La pittura dell'arte etrusca

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

In qualsiasi epoca, l'Italia ha conosciuto diversi stili di arte con relativi artisti che fanno parte della storia del paese. Per arte etrusca, si intende lo stile artistico che si è sviluppato nei territori che vanno da nord di Roma fino ad arrivare alla bassa Toscana; quest'arte si è diffusa a partire dall'ottavo secolo a. C. Fino ad arrivare al primo secolo a. C., che corrisponde all'epoca degli imperatori Silla ed Ottaviano. Per comprendere appieno uno stile artistico come questo, è necessario in genere consultare dei testi storici specifici e toccare con mano gli antichi manufatti pittoreschi. Tuttavia, nella seguente guida verrà descritta brevemente la pittura dell'arte etrusca.

24

Le immagini sulle tombe

I tempi dell'arte etrusca, sulle pareti delle tombe venivano raffigurati momenti gioiosi e di svago come spettacoli, giochi, danze, scene di caccia e banchetti. Anche se stilizzate, le immagini erano realistiche, dai colori vivaci (con il bianco e il nero vengono utilizzati il rosso, il bruno, il giallo, il verde e l' azzurro) e dovevano emergere con chiarezza ed erano stesi su ampie zone a tinte piatte dando origine ad una pittura planimetrica; inoltre sugli sfondi monocromi a tinte chiare, spiccavano i contorni segnati da nitide linee scure.

34

L'arte etrusca nel realismo

Poi, tra la fine del V secolo a. C. E l'inizio del IV secolo, il realismo diede il suo posto ad una figurazione più intima che mirava a descrivere il percorso dell'anima nel regno delle tenebre. Le scene raffiguravano divinità infernali, caricate di temi mitologici in un' atmosfera di cupe tonalità. Inoltre le figure venivano disposte in scene continue, dilatando orizzontalmente le pareti. Nel periodo seguente, la continuità narrativa venne rotta in scene isolate e gli artisti ripresero lo stile ellenistico che grazie al chiaroscuro rendeva l' effetto del volume.

Continua la lettura
44

Testimonianze pittoriche

Alcune testimonianze pittoriche grazie alle decorazioni parietali delle tombe ipogee. Tra le più importanti ricordiamo quelle della necropoli di Monterozzi presso Tarquinia che risalgono al periodo tra il VI e il I secolo a. C. Altri esempi di tombe sono quelle situate a Orvieto, Veio, Cerveteri, Vulci e Chiusi. La cosa che più risalta nella loro pittura è la spontaneità espressiva e l' immediatezza dell' esecuzione. Fino alla metà del V secolo a. C., la pittura aveva il compito di ricreare nella dimora del defunto i caratteri e l'ambiente della vita terrena, per far sì che il defunto stesso continuasse a partecipare "idealmente" alla vita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

La pittura fiamminga e l'arte italiana

La pittura fiamminga si diffuse nell'arte italiana, durante il meraviglioso periodo del Rinascimento. Durante questa cultura rinascimentale, negli Stati europei Belgio ed Olanda (Paesi Bassi), la borghesia bancaria e quella mercantile decisero di compiere...
Arti Visive

La pittura nell'arte romana

L'arte della pittura ha da sempre affascinato l'uomo e le popolazioni, ed è stata tra le prime forme di comunicazione che siano state inventate. Nel corso dei secoli, le popolazioni hanno sfornato artisti da tutto il mondo che, grazie alle influenze...
Arti Visive

La pittura nell' arte gotica

Nel periodo in cui iniziò ad affermarsi nell'arte gotica, la borghesia cittadina si oppose alla nobiltà feudale e riuscì così ad avere una funzione sociale e civile molto determinante. Come avvenne per la scultura, anche la pittura ebbe soggetti religiosi....
Arti Visive

Guida alla pittura naif

Tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento avvengono enormi cambiamenti tecnologici, politici, economici e sociali. In un modo o nell'altro anche l'arte dovette adeguarsi a tutti questi mutamenti rivendicando il diritto di creare senza sottostare...
Arti Visive

Arte nella civiltà romana

L'arte nella civiltà romana si sviluppò intorno al IV secolo a. C. In seguito ad una significativa influenza dalla precedente ed evoluta civiltà etrusca. Non solo tutti i monumenti architettonici, civili e religiosi, presentano caratteri tipicamente...
Arti Visive

Tecnica di pittura a soffio

Per realizzare dei quadri esistono moltissime tecniche di pittura che si adattano al risultato che si vuole ottenere. Tra queste varie tecniche di pittura la più divertente è sicuramente la pittura a soffio. La pittura a soffio consente di creare quadri...
Arti Visive

Breve storia dell'arte italiana

L'arte italiana è caratterizzata da mutamenti, che passano attraverso i vari secoli. Chiaramente, ogni epoca presenta un proprio stile, e le varie testimonianze sono giunte fino a noi. In questa guida tracceremo una breve storia di quella che è stata...
Arti Visive

Consigli utili per la pittura

La pittura è un'arte. Attraverso l'uso di varie tecniche e diversi materiali, si possono creare lavori artistici di vario genere. Tecnicamente, pitturare significa stendere del colore su di un supporto (tela, muro, carta, etc). Si possono ottenere pitture...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.