Jacques Louis David: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Jacques Louis David introdusse il neoclassicismo in Francia, maturato dai viaggi che egli fece per visitare Roma e quindi dagli studi che approfondì sulle opere italiane. Dopo il 1789 passò ad uno stile Realistico per rappresentare in maniera migliore gli eventi della Rivoluzione Francese. Furono proprio le sue opere, ricche di elementi patriottici che aprirono la strada al Romanticismo. Vediamo gli eventi che, durante sua vita, fecero scattare in lui la voglia di ritrarre le sue immense opere.

26

Giuramento degli Orazi

"Il Giuramento degli Orazi" riprende la famosa leggenda romana sullo scontro tra Orazi e Curiazi, terminato con la vittoria dei primi. Il dipinto è stato realizzato nel 1784 durante il suo soggiorno romano è raffigura in primo piano i tre fratelli che giurano fedeltà alla famiglia prima che il padre consegni loro le armi. Esso è il manifesto del neoclassicismo e tutto è curato nei dettagli, riprendendo l'attenzione della cultura romana dell'esaltazione del coraggio e dei valori militari. Fanno parte di questa corrente artistica anche la tela di "San Rocco", del "Besiliario chiede l'elemosina", e di "Patroclo". Acques Louis David nacque a Parigi da una famiglia agiata e fu qui che egli perfezionò i suoi studi nell 'Académie Royale, dove ebbe come maestro il pittore rococò Jean-Marie Vien.

36

Italia

Nel 1774 giunse in Italia dove ebbe modo di studiare dal vivo le opere antiche, qui vinse il premio di Roma e soprattutto delle sculture romane, dalle quali ne imitò le forme e le posture che si ritrovano nella famosa opera "Il Giuramento degli Orazi" che costituisce l'apice del neoclassicismo. Nelle sue opere legate alla vita politica, lo stile che si ritrova è realistico, infatti Jacques Louis David, rappresentò varie scene sulla Rivoluzione Francese che furono censurate dalle autorità. Tra queste molto scalpore suscitò la "Morte di Marat" nel quale il pittore raffigurò la morte del suo amico rivoluzionario, ucciso a tradimento. Atri dipinti sono legati all'oppressione della monarchia e ai valori rivoluzionari come : "La morte del giovane Barra", "I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi figli", "Il giuramento della pallacorda".

Continua la lettura
46

Vicende napoleoniche

Alle vicende napoleoniche sono dedicate, invece "Napoleone al passo del Gran San Bernardo" e "L'incoronazione". Raffigura l'imperatore come un eroe positivo, inneggiando al suo coraggio e alla sua grandezza. David fu molto partecipe della vita politica del suo tempo, soprattutto di due grandi eventi: la Rivoluzione Francese, durante la quale abbandonò lo stile neoclassico per passare ad uno più realistico, e l'ascesa di Napoleone. Infatti dal 1799 al 1825 fu il pittore ufficiale del grande sovrano e dopo la disfatta di quest'ultimo, egli fu esiliato a Bruxelles, dove morì nel 1828.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Georges Seurat: vita e opere

Georges Pierre Seurat è nato a Parigi il 2 dicembre 1859. Lì vi rimase gran parte della sua vita e sempre a Parigi frequentò la scuola di disegno dove conobbe Edmond Aman-Jean, pittore e critico d'arte. Con Edmond spesso usava andare al museo del Louvre,...
Arti Visive

Canaletto: vita e opere

Molti pittori hanno il diritto di essere ricordati per ciò che hanno fatto durante la loro vita e, soprattutto, per le loro opere. Esse, infatti, rappresentano tutto ciò che di buono hanno compiuto e che, tuttora, abbiamo la fortuna di poter ammirare...
Arti Visive

Giovanni Bellini: vita e opere

Il patrimonio culturale italiano è davvero molto vasto, soprattutto nel periodo del Rinascimento. Esso racchiude un vero e proprio tesoro. In particolare vedremo, all'interno di questa guida, a parlare di uno dei maggiori esponenti dell'arte pittorica...
Arti Visive

Piero della Francesca: vita e opere

È stata proprio la maniera dell'artista a influenzare particolarmente la successiva pittura italiana, grazie alle innovazioni prospettiche e ai giochi di colore decisamente all'avanguardia. Nella guida che segue, potrete leggere dunque la vita e le opere...
Arti Visive

Correggio: vita e opere

Correggio è il nome d'arte di un pittore italiano: Antonio Allegri, nato e morto proprio nella città di Correggio, in provincia di Reggio Emilia. È considerato uno dei maggiori esponenti della pittura del Cinquecento. Il suo stile è nato da uno studio...
Arti Visive

Sandro Botticelli: vita e opere

La guida in questione si occuperà d'arte, andando a concentrarsi sull'artista Sandro Botticelli, di cui tratteremo una breve biografia per porre dei punti fermi sulla sua vita, e poi le sue opere principali. Sandro Botticelli aveva come nome reale Alessandro...
Arti Visive

Beato Angelico: vita e opere

Beato Angelico il cui nome originario era Guido di Pietro, fu uno dei più grandi pittori del Quattrocento, le cui opere nell'ambito del primo stile rinascimentale, incarnano un atteggiamento sereno e religioso e riflettono una forte influenza classica....
Arti Visive

Andrea Mantegna: vita e opere più importanti

Andrea Mantegna è uno degli artisti più importanti nella scena dell'arte italiana che va dalla fine del Medioevo all'inizio dell'Età Moderna. L'eco delle sue ricerche si espanse per tutto il Rinascimento, coinvolgendo addirittura artisti come Leonardo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.