Le principali caratteristiche delle opere di Picasso

Tramite: O2O 14/06/2015
Difficoltà: media
17

Introduzione

Pablo Picasso, pittore, scultore, litografo e, come lui stesso amava definirsi, "anche un poeta", è spesso preceduto dalla sua stessa fama. Il suo straordinario ed indiscutibile genio pittorico è iconizzato nel brand del tuo nome. Proprio come una pop star di successo mondiale, basta il suo nome ad attirare migliaia di visitatori alle esposizioni; le sue opere non godono in sé di altrettanta notorietà infatti, molti visitatori, non saprebbero nominare nemmeno una dei suoi straordinari capolavori. Eppure le mostre in Europa e nel Mondo sono in grado di catalizzare moltissimi visitatori interessati alla sua produzione. Perché? Quale è stato il suo contributo all'arte pittorica e quali le principali caratteristiche delle opere di Pablo Picasso? Le vediamo di seguito in questa guida.

27

Mettere a nudo la realtà

Pablo Picasso nasce nel 1881 ma la sue produzione più significativa inizia un ventennio dopo. Si riconoscono così delle fasi pittoriche nelle sue opere che distinguiamo in prima del 1901, periodo blu, periodo rosa, periodo africano fino ad arrivare alla corrente, con lui costituitasi, del cubismo analitico e cubismo sintetico. Principalmente in tutta la sua estensione artistica Picasso vuole mettere a nudo la realtà che incontra intorno a sé, ciò che vede e che rielabora.

37

Realizzare molteplici punti di vista sulla realtà

La sua idea è quella di realizzare i molteplici punti di vista sulla realtà. Sostanzialmente alla realtà-vista, sostituisce la realtà-pensata e la realtà-creata. Celebre in modo particolare è il suo dipinto "Les Demoiselles d'Avignon" dove sperimenta, per la prima volta in modo sistematico, il procedimento di riduzione schematica e basilare del soggetto, la settorializzazione del campo visivo e la conseguente deformazione degli oggetti da cui la moltiplicazione dei punti di vista propri della corrente che sta per avere inizio con lui: il cubismo.

Continua la lettura
47

Il periodo blu: la malinconia

La sua pitture è divisa principalmente in due periodi: quello blu e quello rosa.
Tralasciando non certo per importanza, quando per limiti di spazio, la descrizione dei dipinti che hanno hanno caratterizzato il periodo blu, ci limitiamo ad osservare la simbologia del colore utilizzato. I quadri di questo periodo, giocati sui colori freddi dei blu, riportavano l'accento sulla malinconia, influenzati dalla corrente impressionista di Cézanne. Da quest'ultimo trasse ispirazione mantenendo pur sempre la sua integrità pittorica, infatti, accompagna il tono dei colori rappresentando il mondo degli sfruttati e degli emarginati.

57

Il periodo rosa: l'importanza allo spazio e al volume

Durante il cosiddetto "periodo rosa" i colori con cui Picasso si esprime hanno uno stile più allegro ed abbracciano la gamma dei rosa ed arancione.
In questa face pittorica il suo interesse per lo spazio ed il volume ritorna ad accentuarsi. Tuttavia, sebbene i colori esprimano dinamiche di allegria, la malinconia appare latente.
I soggetti caratteristici di questo periodo sono i clown, i saltimbanchi, gli arlecchini raffigurati nel loro "back-stage" e non sotto i riflettori del palcoscenico. Il suo scopo infatti era quello di far comprendere allo spettatore le difficoltà di quella vita in netta contrapposizione con le finalità del loro mestiere: far ridere.

67

Stile individuale

La sua carica artistica stava nelle sue idee innovative. Ha fondato la corrente artistica del cubismo ma è anche stato in grado di separarsene approdando ad altre sperimentazioni. È stato in grado di misurarsi con altri grandi pittori del calibro di Velázquez e Goya senza mai emularli ma reinventando lo stile pittorico. Una delle caratteristiche principali della sua arte era: dipingere per se stesso per parlare al suo universo. Il suo universo, quello creato con la sua arte, è stato il luogo da cui pittore ha comunicato al mondo e da cui il mondo ha tentato di influenzare Picasso, senza successo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Pablo Picasso: vita e opere

Pablo Picasso è stato uno dei pittori più significativi del Novecento, è la sue opere sono universalmente riconosciute. Fu un artista mutevole e attraversò molti stili, la sua vita fu lunga ed avventurosa. Il suo nome è legato in particolar modo...
Arti Visive

Edvard Munch: le principali opere

Edvard Munch 1863-1944) è stato un artista norvegese, tra i primi a concepire l'espressionismo, un modo dell'artista di dipingere un quadro facendone prevalere l'emotività interiore. La sua vita è stata segnata da eventi tristi, come la morte della...
Arti Visive

Biografia e opere principali di Georges Rouault

Georges Rouault nacque a Parigi il 27 maggio 1871. È stato un pittore francese ed uno dei precursori dell'espressionismo. La passione per l'arte trasmessagli da suo nonno lo portò ad iscriversi nel 1981 all'Ecole des Beaux-Arts, dove entrò nelle grazie...
Arti Visive

Come riconoscere un quadro di Picasso

Picasso è uno dei pittori più famosi del mondo. Ogni sua opera è carica di significato e tecnica per un connubio davvero unico. Un quadro di Picasso, però, non va solo visto così di sfuggita ma osservato con cura e attenzione in quanto non rispecchiano...
Arti Visive

Francesco Hayez: le opere principali

La guida che segue tratterà delle opere principali di Francesco Hayez forse uno delle più celebri persone del campo dell'arte italiana. Francesco Hayez è stato un pittore italiano, grande interprete della pittura Ottocentesca. Nacque a Venezia nel...
Arti Visive

Guida alle caratteristiche principali del manierismo

Con il termine "Manierismo", coniato da Vasari, si intende una corrente artistico-letteraria (e per estensione il periodo storico che la vede protagonista) che si colloca nel XVI secolo e guida il passaggio dalla cultura Umanistico-rinascimentale, dominante...
Arti Visive

Theodore Gericault: le opere principali

Nato in Francia nel 1791, Theodore Gericault è stato uno dei più grandi esponenti dell'arte romantica di inizio XIX secolo. I suoi temi preferiti furono la lotta sociale, l'emarginazione, la sofferenza umana e la sconfitta. È stato forse il più importante...
Arti Visive

Le caratteristiche principali dell'impressionismo

Quando si sente parlare di Impressionismo si sta facendo riferimento ad una corrente artistica nata in Francia, a Parigi, nella seconda metà dell'Ottocento, precisamente tra il 1860 e il 1870. È un movimento che ha avuto origine grazie ad un gruppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.