Kahlil Gibran: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Kahlil Gibran fu un poeta e filosofo libanese tra i più importanti dei primi del Novecento. La sua produzione letteraria ha avuto il suo picco di maggior successo con l'opera "Il Profeta", pubblicata nel 1923 e tradotta in oltre venti lingue. Iniziò scrivendo le sue opere in arabo mentre dal 1918 in poi tutte le opere pubblicate furono redatte in lingue inglese. Le sue poesie sono famose in tutto il mondo grazie alla sua capacità di integrare anima ed elementi trascendentali che lo hanno reso immortale. Vediao quindi insieme la vita e le opere di un grandissimo artista.

27

Occorrente

  • Poesie dell'autore
37

Khalil Gibran nacque in Libano nel 1883 ma si trasferì già da adolescente con la madre negli Stati Uniti a Boston, dove Khalil frequentò per la prima volta una vera scuola e si iscrisse successivamente ad un istituto d'arte, mostrando fin da subito una propensione innata per il disegno. La fama artistica del poeta precedette quella letteraria e dopo essere ritornato per tre anni in Libano e aver fatto stimolanti viaggi per l'Europa, Gibran tornò definitivamente a Boston. Qui continuò i suoi studi artistici e, grazie ai consigli e all'influenza di Mary Elizabeth Haskell, donna per cui perse perdutamente la testa.

47

I primi scritti di Gibran furono in arabo, ma dopo il 1918 pubblicò solo in inglese, lingua che aveva appreso e perfezionato grazie alla sua amata Haskell. Il tema cardine di tutta la produzione di Gibran è il cristianesimo, ma ciò non vuole dire che fosse un semplice poeta religioso. Tutt'altro: le opere di Gibran parlano di amore spirituale, trascendente. Ma la lunga corrispondenza che il poeta intercorse con Elizabeth Heskell. A proposito del tema amoroso, una delle poesie più belle e intense di Gibran si intitola "Ti amo terribilmente" i cui versi sono:

Ti amo terribilmente,
se sbocciasse un fiore ogni volta che ti penso,
ogni deserto ne sarebbe pieno...
Potrei dimenticarmi di respirare ma non di pensare a te.
Il grande amore non si può vedere ne toccare, si può sentire solo con il cuore.
L'amore non da nulla se non se stesso, non coglie nulla se non da se stesso.
L'amore non possiede ne è posseduto: l'amore basta all'amore.

Continua la lettura
57

L'opera più nota dell'autore libanese è il Profeta, che lo consegnò di fatto alle platee di tutto il mondo. Pubblicato nel 1923 e tradotto in più di venti lingue, quest'opera è composta da 26 saggi ed è una raccolta di poesia in prosa in cui si inseriscono tematiche differenti, dalla natura, all'amore, alla spiritualità, ai giochi della mente. La forza di quest'opera sta nella sua struttura: l'opera è composta infatti da domande e risposte a cui il Profeta risponde con un testo poetico pieno di metafore e figure retoriche. Gibran morì a New York nel 1931 di turbercolosi e cirrosi epatica e fu seppellito come suo desiderio in Libano.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Appassionatevi a questo fantastico autore cominciando a leggere qualche raccolta delle sue poesie: non ve ne pentirete.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Umberto Saba: biografia e opere

Umberto Saba è una tra le menti poetiche più spiccate del primo Novecento; egli è promotore di una nuova linea "anticonformista" della poesia, allontanando, così, l'attenzione della critica contemporanea, e ottenendo un pieno riconoscimento solamente...
Letteratura

Maometto: breve biografia

Maometto fu profeta e fondatore della religione musulmana. Appartenente ad una famiglia dei Banu Hashim, nacque orfano del padre Abd Allah, a soli 6 anni perse anche la madre Amina. Allevato dal nonno Abd al-Muttalib e poi dallo zio Abu Talib, stette...
Arti Visive

I capolavori di Michelangelo Buonarroti

Genio poliedrico del Rinascimento italiano, Michelangelo Buonarroti ha dato vita ad una serie impressionante di opere pittoriche e capolavori scultorei. Nato nell'aretino nel 1475, nella piccola cittadina di Caprese, Michelangelo è il secondogenito di...
Arti Visive

Breve storia del futurismo

Ecco un altro articolo, molto utile per tutti gli studenti del mondo, i quali stanno affrontando a scuola, l'argomento del Futurismo. Noi vogliamo aiutare tutti costoro a capire ed imparare qualcosa di più su questo argomento, in maniera tale da poterlo...
Arti Visive

I maggiori esponenti del simbolismo

Il simbolismo è un movimento culturale che si diffuse nel diciannovesimo secolo a partire dalla Francia anche se con il tempo e con lo sforzo di svariati intellettuali ha raggiunto altri Stati. Principalmente il simbolismo colpì campi come la letteratura,...
Letteratura

Come scrivere un poema in prosa

Il poema in prosa è una forma popolare di poesia moderna e contemporanea, composta appunto in prosa e non in versi, anche se si legge come una poesia. Ebbe origine nel 19° secolo in Francia e in Germania come una reazione alla dipendenza degli usi tradizionali...
Letteratura

"L'Infinito" di Giacomo Leopardi: analisi del testo

"L'Infinito" è una delle più celebri liriche di Giacomo Leopardi. Composta nel 1819, questa lirica è il primo di sei componimenti che Leopardi stesso intitolò "Idilli". Si tratta di componimenti in endecasillabi sciolti, che mettono in primo piano...
Letteratura

Giovanni Pascoli: Myricae e poetica

Giovanni Pascoli, il cui vero nome è Giovanni Agostino Placido Pascoli, nasce il 31 di Maggio del 1885 (san Mauro di romagna), cessa di vivere a Bologna nel 1912 (6 Aprile). Molte le sue produzioni letterarie ed i componimenti poetici che lo hanno immortalato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.