La mitologia greca nella cultura occidentale

Tramite: O2O 30/04/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Fra i popoli antichi, il più civilizzato e il più avanzato, in senso artistico e culturale, fu sicuramente quello greco. Dopo la conquista romana, l'arte, la filosofia e la mitologia greca vennero esportate e, grazie alle conquiste dell'impero romano, vennero conosciute in tutta l'Europa. In questo modo, influenzarono enormemente la cultura occidentale; non deve sorprendere, perciò, che venga ancora studiata nelle scuole italiane e sia considerato un requisito importante nella formazione degli studenti.

25

Origini

Nell'antichità, furono i Greci a dare sviluppo e forma a settori produttivi come l'agricoltura e il commercio. Inoltre, cominciarono ad esprimersi con diverse forme d'arte, quali l'architettura e il teatro, che non avevano avuto precedenti. L'ispirazione per l'arte e la letteratura veniva trovata, spesso, nella mitologia, cioè quei miti e racconti, tramandati nei secoli, con cui i greci spiegavano l'origine del mondo e degli uomini, mediante l'azione di divinità.

35

Influenze letterarie

La mitologia greca è molto importante nei due poemi di Omero che hanno influenzato profondamente la cultura occidentale, ovvero l'Iliade, che racconta la caduta della città di Troia, e l'Odissea, che narra viaggio di Ulisse per tornare ad Itaca, una volta terminato l'assedio di Troia. Questi poemi, che erano scritti in versi, sono considerati l'origine di tutta la letteratura contemporanea: infatti le modalità narrative, i personaggi, e le situazioni, sono diventate archetipiche non solo nell'ambito del genere epico, ma in quasi tutti i generi letterari. Erano considerate, fino al secolo scorso, le basi letterarie che ogni uomo di mondo doveva possedere.

Continua la lettura
45

Influenze latine

I primi scrittori che si ispirarono alla letteratura greca furono ovviamente i latini: i miti greci vengono ripresi nelle Bucoliche del poeta romano Virgilio (I secolo a. C.). Sempre Virgilio si ispirò ad Omero per comporre un suo poema epico, l'Eneide. Tutto il pantheon greco fu ripreso dagli antichi romani: Zeus diventò Giove, Athena Minerva, Ares divenne Marte ed Eros Cupido. Cambiarono i nomi, ma non le caratteristiche peculiari di ogni divinità. Gli dei venivano scolpiti in statue di grande grazia e bellezza, che ispirarono, nel Settecento, tutta l'arte neoclassica europea. Non si deve dimenticare, infine, che lo stesso nome che è stato dato al continente, Europa, trae ispirazione da un personaggio della mitologia greca: Europa era una principessa amata da Zeus che divenne in seguito regina di Creta.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete approfondire l'argomento, potete consultare qualche libro: dato che l'argomento è molto interessante, di sicuro troverete una vasta scelta di opere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

L'importanza dei miti nella cultura greca

l'importanza dei miti nella cultura greca intesi come patrimonio di idee, tradizioni, istituzioni religiose e sociali, andavano a determinare la cultura di un popolo nella sua fase primitiva. Succedeva questo grazie alla narrazione di eventi accaduti...
Letteratura

Il grifone in mitologia

La storia della letteratura è ricca di miti e leggende, che si sono sviluppate praticamente all'interno di ogni popolazione e di ogni civiltà del mondo. Nel Medioevo, si compilavano i cosiddetti "Bestiari", ovvero libri in cui si elencavano tutti gli...
Letteratura

I migliori libri sulla cultura giapponese

Fino a circa venti anni fa, del Giappone e dell'Oriente si conosceva veramente poco; storia e cronaca ricevevano il loro spazio in Occidente, ma quasi sempre in un'ottica parziale, se non persino tendenziosa. In Italia, in tempi recenti, si ebbe un'eco...
Letteratura

Le creature mitologiche più conosciute della storia

Nel corso della storia l’uomo ha sempre generato narrazioni in grado di arricchire la propria esperienza nel mondo. L’insieme delle storie fantastiche e dei miti tradizionali di un popolo ne costituisce la mitologia. Al centro delle narrazioni mitologiche...
Letteratura

Creature mitologiche: la Fenice

La mitologia è piena di creature che hanno ispirato molte storie, giunte fino a noi tramite i testi antichi e opere di famosi scrittori romani o greci. Rielaborate poi durante i secoli ed adattate ad opere più moderne di fantasia.Alcune di queste figure...
Letteratura

Creature mitologiche: le Arpie

Le Arpie, mitologiche creature immaginate nell'antichità con il volto femminile e il corpo di un avvoltoio, furono inviate da Zeus in Tracia per punire la disobbedienza del re Fineo. Nella mitologia greca avevano un aspetto ripugnante ed erano simbolo...
Letteratura

Creature mitologiche: lo Ziz

In molte civiltà, specialmente se di origini remote, nell'ambito culturale esistono delle tradizioni che riconducono a delle creature mitologiche. Si tratta di esseri fantasiosi, dalle capacità spesso soprannaturali. Con queste qualità a loro attribuite,...
Letteratura

I migliori libri di Nietzsche

Friedrich Wilhelm Nietzsche è stato uno dei massimi filosofi non solo del Novecento, ma di tutta la filosofia mondiale. Il suo pensiero si caratterizza per la forte messa in discussione dei canoni classici della civiltà e della filosofia occidentale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.