Le basi di swing dance e fox trot

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il foxtrot è una danza di origine americana, letteralmente significa "trotto della volpe" (fox = volpe; trot = trotto). Misura in quattro tempi cioè ha quattro battiti per ogni battuta musicale (4/4). Trae le sue origini dal ragtime, comincia a diffondersi all'inizio del XIX secolo negli Stati Uniti e giunge in Inghilterra nel 1915. I passi del fox trot furono registrati dal maestro di ballo F. L. Clendenen, pubblicati nel libro Dance Mad uscito nel 1914, con la didascalia: "The Fox Trot, as danced by Mr. Fox" (Il Fox Trot, come lo balla Mr. Fox), riferendosi al ballerino Harry Fox. Sul finire della Prima guerra mondiale viene codificato in due varianti tutt'oggi in uso nella categoria ballo da sala: lo slow foxtrot e il quickstep. Slow foxtrot è la versione lenta del foxtrot, viene suonato attorno alle 28-30 battute al minuto. Quickstep è una danza veloce, suonata attorno alle 46-48 (e oggi fino a 50-51) battute al minuto. In Italia, durante il regime fascista la volontà di italianizzare il maggior numero possibile di termini esteri portò a rinominare questo stile con la denominazione Ballo volpino. Nei passi della guida a seguire saranno illustrate le basi di Swing Dance e Foxtrot.

25

Occorrente

  • Passione per il ballo.
35

Lo Swing Dance è un ballo con origine afroamericana, diffusosi principalmente negli anni compresi tra gli anni Venti e gli anni Cinquanta. Sotto questo nome, in particolare, vanno diverse tipologie di danze, tra cui ad esempio Lindy Hop e Charleston. È un ballo che si può ballare anche da soli, ma è ovvio che in coppia è davvero un'altra cosa. Il passo che si utilizza è sicuramente un passo veloce. L'uomo inizia con il piede sinistro, mentre la donna con il destro. In genere si inizia con un solo passo. Il peso va distribuito bene su ogni piede e il movimento di dondolio deve comunque accompagnare il corpo.

45

A quel punto si può iniziare a sentire dentro il ritmo della musica. Continuando il dondolio (che è sempre una costante), si prosegue facendo un passo indietro con entrambi i piedi, trasferendo il peso alla pianta del piede prima di spostarlo in posizione. In genere, in questa tipologia di ballo, la donna segue l'uomo, o comunque la figura secondaria segue quella principale. Ci si può muovere insieme o meno, basta mantenere comunque lo stesso ritmo.

Continua la lettura
55

Il ruolo della donna nel Fox Trot è certamente più "semplice" e comunque secondario rispetto a quello dell'uomo. Contrariamente a questo, deve iniziare portando il piede destro in avanti e arrivare in mezzo ai piedi del partner. In seconda battuta, portare in avanti il piede sinistro con movimento tacco-pianta. Anche la donna, in terza battuta, come per l'uomo deve effettuare una rotazione di 2/8, ma verso destra e non verso sinistra. Unire quindi entrambi i piedi. Fare, poi, un passo all'indietro con il piede sinistro, e ruotare poi nuovamente come in terza battuta. Infine riunire i piedi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Storia della musica afro-americana

La musica afro-americana, chiamata anche black music e un tempo denominata race music), consiste in una varietà di generi musicali derivanti o influenzati dalla cultura degli afroamericani. I generi principali sono: il Jazz, il Rock & Roll, il Rap, il...
Danza

Pole dance: 5 errori da evitare

Se ci interessa, e farebbe bene a tutti, praticare dello sport, non ci sono limitazioni di alcun genere, il movimento fa parte di un corretto stile di vita, sia una semplice passeggiata che la Pole Dance. In quest'ultimo caso si tratta di associare i...
Musica

Come ballare la techno

La Techno o Tecktonik altro non è che il nome con il quale si è comunemente diffusa tra i giovani l'Electro Dance. Una danza visivamente molto coreografica ballata principalmente su musiche House o Electro House. Molte delle movenze di questo ballo...
Danza

Urban dances: primi passi

Danzare è una delle forme d'arte più antiche dopo la pittura e la musica. Accompagnata da quest'ultima la danza si trasforma in un'esperienza catartica ed emozionante come poche ce ne sono al mondo. Nel corso dei secoli la danza ha subito molte variazioni,...
Danza

10 consigli per ballare bene in discoteca

Molto spesso si rinuncia a lasciarsi andare sulle piste della discoteca perché convinti di non saper ballare. Ecco, dunque, che si rifiutano gli inviti degli amici con le scuse più banali. Ma quanto bisogna essere bravi per divertirsi in maniera spassionata...
Musica

La musica dance anni '90: storia e protagonisti

Per chi non fa parte della nuova generazione, è comprensibile che a volte abbia un po di malinconia rispetto al passato. L'aria culturale che si respirava negli anni '90 era estremamente diversa da quella che ci circonda ed inonda oggi. In particolare,...
Danza

Come creare una coreografia di danza

Moltissime persone amano danzare. La danza è una forma di espressione di sentimenti e eventi attraverso movimenti del corpo che possono essere combinati tra loro per realizzare una coreografia. Per creare una coreografia non è necessario essere coreografi...
Danza

Come ballare in stile Michael Jackson

Il re del pop. Bastano poche parole per definire Michael Jackson. Un artista, un cantante, un personaggio pubblico complesso e discusso. Ma una cosa è certa: tutti lo conoscono. Conoscono la sua musica. Conoscono il suo stile e la sua storia. Conoscono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.