Lo straniero: Camus e l'assurdo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Lo Straniero è un'opera dello scrittore e filosofo Albert Camus, premio Nobel per la Letteratura nel 1957.
Pubblicato nel 1942, è il lavoro che diede fama all'autore. È anche tra i 100 romanzi più significativi della letteratura mondiale secondo il sondaggio realizzato da una catena di negozi francesi e un noto quotidiano parigino nel 1999.
Il testo segue il filone esistenzialista, sebbene Camus non si sia mai considerato tale, trattando l'assurdo della vita e l'indifferenza che l'intero universo riserva alla singola persona. È divisa in due parti, in cui si raccontano le azioni compiute per destino e le conseguenze che da esse derivano.

25

Prima parte

Nella prima parte del romanzo, il protagonista Meursault, un uomo francese che vive ad Algeri, si trova ad affrontare la morte della madre. Egli non nutre alcun coinvolgimento riguardo alla sua scomparsa. Questo evento, potenzialmente devastante per un uomo, non sconvolge per niente il protagonista. Anche le altre vicende della vita toccano Meursault solo marginalmente. Egli rifiuta di vedere il corpo della madre ma non per dolore, per indifferenza. Fuma e beve accanto alla bara e, nei giorni successivi alla sua dipartita, incontra in spiaggia Maria, una ragazza con la quale aveva lavorato in passato. Intraprende subito una relazione con lei. Maria è innamorata e vorrebbe sposarlo ma Meursault prova per lei solo attrazione fisica senza sentimenti.

35

Episodio centrale

L'assurdo della vita prosegue, seguendo un destino inspiegabile, insensato e ineluttabile. Meursault si trova ancora una volta in spiaggia. Le sue uniche sensazioni sono il calore, il sole che abbaglia, il rumore. Nell'episodio centrale del romanzo, egli uccide un uomo arabo, sparandogli. L'omicidio si svolge durante una passeggiata lungo la riva, in compagnia dell'amico Raymond. I due finiscono in un litigio con un gruppo di arabi e il protagonista spara ad uno di essi e poi infierisce con altre pallottole sul corpo ormai senza vita. Meursault non spiega mai il motivo di nessuna delle sue azioni e non dimostra alcuna emozione.

Continua la lettura
45

Seconda parte

Nella seconda parte, Meursault viene condannato a morte per l'omicidio commesso. La narrazione diventa più letteraria e abbandona gradualmente il freddo tono di cronaca, con cui il protagonista aveva elencato, in maniera scarna, gli episodi che si erano fino a quel momento. Il periodo di detenzione che conduce alla morte, offre a Meursault un'occasione per riflettere, anche se tale introspezione non lo porta al pentimento. Anzi, rivela tutto il suo cinismo. Durante il processo, il protagonista è assente, in lui non alberga alcun desiderio di redenzione. L'atteggiamento sprezzante esibito fa sì che egli attiri parecchie antipatie, di giuria e pubblico. Quando, alla fine, accetta la visita del prete, rifiuta di cercare conforto nella religione e nel perdono di Dio.
Una curiosità: Il gruppo musicale The Cure nel 1978 pubblicò la canzone Killing an Arab ispirata al romanzo.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come scrivere una storia per bambini

Generalmente, i bambini amano le fiabe, ossia vicende ammantate di magia e mistero dove il bene alla fine trionfa sempre. Tuttavia, scrivere di nostro pugno una storia destinata ad un pubblico così piccolo è un compito meno semplice di quanto si potrebbe...
Letteratura

I 10 migliori libri di fantascienza

Un mondo lontano dal reale eppure sempre molto amato dai lettori di qualsiasi età: il genere della fantascienza attrae per la sua capacità di condurre verso universi lontani che, se spesso presentano l'immagine di un futuro ipertecnologico, altre volte...
Letteratura

Il Neorealismo: letteratura e cinema

Il Neorealismo è stato un movimento letterario e cinematografico che si è diffuso In Italia, precisamente agli inizi degli anni Quaranta, subito dopo la Guerra Mondiale. Questo movimento si è diffuso per poco tempo, ma ha presentato una grandissima...
Letteratura

I 5 migliori libri di Paulo Coelho

Paulo Coelho, nato a Rio de Janeiro nel 1947, viene considerato tra gli scrittori sudamericani più autorevoli del nostro tempo. I suoi testi sono stati tradotti in moltissime lingue e pubblicati in tutto il mondo procurandogli enorme fama e prestigiosi...
Letteratura

I migliori libri di letteratura per l'infanzia

La lettura è un'attività che ricopre un ruolo fondamentale nella formazione di ogni persona, e mettere un bambino a contatto con i libri è forse, in un certo senso, uno dei migliori investimenti che si possano fare per il suo futuro. Tuttavia, si commette...
Letteratura

I migliori romanzi gialli italiani

In questo articolo elencheremo i migliori romanzi gialli italiani. L’impresa è per certi versi ardua: da un lato c’è il rischio di essere influenzati dalle proprie preferenze personali, e dall’altro non è semplice stabilire i parametri sui quali...
Letteratura

Guida alle opere di Primo Levi

Primo Levi (1919-1987) è stato uno scrittore italiano di rilevanza internazionale. Visse e morì a Torino da genitori di origine ebrea, e qui si laureò in chimica nel 1941. Lavorò in tale settore, alternandolo alla letteratura, finché non decise di...
Letteratura

Pocahontas: la vera biografia

Chi è che non conosce Pocahontas, la bella ragazza indiana protagonista del film d'animazione della Disney? Non tutti però conoscono la vera storia di questa eroina nativa americana che differisce da quella raccontata dal cartone, artisticamente molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.