e la domenica o su prenotazione, il biglietto di ingresso costa 3.50 euro. Custodisce alcuni capolavori di grandi artisti come Guercino, Carracci, Morandi e De Pisis. Molto importante anche il Museo Archeologico, con una notevole collezione di rocce, minerali e fossili. Insolita invece è la Collezione di Burattini, marionette e teatrini, visibile solo su prenotazione.

Continua la lettura
56

I monumenti

Il centro storico di Imola si presenta tutt'ora intatto e sembra quasi non risentire del passare del tempo. La visita ai monumenti della città deve necessariamente iniziare dalla Rocca Sforzesca. Un bellissimo castello, tipica espressione dell'architettura militare rinascimentale. Incantevoli le sue torri, appartenuto alla famiglia degli Sforza. Ovviamente chiudiamo in bellezza. Imola, patria delle ceramiche non può non ospitare un museo dedicato a questi oggetti. La collezione ospita ceramiche di tutti i tipi realizzate dalla locale cooperativa: da non perdere! Chiudiamo con un simbolo che ha reso grande Imola in tutto il mondo: la Ferrari ed il suo Autodromo: se venite ad Imola non perdetevi nessuna di queste bellezze!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non perdetevi la Pinacoteca
  • Visitate il museo della Rocca Sforzesca

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Mostre e Musei

Guida alla galleria Tret'jakov

La Galleria statale di Tret'jakov è situata a Mosca e custodisce uno dei più grandi patrimoni artistico-culturali della Russia. La denominazione di questa galleria deve il suo nome ad un mercante russo dell'Ottocento, Pavel Michajlovič Tret'jakov,...
Arti Visive

Tecniche per ordinare la propria videoteca

Chiunque sia appassionato di cinema dispone di una propria collezione di dvd comperati con il tempo e che custodisce con cura. Avere una propria videoteca è sicuramente un gran motivo di orgoglio, come il vederla crescere man mano che il tempo passi....
Mostre e Musei

I 10 migliori musei di Torino

Torino ex capitale d’Italia è una città ricca di storia, cultura ed arte che merita di essere scoperta. Chi intende trascorre qualche giorno nel capoluogo piemontese oltre ad ammirare la Mole Antonelliana, i palazzi di epoca barocco e le tante attrazioni...
Mostre e Musei

Guida al Museo di Capodimonte

Il Museo (o Galleria Nazionale) di Capodimonte è situato nella città di Napoli (sulla collina in cui c'è la Reggia di Capodimonte, in mezzo al bosco) ed ospita la collezione d'arte dei Farnese (una delle famiglie maggiormente famose nell'epoca rinascimentale),...
Mostre e Musei

Guida al Museu Nacional D'art De Catalunya

Il Museu Nacional d'Art de Catalunya (il cui acronimo è "M. N. A. C.") rappresenta una tappa obbligatoria per tutti coloro che desiderano capire la storia e la cultura della Catalogna: esso, infatti, contiene tutto quello che potrebbe raccontare qualcosa...
Mostre e Musei

Giuda alla fondazione Minucci di Vittorio Veneto

La Fondazione Minucci è stata istituita nella città di Vittorio Veneto nella provincia di Treviso, su lascito testamentario di Giacomo Camillo De Carlo, eclettico protagonista del Novecento, patriota, agente segreto, viveur, grande viaggiatore, medaglia...
Mostre e Musei

Come visitare la galleria degli Uffizi a Firenze

L'Italia intera è un Paese estremamente ricco di storia e cultura, capace di attirare l'attenzione dei turisti di tutto il mondo. Una delle città d'arte più frequentate in assoluto è senza dubbio la grande culla del Rinascimento: Firenze. L'imperdibile...
Mostre e Musei

Guida alla Pinacoteca di Brera

Situata nell'omonima zona milanese in via Brera 28, risulta essere esattamente una rinomata ed antica galleria d'arte che accoglie opere d'arte antica e moderna. Inoltre, potrete anche prendere visione del monumento a Napoleone primo. Continuate, quindi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.