Le forme dei componimenti letterari: la prosa

Tramite: O2O 20/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'evoluzione della scrittura e del modo di scrivere testi, poesie e versi, ha subito nel corso degli anni dei cambiamenti. L'attuale prosa moderna infatti fa un utilizzo accentuato del capoverso per duplice funzionalità: concettuale e ritmica. Questa metodologia viene applicata in maniera più spiccata, sia nel romanzo che nel racconto, in special modo nel racconto d'azione, testo in cui è necessario imprimere al componimenti un'andatura incalzante e coinvolgente. Vediamo insieme le forme dei componimenti letterari presenti scritti in prosa.

26

Occorrente

  • Testi scritti
36

La funzione della prosa

La funzione della prosa nei componimenti coinvolge testi storici, di tipo epistolare, ossia scritti che vengono interpretati dagli attori, od oratorio infine, anche per quel che riguarda il settore scolastico istruttivo, interessa testi di ordine scientifico didattico, saggistica e critica. Come si può evincere, i campi d'applicazione sono molteplici con caratteristiche simili ma talvolta differenziate per stile, dal contenuto stesso del libro. Tra i capolavori in prosa di vecchia data ricordiamo "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni, ed in tempi più moderni, "In Nome della Rosa" di Umberto Eco.

46

Prosa filosofica e scientifica

È solo nel XIII secolo che vengono classificati alcuni tipi di prosa filosofica e scientifica, facendovi prevalere forme rigorose di schemi di tipo logico-dimostrativi ben precisi. Nel Rinascimento vengono proposti vari generi di prosa spaziando in molti più ambiti, ma successivamente, durante l'epoca Barocca vi è un'inversione di tendenza. Nel 700, invece, la prosa divine uno strumento di diffusione che coinvolge la divulgazione filosofica e polemico narrativa legata alla politica del tempo. Si arriverà nel 800 per giungere alla diversificazione di base citata sopra tra poesia e prosa, due generi letterari completamente diversi in cui le metriche si differenziano sia nella ritmica che nell'evoluzione del contenuto.

Continua la lettura
56

Livelli diversi di stile

Anticamente, in epoca romana e nella cultura latina, la prosa era relegata solo ed esclusivamente alla forma oratoria. Nel medioevo, Marco Tullio Cicerone distingue tre livelli diversi di stile, definendoli come basso, medio ed levato, inoltre, stabilisce delle regole che ne dettano la musicalità e la disposizione dei componenti della frase. La clausola del periodo che consiste nel periodo finale del componimento, ed il ritmo, vengono disposti secondo delle metriche che risultano in analogia con quelle della poesia dell'epoca.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere diversi generi per comprendere la struttura della prosa, lineare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come scrivere un poema in prosa

Il poema in prosa è una forma popolare di poesia moderna e contemporanea, composta appunto in prosa e non in versi, anche se si legge come una poesia. Ebbe origine nel 19° secolo in Francia e in Germania come una reazione alla dipendenza degli usi tradizionali...
Letteratura

Come trasformare una poesia in prosa

Per comprendere il testo di una poesia, a volte gli insegnanti propongono ai propri alunni di trasformarlo in prosa. Questa, pur mantenendo uno stile limpido ed elegante, è disconnessa da qualsiasi regola metrica particolare. Non contiene versi, non...
Letteratura

Letteratura italiana: la prosa del Duecento

Quando si parla di letteratura del duecento ci si riferisce alle prime poesie e opere scritte in lingua volgare piuttosto che in latino. Ricordiamo che la lingua latina era quella più 'acculturata' parlata soprattutto dagli uomini della Chiesa (ovvero...
Letteratura

Poetica giapponese: i tanka

Con il termine Tanka, che letteralmente significa "poesia breve", si intende un componimento poetico d'origine giapponese di ben 31 sillabe. Esso è formato da cinque versi di cui tre di sette sillabe e due da cinque. La strofa inferiore è assolutamente...
Letteratura

Concetti chiave dell'Ermetismo

L'Ermetismo secondo alcuni letterati dell'epoca non è un vero e proprio movimento o corrente letteraria ma più uno stile adottato da alcuni stravaganti e rivoluzionari artisti. Questo si sviluppò nel Novecento e coinvolse numerosi scrittori e poeti...
Letteratura

Come riconoscere una struttura metrica

La metrica, come ben sanno coloro che hanno avuto a che fare con testi di poesia, è piuttosto importante in quanto sta alla base della musicalità che caratterizza il verso e la distinzione tra la poesia e la prosa. Vi sono delle regole per quanto riguarda...
Letteratura

Come scegliere il lettering nei fumetti

Il lettering è quel particolare studio che si occupa di ricercare nuovi modi e forme per scrivere i caratteri. Avremo sicuramente notato che spesso, anche in ambito fumettistico, alcune onomatopee vengano modificate in modo da passare dallo stato di...
Letteratura

Come scrivere una poesia in rima

La poesia in rima è una valida forma per realizzare dei componimenti facili da ricordare e dal tono vivace. La rima può seguire schemi metrici diversi e può essere baciata quando l’accento tonico delle ultime parole dei versi sono uguali, alternata,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.