Le caratteristiche più importanti del Barocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il termine baracco viene utilizzato per indicare un movimento culturale nato in Italia, in modo particolare a Roma, nel Seicento. Esso è costituito dalla letteratura, dalla filosofia, dalla musica e dall'arte. L'arte del Seicento è l'arte dei sentimenti e delle passioni, soprattutto, nell'ambito della cultura e scultura. Esempi di opere barocche si possono trovare in Italia e in varie regioni d'Europa. Nella guida che segue, potrete leggere e capire le caratteristiche più importanti del baracco.

27

Partiamo col dire quali sono le caratteristiche più importanti del periodo definito "baracco". Quest'ultimo cerca di mettere in evidenza, ovvero, di prediligere due cose importanti: lo spettacolo e la fantasia. Grazie a questi due elementi l'arte riesce a colpire ed a sorprendere gli spettatori. Infatti, con la fantasia possiamo ricorrere all'immaginazione e farci un pensiero tutto nostro. Ed è proprio ciò che suscita stupore e meraviglia.

37

Altre caratteristiche che hanno caratterizzato il periodo barocco sono: la complessità, ovvero, vi è un rifiuto totale di forme semplice e ordinate; è presente un senso dell'infinito per dare vita all'illusionismo mediante la creazione di strumenti ottici e di fenomeni percettivi. Poi in tutta l'arte ciò che viene messo in risalto è la luce e il colore che deve essere ricco, forte, vivace, ovvero, deve essere anch'esso pieno di emozioni e sentimento.

Continua la lettura
47

Il barocco riesce a mettere "in scena" molto bene il dinamismo che viene dimostrato mediante l'uso di forme e, anche, attraverso delle superfici curve. Un altro punto di forza di questo periodo barocco è proprio la teatralità e il coinvolgimento emozionale che riesce a suscitare negli spettatori. Infatti, vi è un coinvolgimento totale anche attraverso il fanatismo e la moderazione.

57

Tra le caratteristiche più importanti del Barocco vii è la tendenza naturalistica. Ora cerchiamo di spiegare in che senso, ovvero, le figure umane che si cercano di raffigurare non sono dei semplici stereotipi, bensì, individui veri e propri. Infatti, gli artisti di questo periodo cercano di dare un senso di spiritualità alle loro opere. Ciò che cercano di mettere in risalto è proprio l'intensità, l'immediatezza e cura del dettaglio. Dal punto di vista architettonico viene data una grande importanza alla prospettiva, agli effetti chiaro scuro e alla linea comune. Queste sono le caratteristiche più importanti e possiamo dire affascinanti del periodo barocco.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Barocco e rococò in breve

Il Barocco e il Rococò sono due momenti distinti della storia dell'arte e dell'architettura. Essi hanno rappresentato una svolta rilevante nel gusto dell'uomo. Tale cambiamento si ripercuote nelle arti, ma anche in altri campi d'interesse culturale,...
Arti Visive

Come riconoscere lo stile Barocco

Nel corso degli anni, sono moltissimi gli stili che hanno caratterizzato la cultura nei vari campi come quello artistico, musicale, architettonico, ecc. Se ci piacerebbe imparare a riconoscere i vari stili esistenti, per prima cosa dovremo trovare delle...
Mostre e Musei

Come visitare la Galleria austriaca Belvedere di Vienna

L'Austria è una nazione piena di bellezze naturali e artistiche, con palazzi reali dal valore inestimabile e di grande fascino. Chi di noi non ha mai sentito parlare dell'Imperatrice Sissi? Credo nessuno e come ben saprete l'Austria è stata la sua seconda...
Arti Visive

Architettura: i principali esponenti del 700

Il Settecento fu un secolo caratterizzato da una grande alternanza di stili architettonici. Nei primi anni, infatti, era ancora in voga il Barocco, lo stile che aveva dominato il secolo precedente, che poi si evolse nel Rococò. Dalla seconda metà del...
Mostre e Musei

I 10 migliori musei di Torino

Torino ex capitale d’Italia è una città ricca di storia, cultura ed arte che merita di essere scoperta. Chi intende trascorre qualche giorno nel capoluogo piemontese oltre ad ammirare la Mole Antonelliana, i palazzi di epoca barocco e le tante attrazioni...
Arti Visive

Breve storia dell'arte italiana

L'arte italiana è caratterizzata da mutamenti, che passano attraverso i vari secoli. Chiaramente, ogni epoca presenta un proprio stile, e le varie testimonianze sono giunte fino a noi. In questa guida tracceremo una breve storia di quella che è stata...
Musica

La musica nella tradizione napoletana

La musica riveste un ruolo fondamentale nello sviluppo e nella storia della civiltà. Ogni popolo ha una propria tradizione musicale con sonorità precise che la contraddistinguono rendendola unica ed inimitabile. E se questa affermazione è vera per...
Mostre e Musei

Guida al Museo di Palazzo Medici Riccardi a Firenze

Se vi ritenete degli appassionati di musei o di arte in generale, ed avete deciso di visitare il Palazzo Medici Riccardi nella città di Firenze, questa è la guida che fa al caso vostro. Grazie a questo semplice ed interessante articolo di guida potrete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.