La musica dodecafonica

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La seguente guida relativa al campo musicale ha l'obiettivo di spiegare cos'è e quando nacque la musica dodecafonica, in modo del tutto chiaro ed esaustivo. Verrà dunque illustrato il musicista considerato il padre fondatore di questo genere di musica speciale ed ogni sua caratteristica principale, senza tralasciare gli elementi importanti dell'argomento. Innanzitutto è necessario sapere che la musica dodecafonica viene spesso identificata con il sinonimo di musica cacofonica. Augurandovi una buona lettura, spero che apprezziate le delucidazioni esposte nei passaggi successivi!!!

27

Occorrente

  • Interesse per la musica
37

La nascita, l'obiettivo ed i compositori famosi della Scuola di Vienna

La musica dodecafonica venne ideata da Arnold Schönberg ed è un metodo compositivo esposto inizialmente nell'articolo "Komposition mit tonen" (1932). Arnold Schönberg produsse una nuova tecnica compositiva fondata sulle dodici note musicali della scala musicale temperata, e non su quelle della scala musicale tradizionale. I più famosi compositori dodecafonici creatosi durante la cosiddetta Scuola di Vienna furono anche Aleksandr Skrjabin, Anton Webern ed Alban Berg. Questo genere di composizione nacque con l'obiettivo di cambiare le funzioni della musica tonale. In questo modo un compositore può realizzare brani musicali complessi basati sul principio dell'atonalità.

47

Le regole di Schönberg Arnold: la serie

La musica dodecafonica liberò l'espressione musicale dall'obbligo di seguire le regole precise dell'armonia tonale. Un esempio di opera atonale è "Tristano e Isotta" di Richard Wagner, il quale giocò un ruolo fondamentale nella dissoluzione della tonalità classica. Dopo il grande boom di interesse iniziale, la musica dodecafonica iniziò a venir percepita come qualcosa con troppa libertà e molto soggettivismo. Per risolvere tutto ciò, Arnold Schönberg creò un insieme di regole per fornire una struttura compositiva solida a questo genere di composizioni musicali. L'elemento importante della musica dodecafonica è la serie, una sequenza di dodici note musicali della scala cromatica.

Continua la lettura
57

L'inversione, la retrogradazione e la serie cancrizzante

La serie delle dodici note musicali viene divisa in micro-serie da tre, quattro o sei note musicali. Nessuno dei dodici suoni della serie viene adoperato più degli altri. Si possono avere tre fenomeni: l'inversione, la retrogradazione o la serie cancrizzante. La sequenza originale "Do-Fa-Mi" si può invertire diventando "Do-Sol-La". La sequenza originale "Mi-Fa-Sol" diventa al contrario "Sol-Fa-Mi". La sequenza originale "Do-Fa-Mi" si trasforma nella sequenza cancrizzante "Mi-Re-Sol". Questo modo di creare la musica ed i suoi principi compositivi furono la base per la ricerca e la sperimentazione musicale del XX secolo, diventando così l'inizio di una nuova tecnica per far musica.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Approfondire l'argomento, essendo molto interessante da conoscere a fondo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I riti di passaggio: Arnold Van Gennep

Per capire il concetto di rito di passaggio, è indispensabile analizzare bene questo concetto. Quando si parla di rito di passaggio, si intende sicuramente un cambiamento che riguarda il ciclo della vita di un essere umano come ad esempio il passaggio...
Musica

Come scegliere il violoncello

La musica ci accompagna ogni giorno della nostra vita. Il violoncello è uno strumento musicale usato da illustri musicisti che l'hanno suonato in diversi stili. Suonato in modo elegante da Mstilslav Rostropovich, in modo energetico da Pablo Casals, in...
Arti Visive

Guida all'arte di Antonello da Messina

Il Rinascimento italiano è un periodo storico ricco di arte e di letteratura. Uno dei maggiori esponenti dell'arte rinascimentale è sicuramente Antonello Da Messina. Il suo vero nome è Antonio di Giovanni de Antonio ed è stato un pittore siciliano...
Arti Visive

Simbolismo: storia, stile e maggiori esponenti

Nel corso degli anni si sono susseguiti moltissimi movimenti culturali che hanno caratterizzato le opere di opere di moltissimi artisti che vi hanno preso parte. Se siamo degli amanti della storia della cultura e ci piacerebbe riuscire a conoscere tutti...
Musica

Fryderyk Chopin: vita e opere

Fryderyk Franciszek Chopin, ricordato anche nella variante francese come Frédéric-François, fu un illustre musicista e compositore polacco del XIX secolo. Grazie al suo amore, alla sua passione e alle emozioni che riusciva a trasmettere suonando, venne...
Arti Visive

Filippo Brunelleschi: vita e opere

Vita e opere di Filippo Brunelleschi. Architetto e scultore, il Brunelleschi nacque a Firenze nel 1377 e morì nel 1446. Iniziò la sua vita artistica come orafo e scultore e, come scultore, concorse per la Porta del Battistero a Firenze, insieme a Lorenzo...
Arti Visive

Piero della Francesca: vita e opere

È stata proprio la maniera dell'artista a influenzare particolarmente la successiva pittura italiana, grazie alle innovazioni prospettiche e ai giochi di colore decisamente all'avanguardia. Nella guida che segue, potrete leggere dunque la vita e le opere...
Musica

Franz Schubert: vita e opere

Franz Schubert è uno dei compositori più apprezzati della musica classica. Infatti, la sua musica fino ad oggi viene riprodotta e ascoltata per il suo grandissimo valore artistico. La sua produzione fu vastissima e ebbe successo in ogni parte del mondo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.