La pittura nell' arte gotica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nel periodo in cui iniziò ad affermarsi nell'arte gotica, la borghesia cittadina si oppose alla nobiltà feudale e riuscì così ad avere una funzione sociale e civile molto determinante. Come avvenne per la scultura, anche la pittura ebbe soggetti religiosi. Nel XIII e nel XIV secolo si diffuse la tecnica del dipinto sulla tavola in cui i particolari e le linee erano raffigurati con precisione; questo fu l'elemento fondamentale nell 'arte gotica.

24

Duccio di Buoninsegna

Colui che è considerato l'iniziatore della pittura gotica senese è Duccio di Buoninsegna, formatosi con la tradizione bizantina. Altro artista di grande fama fu Simone Martini, che è noto per aver creato delle opere in cui si vive un'atmosfera di fiaba, ma che mostrano una ricerca naturalistica nei giochi di colore. Di Lorenzetti abbiamo grandi dipinti con descrizioni minuziose di tutti i particolari. Nelle sue immagini lo spazio è ben definito per la presenza delle superfici di colore.

34

La dimensione soprannaturale

Tra gli artisti italiani più importanti di questo periodo, ricordiamo Cimabue, Giotto, Simone Martini, Duccio di Buoninsegna, i fratelli Pietro e Ambrogio Lorenzetti e infine Pietro Cavallini. Questi famosi personaggi non rappresentavano la realtà in quanto a loro interessva interpretare la dimensione soprannaturale. Il fondo dei dipinti, appiattiva i volumi ed eliminavano così la profondità dello spazio e si veniva a creare un ambiente astratto intorno alle figure. Comunque nell'immagine al centro vi si trovava la figura di maggiore importanza con dimensioni maggiori rispetto al reale e le composizioni risultavano simmetriche ed ordinate.

Continua la lettura
44

Cimabue

Cimabue famoso per la sensibilità in cui mostrava la realtà. Sono importantissimi sia Le Crocifissioni che le sue Maestà in cui da una nuova espressione ai personaggi che vengono raffigurati. Altra opera celebre è il Christus patiens, cioè il Cristo che muore sulla croce. Infine parliamo del celebre Giotto, che probabilmente fu allievo di Cimabue, e che utilizzava come tema centrale la rappresentazione della natura. Egli ritraeva i Santi e i religiosi come se questi fossero uomini reali. Egli poi affrescò le Storie di San Francesco ad Assisi nella Basilica superiore e qui eliminò li fondo dorato e invece fece un cielo azzurro intenso e luminoso.
Lo spazio grazie a Giotto viene raffigurato in modo tridimensionale grazie alla prospettiva intuitiva. In seguito lavorò a Napoli, poi a Firenze, poi a Padova dove qui fece uno dei suoi grandi capolavori: gli affreschi nella Cappella degli Scrovegni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e opere

Linee morbide ed eleganti, un raffinato e sapiente uso di una vasta gamma cromatica ed una profonda sensibilità testimoniata dall'espressività dei volti raffigurati sono le caratteristiche fondamentali di Duccio di Buoninsegna, pittore considerato il...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e dipinti

Duccio di Buoninsegna o da Boninsegna è nato a Siena intorno al 1260 ed è morto nella stessa città prima del 1319. Duccio è stato il primo pittore a creare un vero e proprio linguaggio senese, facendogli raggiungere il livello artistico più alto....
Arti Visive

Arte Romanica e Gotica

L'Italia è un paese ricco di storia, arte e cultura. Dopo l'anno mille vi fu un fortissimo fermento culturale. L'arte che all'epoca rappresentava la massima espressione del concetto di "cultura", fu ovviamente coinvolta. Negli anni successivi al 1000...
Arti Visive

I capolavori di Giotto

Giotto di Bondone è uno dei massimi rappresentanti della pittura medievale italiana e i suoi capolavori sono di fama mondiale. Pittore e architetto, nacque a Colle di Vespignano intorno al 1266-67. Ebbe vastissima fama presso i contemporanei, come testimoniano...
Mostre e Musei

I 5 capolavori da non perdere presenti agli Uffizi

In tutto il mondo, uno dei musei più famosi è la Galleria degli Uffizi a Firenze. Al suo interno è possibile ammirare un eccezionale patrimonio artistico, specialmente di capolavori rinascimentali. Molte delle pregiatissime opere in esso contenute...
Arti Visive

Breve guida sull'architettura gotica

L'arte e l'architettura di stile gotico si sono diffusi nel continente europeo all'incirca a partire dalla metà del 1100. In tale periodo storico le popolazioni europee hanno avuto notevoli mutamenti sociali ed economici, con la decadenza della nobiltà...
Arti Visive

La scultura nell'arte gotica

Il periodo in cui si diffuse l'arte gotica fu un momento di profonda trasformazione, nel quale si rafforzarono le monarchie nazionali in Europa; stiamo parlando del XII secolo, ma successivamente nel XIII secolo il gotico si propagò anche in Italia....
Mostre e Musei

I quattro musei più belli al mondo

Approfittando delle vacanze, finita la scuola, è piacevole trascorrere una mezza giornata ammirando l'arte in senso lato. Quasi tutte le città, grandi o piccole che siano, conosciute o meno note hanno una pinacoteca o una mostra che il più delle volte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.