La filosofia nell'antico Egitto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nel territorio dell'antico Egitto circa 2000 anni fa era già diffuso un certo modo di pensare e di vedere le cose che è stato poi plagiato dal popolo greco. In realtà però i greci non hanno fatto altro che adattare tutto questo alla loro società e al loro tempo. Vediamo quindi quale era la filosofia nell'antico Egitto.

24

Filosofia

in questo caso, si tenta di provare l'assoluta somiglianza tra teorie greche ed egizie, deducendone che le seconde furono plagiate dalle prime. Eccone alcuni esempi: il concetto di “Noun”, principio unificatore, “elemento primordiale”, “acqua abissale” precedente la nascita dei faraoni e della stessa materia, che Obenga compara con la ragione spermatica degli Stoici, ma che si avvicina molto anche alle prime elaborazioni dei “naturalisti” greci, come Talete. Gli Egizi sarebbero stati i primi a formulare l'idea di un mondo costruito mediante una concezione meccanicista e armoniosa. Ciò rappresenta un punto di frizione e di distinzione rispetto a quella che poi Platone e Aristotele edificheranno come tradizione tipicamente occidentale: la scissione tra materia e forma, impensabile nella concezione africana. Anche nell'ontologia domina una visione globale e uniforme delle cose, con un essere antenato comune a tutti gli africani e un'essenza, quindi, condivisa.

34

Etica

il principale esponente del filone morale egizio è Ptahhotep, le cui massime (37, raccolte in un unico volume) rappresenterebbero un sistema coerente e complesso di principi, fortemente orientati verso la difesa della tradizione, così come della tolleranza e dell'equilibrio. Asante ricorda che le basi di tale etica devono essere ricercati nelle buone maniere, proprietà, pace, giustizia oltre il caos e il disordine. Il concetto fondamentale è il "Maât", che significa ordine, equilibrio, giustizia, verità: secondo Asante, questa dottrina morale si trova esplicitata nel libro biblico dei Proverbi, così come nel libro delle Leggi di Platone, e sbocca – nella sua vertente politica – nella necessità di governare con clemenza e in armonia con le leggi universali che ordinano il mondo della natura. Grande importanza è attribuita all'accettazione delle norme sociali, all'educazione, al rispetto del più anziano, mentre vengono aborrite le varie forme di rivolta e di ribellione che porterebbero a un sovvertimento dell'ordine sociale. Anche se Asante non sottolinea tale aspetto, appare evidente come l'etica abbia un'influenza diretta nella concezione politica nel senso che i sottoposti devono comunque accettare il sistema così come esso si presenta, senza possibilità concrete di miglioramento e di uscita dalla condizione di schiavitù o semi-schiavitù, condizione che caratterizzava molta parte della popolazione che viveva sotto i faraoni. Anche in termini induttivi, quindi, questa parte dell'interpretazione della filosofia politica egizia da parte degli afrocentristi non sembra condivisibile: nel senso che un solido pensiero politico può vedere la nascita soltanto in contesti ove vi sia un qualche tipo di dibattito ed apertura democratica, impensabile nell'Egitto antico.

Continua la lettura
44

Scienza

Nella filosofia dell'antico Egitto assume un ruolo importante anche la scienza, in tale ambito infatti gli Egizi hanno dimostrato con semplici conoscenze pratiche tutte le scoperte fatte nelle materie scientifiche. Rientrano in queste scoperte anche il calendario, lo studio del giorno e la teoria eliocentrica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come Scrivere Una Lettera In Stile Antico

All'interno di questo articolo, andremo a occuparci, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo della guida stessa, di Come scrivere una lettera in stile antico. Con la tecnologia che procede nel suo sviluppo a ritmi sostenuti, oggi rischiamo...
Letteratura

Locke: filosofia politica

John Locke nacque il 29 agosto 1632 a Wrington, Inghilterra. Studiò all'università di Oxford, dove vigeva una politica di tolleranza.Conseguì nel 1658 il titolo di maestro delle arti ed iniziò ad insegnare nell’università dove aveva compiuto i...
Letteratura

Ludwig Wittgenstein: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Ludwig Wittgenstein nacque nel 1889 a Vienna ed è ricordato per il suo contributo alla filosofia del linguaggio e in qualità di fondatore della logica moderna. I concetti chiave del suo pensiero filosofico infatti ruotano intorno al linguaggio, alla...
Letteratura

I migliori libri di Nietzsche

Friedrich Wilhelm Nietzsche è stato uno dei massimi filosofi non solo del Novecento, ma di tutta la filosofia mondiale. Il suo pensiero si caratterizza per la forte messa in discussione dei canoni classici della civiltà e della filosofia occidentale,...
Letteratura

Rinascimento: il pensiero filosofico e i maggiori esponenti

Con il termine Rinascimento si è soliti ricordare quel periodo storico tra la fine del Trecento e la seconda metà del Cinquecento. Si tratta di un periodo in cui avvenne un grande sviluppo della cultura italiana e che influì notevolmente sugli eventi...
Letteratura

Ultra Martin Heidegger: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Avere delle basi di filosofia, conoscere anche solo a grandi linee le teorie di pensiero della maggior parte dei filosofi occidentali è un'ottima base culturale per comprendere tante questioni del nostro tempo. Uno dei filosofi più discussi, ma anche...
Letteratura

Hegel: concetti chiave del suo pensiero filosofico

All'interno di questa guida il nostro argomento sarà molto interessante, perché ci occuperemo di un grande filosofo: Hegel. Andremo a trattare i concetti chiave inerenti al suo pensiero di carattere filosofico.La guida verrà gestita attraverso un primo...
Letteratura

Jean Paul Sartre: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Jean Paul Sartre nacque a Parigi il 21 giugno 1905 e morì, sempre a Parigi, il 15 giugno 1980. Viene considerato come uno dei maggiori rappresentati dell'esistenzialismo ed è sicuramente un personaggio poliedrico. Nel corso della sua vita, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.