Le caratteristiche dell'arte gotica

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare riguarderà la materia dell'arte. Essendo più precisi, ci occuperemo di arte gotica. Infatti, come avrete potuto leggere attraverso il titolo che accompagna questa guida, ora andremo a spiegarvi le caratteristiche principali dell'arte gotica. Cominciamo subito questo percorso interessante.
L'arte gotica sviluppa intorno a Parigi nella regione Ile-de-France, nella Francia settentrionale verso la metà del XII fino al XIV, diventando un arte nazionale. Si manifesta in modo diverso sul territorio mantenendo le stesse caratteristiche. Il nome Gotico venne usato per la prima volta da Giorgio Vasari nato nel 1511 e morto nel 1574, definendo l'arte come "barbarica" contrapposta a quella definita "rinata" tipica del rinascimento.

28

Occorrente

  • Arte Gotica
38

I suoi aspetti principali

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo che è andato a introdurre la tematica principale della nostra guida, ora andremo a spiegarvi le caratteristiche principali relativi all'arte gotica. Non perdiamo assolutamente del tempo prezioso, e cominciamo immediatamente un percorso di informazioni su questa specifica tematica.
Una delle caratteristiche principali relativa all'arte gotica è la ricerca della verticalità delle volte delle cattedrali, alla ricerca del cielo, e quindi, conseguentemente, alla ricerca dell'aspetto divino. Tra le caratteristiche ricorrenti legate all'architettura, troviamo: l'arco acuto al posto di quello a tutto sesto, il pinnacolo, elemento di ornamento, le vetrate colorate. Presenti volte ad ogiva costolonata e l'arco rampante infine, comune l'uso di pilastri definiti a fascio e di mosaici che arricchiscono le vetrate. La prima architettura gotica si ritrova nell'Abbazia reale di Saint-Denis vicino a Parigi, dove l'abate benedettino Suger fece dei lavori di ristrutturazione sulla facciata, nelle campate della navata e sul coro (XII) e con le vetrate finemente lavorate, da cui filtrava la luce interpretata come luce divina. Uno dei più illustri e meravigliosi esempi di architettura gotica è la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

48

La caratteristiche dell'arte gotica

Per quanto riguarda l'arte gotica all'interno dei confini nazionali italiani, l'architettura si sviluppa conseguentemente a quella francese, tuttavia, presenta alcune caratteristiche romaniche che sono molto forti e, quindi, evidenti. La semplicità delle linee, la mancanza della ricerca delle decorazioni scultoree e dello sfarzo sono evidenti.
Le linee sono molto semplici e non vi sono motivi di sfarzo e decorazioni scultoree. Le chiese sono spesso con o senza trasetto e presentano tre navate, come ad esempio la Basilica di San Francesco di Assisi, in cui la basilica superiore è costituita da una grande sala divisa in 4 campate quadrate mentre, quella inferiore, è un unica navata di 4 campate poco illuminata. La facciata invece, risente dell'influsso Romanico umbro. A Firenze, Siena e Bologna troviamo il maggior sviluppo di questa corrente architettonica.

Continua la lettura
58

La ricerca dell'altezza

Attraverso la ricerca dell'altezza, le sculture vanno a modificarsi, cercando di esprimere emotività. Per quanto riguarda lo sviluppo di questa corrente in Italia, gli artisti più conosciuti sono Giovanni e Nicola Pisano, rispettivamente figlio e padre. Alcune opere di rilievo sono il Pulpito del Battistero di Pisa del 1260 ad opera di Nicola Pisano, lastre in rilievo scene relative alla Natività, Adorazione dei Magi, Presentazione al Tempio, la Crocefissione ed il Giudizio Universale. Giovanni a differenza del padre, mantiene un certo classicismo e si apre alle novità tipiche di quest'arte firmando il Pulpito di Sant'Andrea a Pisa in cui troviamo personaggi con un'emotività accentuata e scene fortemente realistiche.
Per quanto riguarda Giovanni, egli va a raffigurare la Natività, la Strage degli innocenti, la Crocifissione, l'adorazione dei magi e il giudizio universale.

68

L'importanza delle vetrate

Con l'arte gotica, inoltre, un aspetto che non deve esser posto in secondo piano è la perdita sostanziale degli affreschi, con l'affermarsi della bellezza delle strutture costruite con la presenza di ampie vetrate, rigorosamente colorate con mosaici, dipinte poi attraverso varie tecniche. La prima la troviamo in Francia nella metà del XIII secolo "grisaille", ottenuta con una miscela di polveri ed ossidi che unitamente a resine od acqua spalmata e lasciata asciugare veniva grattata riportando alla luce il vetro. Queste pitture perdono il loro valore religioso, rappresentando scene di vita quotidiana o profane.

78

La pittura su tavole

Nel territorio italiano va affermandosi la tecnica delle pitture su tavole, dove il massimo esponente, specificatamente della scuola senese, risulta essere Duccio Buoninsegna. Questo artista avrà poi grossa influenza sulle sculture del Pisano, dando attenzione alle forme, ricercando sempre l'armonia. Ricordiamo, tra le sue varie opere, la Maestà del Duomo di Siena, una tavola di pioppo messa sopra l'altare. Rimanendo sempre dentro i confini toscani, ma spostandoci verso la città di Firenze, ritroviamo il massimo esponente in Cimabue (1240). Egli lavorò a Firenze, Roma e Pisa. La sua formazione risente sempre dell'era bizantina ma cominciò sperimentare altre tecniche, visibili nel Crocifisso della Chiesa di San Domenico ad Arezzo. Un altro esponente della scuola fiorentina fu Giotto artefice di ben 28 pannelli presenti nella Basilica di San Francesco ad Assisi. La scuola romana trova il suo massimo rappresentante in Pietro Cavallini, di cui ricordiamo lo splendido mosaico presente in Santa Maria in Trastevere a Roma.
Eccovi un link d'approfondimento: http://it.wikipedia.org/wiki/Architettura_gotica.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visitare la Basilica di San Francesco ad Assisi, Notre Dame a Parigi e Santa Maria in Trastevere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

La pittura nell' arte gotica

Nel periodo in cui iniziò ad affermarsi nell'arte gotica, la borghesia cittadina si oppose alla nobiltà feudale e riuscì così ad avere una funzione sociale e civile molto determinante. Come avvenne per la scultura, anche la pittura ebbe soggetti religiosi....
Arti Visive

5 elementi architettonici dello stile Gotico

L'arte gotica nacque nella Francia settentrionale intorno alla metà del XII secolo, mentre in Italia si diffuse soltanto a partire dal XIII secolo. Il gotico fu lo stile dominante in tutta Europa nel Duecento e nel Trecento: la principale caratteristica...
Arti Visive

Breve guida sull'architettura gotica

L'arte e l'architettura di stile gotico si sono diffusi nel continente europeo all'incirca a partire dalla metà del 1100. In tale periodo storico le popolazioni europee hanno avuto notevoli mutamenti sociali ed economici, con la decadenza della nobiltà...
Letteratura

Il romanzo gotico

Sviluppatosi nella seconda metà del XVIII secolo, il romanzo gotico rappresenta una corrente letteraria i cui temi principali erano il romanticismo, molto in voga in quel periodo anche nelle altre forme d'arte, e l'orrore. Il termine gotico deriva, non...
Mostre e Musei

Le cattedrali della Puglia

Nei secoli del medioevo la geografia artistica della Puglia coincide con la rete delle cattedrali, centri di spiritualità e baluardo di realtà urbane vive e operose. Cattedrali ma anche grandi chiese monastiche o basiliche santuario, realtà nelle quali...
Mostre e Musei

Come riconoscere l'architettura medievale

Quella medievale, è un'architettura che esprime gli ideali artistici di una comunità, piuttosto che il talento del singolo architetto. Le prime forme di architettura medievale ebbero due componenti: l'architettura di Roma in Occidente e quella orientale...
Arti Visive

Buonamico Buffalmacco: biografia e dipinti

" E certamente chi ciò fa, s’assicura benissimo per la vecchiaia e vive con minor sospetto e con maggior contentezza. Questo non seppe fare Buonamico detto Buffalmacco, pittor fiorentino, celebrato dalla lingua di messer Giovanni Boccaccio nel suo...
Arti Visive

Bittino da Faenza: biografia e dipinti

Bittino da Faenza, soprannominato anche Bitino, è stato un pittore italiano nato nel 1357 e morto nel 1427. Fu un'artista minore ed esistono poche fonti bibliografiche che fanno riferimento alla sua biografia. Egli, fu attivo in Romagna, dove lascia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.