La classificazione delle matite da disegno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Oggi in questa guida, parleremo dello strumento più utilizzato al mondo per la scrittura ed il disegno, la matita. Questo strumento ha origine nel 1664 in Inghilterra, dove venne scoperto il primo giacimento di grafite. La grafite è l'elemento principale della matita, poiché è proprio con essa che ci permette di poter scrivere. Esiste una classificazione delle matite, in base alla durezza appunto della grafite stessa. In base alla durezza o alla morbidezza della mina, la matita traccerà in modo differente le linee. Grazie a dei codici alfanumerici si ottengono le varie gradazioni. Grazie alle percentuali utilizzate per creare la mina, si possono ottenere queste gradazioni.  

26

Classificazione alfabetica

La prima classificazione che si può ottenere delle matite da disegno è quella alfabetica. La classificazione parte da quella più morbida che è la EE, ed arriva alla H che è la più dura. Nel mezzo della classificazione abbiamo una via di mezzo, cioè la HB.

36

Classificazione numerica

Poi abbiamo un'altra scala che utilizza i numeri da 1 a 9. La mina con il numero 1 sarà chiaramente una mina morbidissima. Il che significa che è una mina molto friabile, e ci permetterà quindi di creare dei chiaro scuri in modo molto intenso. La mina numero 9 invece indica una mina molto più dura, quindi con un tratto molto più chiaro e meno marcato.

Continua la lettura
46

Classificazione alfanumerica

Con l'unione di queste due classificazioni si viene a comporre un nuovo raggruppamento di matite. Ed è: EE, EB, 6B, 5B, 4B, 3B, 2B, B, HB, F, H, 2H, 3H, 4H, 5H, 6H, 7H, 8H, 9H. Questa classificazione è dalla più morbida alla più dura, ed appunto come abbiamo detto prima, una matita EE è sicuramente la più morbida e friabile, quasi come un carboncino e la 9H è la più dura.

56

Utilizzi della matita

Quindi tramite questa seconda classificazione, possiamo andare a scegliere benissimo la nostra matita, in modo più accurato in base alle nostre esigenze. Ad esempio nel disegno andremo a scegliere una matita che va dalla 5H alla HB. Se invece dobbiamo fare disegno tecnico, quindi di costruzioni o progetti ingegneristici, utilizzeremo dalla HB alla EB. Per disegno artistico dalla H alla EB, e così via.

66

Temperare la matita

Un altro aspetto molto importante e non da sottovalutare è sicuramente il deterioramento della mina. Appunto in base alla durezza della mina, avremo un consumo più o meno elevato. Se la mina della matita risulterà troppo corta, allora avrà bisogno di nuove "temperate". Se invece risulterà essere troppo lunga, ci sarà il rischio di rottura della mina stessa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come sfumare con le matite colorate

Sia gli artisti professionisti, che gli amatori d'arte, devono avere una solida conoscenza delle tecniche di miscelazione quando utilizzano le matite colorate, se vogliono creare ombre e luci realistiche in un disegno a matita colorato. La miscelazione...
Arti Visive

5 dritte nell'utilizzo delle matite acquerellabili

Le matite acquerellabili hanno l'apparenza di semplici pastelli, ma in realtà se aggiungete un po' d'acqua, assumono lo stesso effetto degli acquerelli, ottenendo un risultato del tutto particolare. È molto semplice utilizzarli e con qualche consiglio,...
Arti Visive

5 errori da evitare con le matite acquerellabili

Tra le tante tecniche di pitture esiste quella con le matite acquerellabili. Queste vengono vendute in astucci e in scatole che contengono delle vere e proprie tavolozze. Utili per mettere l'acqua nelle apposite vaschette, che in seguito serve per sfumare...
Arti Visive

Disegno: consigli utili

Il disegno è una delle arti che ci ha toccato personalmente sin dalla più tenera età. È l'espressione d'arte più diffusa e provata da tutti indistintamente. Quante matite colorate, fogli, matite, gomme abbiamo consumato nella nostra infanzia! L'arte...
Arti Visive

Come sfumare con il disegno a matita

Disegnare è la passione di moltissime persone, che ogni giorno decidono di apprendere le tecniche per poter realizzare le proprie opere. Ma per poter disegnare nel migliore dei modi ed ottenere i risultati sperati, è bene partire dalle basi.Riuscire...
Arti Visive

Come Scegliere L'Attrezzatura Per Il Disegno Manga

Per poter disegnare bene, serve un'attrezzatura idonea. Questo vale per qualsiasi tipo di attività creativa, compresa la creazione di un manga. Il tratto è personale e non tutti i fumetti hanno la stessa tecnica. Ma oltre al metodo di lavoro contano...
Arti Visive

Come Realizzare Un Disegno In Rilievo

Ci sono infiniti modi in cui l'arte si può esprimere: pittura, scrittura, scultura. Anche disegno è un degno rappresentante del concetto di arte ed è, forse, l'attività più semplice da imparare. Saper disegnare è un dono che non tutti hanno, ma...
Arti Visive

Come fare un disegno tridimensionale

Quando si inizia a disegnare generalmente si parte da immagini base, semplici e bidimensionali. Che si tratti di un disegno geometrico o di un disegno artistico, questo è il modo più semplice per partire. Però è anche più noioso! I disegni bidimensionali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.