Le fontane più belle del mondo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La fontana è un elemento architettonico, basilare ed essenziale oppure molto complesso e di grande valore artistico, connesso al sistema idrico di una città o a una sorgente. Il ruolo essenziale delle fontane, nell'antichità, in assenza di acqua corrente nelle abitazioni, era quello di approvvigionamento idrico: le fontane con grandi vasche servivano da lavatoi pubblici. Nacquero veri e propri capolavori di architettura, ingegneria ed idraulica, popolati da maestose statue, arricchiti di simbologie e resi magici da giochi d'acqua e di colori. È difficile stabilire una hit parade delle fontane più belle del mondo, proviamo soltanto a suggerire alcune di queste meraviglie.

27

Trevi

La fontana per antonomasia è la Fontana di Trevi, a Roma. Fu progettata da Nicola Salvi, il quale vinse il bando di concorso per una "mostra d'acqua" indetto da papa Clemente XII. Essa copre un intera facciata del palazzo Poli, fu inaugurata nel 1735 ed è di epoca tardo barocca. Il progetto raccordava le influenze neo-classiciste con quelle berniniane. La grandiosità dell'opera e la sua onerosità prolungarono a tal punto i tempi di realizzazione, che né il papa, né Salvi la videro ultimata. Il tema è il mare: al centro della scena Oceano che tiene le redini di due cavalli alati, guidati da Tritoni, un cavallo placido e uno imbizzarrito, a indicare il carattere duplice del mare.

37

Versailles

"Grandes Eaux Musicaux" è il nome dello spettacolo che va in scena nei weekend nella reggia di Versailles, quando le fontane vengono accese: lo zampillare delle acque è accompagnato e ritmato da musiche barocche. Nel parco, che si estende per 800 ettari, si contano 55 bacini d'acqua, 600 getti e 35 km di canali. Tra le più note e maestose fontane ricordiamo quella dell'Encelado e quella di Apollo.

Continua la lettura
47

Buckingham

La fontana di Buckingham, simbolo della città di Chicago, è una delle più grandi al mondo, con un diametro di ben 85 mt. È realizzata in marmo rosa e alcuni dei suoi 134 getti possono raggiungere l'altezza di 46 mt. Se vi trovate al Grant Park, non potete perdervi le esibizioni acquatiche che si ripetono ogni ora dalle 10.00 alle 12.00.

57

Barcellona

La fontana magica di Barcellona diede spettacolo di sé per la prima volta il 19 maggio 1929, nel corso della Grande Esibizione Universale. Nessuno avrebbe scommesso che il progetto ambizioso dell'architetto Carles Buigas potesse compiersi in un solo anno. Oltre 3000 lavoratori hanno reso possibile l'avverarsi dell'incantesimo di getti d'acqua danzanti e colori in movimento che ogni visitatore della città è raccomandato di non farsi sfuggire.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

I quadri più famosi al mondo

Le arti visive sono state praticate dall'uomo sin dalle origini più remote. L'arte ha sviluppato diverse forme, ma probabilmente la pittura è stata da sempre quella che più è stata capace di trasmettere il suo potenziale allo spettatore, catturare...
Arti Visive

I 10 monumenti più belli al mondo

Quando si sceglie di visitare una città, che sia per motivi di studio o semplicemente per trascorrervi le vacanze, la prima cosa su cui ci si informa è l'itinerario da percorrere per visitarne i principali monumenti. Ogni città racchiude in sé testimonianze...
Arti Visive

I 10 quadri più misteriosi al mondo

Da sempre le opere d'arte vengono analizzate e studiate da professionisti, in quanto esse sono ricche di fascini e misteri. Dietro a un'opera si nascondono infatti, storie, racconti e veri e propri intrighi, e ancora oggi su alcune di esse non si è riuscito...
Arti Visive

L'arte giapponese Ukiyo-e storia e protagonisti

Ukiyo-e letteralmente significa “immagine del mondo fluttuante”, da “uki” fluttuante, “yo” mondo ed “e” immagine. Con questo termine si identifica un genere di stampe giapponesi impresse su carta con matrici in legno, realizzate fra il...
Arti Visive

Guida alle opere di Sandro Botticelli

Botticelli è uno dei più famosi pittori italiani vissuti nel rinascimento. Sono moltissime le opere dell'artista in Italia, in particolar modo agli Uffizi di Firenze, dove si può ammirare tutta la sua magnificenza pittorica. Capire fino in fondo i...
Arti Visive

Breve guida sull'arte islamica

Quando si parla di arte naturalmente si intende ogni forma proveniente dall'estro di una persona definita artista. Non necessariamente deve avere a che fare con la pittura o la scultura, ma arte può essere anche quella di strada per esempio apprezzabile...
Arti Visive

Come Dipingere Con Le Bolle Di Sapone

Il mondo dell'arte è così variegato che permette di incontrare, in base ai propri gusti, delle tecniche particolarmente belle. Questo è il caso del dipingere con le bolle di sapone, una pratica facile ma soprattutto divertente, in particolar modo nel...
Arti Visive

Come scegliere i colori a olio

I colori ad olio consistono in pigmenti che hanno nella sua formulazione un olio come legante (di lino, di papavero o noce). I dipinti eseguiti ad olio, sono caratterizzati da superfici molto lucide e i colori si presentano brillanti e luminosi; inoltre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.