Museo d'Orsay: storia

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel centro della capitale francese, il Museo d'Orsay si affaccia sul lato occidentale della Senna. Emblema artistico cardine della Francia, dista a nemmeno un chilometro dal Louvre, altro grande simbolo internazionale. Insieme costituiscono un binomio artistico praticamente perfetto. Rappresentano una delizia per tutti gli amanti dell'arte. Antica ferrovia in disuso, il Museo d'Orsay propone una svariata collezione artistica. Custodisce gelosamente preziose pitture, sculture, riproduzioni architettoniche e stampe fotografiche. Contiene opere realizzate tra il 1848 ed il 1914, in particolare dell'Impressionismo. Oltre l'apparenza c'è molto di più. Tutte le opere nonché lo stesso edificio raccontano in qualche modo la storia della nazione e del mondo.

27

Occorrente

  • Volumi per risalire alle antiche origini del museo
  • Una visita al museo per ammirare la struttura in tutta la sua bellezza e le preziose opere che custodisce
37

Le origini

La storia del Museo d'Orsay è moderna. Venne allestito nel 1977. L'inaugurazione avvenne solamente nel dicembre dell'86. Per comprendere meglio, però, torniamo indietro negli anni. Il "Quai d'Orsay", nel XVI secolo costituiva una delle regge residenziali dei Capetingi. Dopo la morte dell'ultima erede della dinastia, il terreno venne lottizzato. Alcuni appezzamenti vennero destinati ad uso civile. Un altro venne impiegato per la costituzione di un porto. Nel primo Novecento, vennero eretti due edifici dalla valenza storica. Si trattava del "Palais d'Orsay" (Palazzo d'Orsay) sede del Ministro degli Esteri e di una caserma.

47

La stazione

La vera storia del museo d'Orsay comincia nel XIX secolo. In questo periodo venne organizzata l'esposizione universale a Parigi. L'evento quinquennale fungeva da vetrina internazionale per artisti e per la città. In tal senso, venne costruita una stazione ferroviaria nei pressi del fiume Orsay. Il nuovo progetto favoriva la mobilità. L'architetto francese Laloux costruì una maestosa ed imponente stazione ferroviaria sulla caserma e sul Palazzo di Orsay. Quest'ultimo, qualche decennio prima aveva subito dei danni considerevoli per un incendio.

Continua la lettura
57

Il museo

Con gli anni, la stazione ferroviaria passò in disuso. La trasformazione in Museo d'Orsay venne affidata a Renaud Bardon, Pierre Colboc e Jean-Paul Philippon. La rivisitazione degli spazi interni toccò all'architetto italiano Gae Aulenti. Oggi, il Museo d'Orsay è noto in tutto il mondo. Le opere impressioniste rappresentano sicuramente un punto di forza. La struttura vanta capolavori di Cezanne, Monet, Renoir, Gauguin nonché Vincent Van Gogh. Il Museo d'Orsay conserva anche notevoli sculture. Le opere di Rodin e le riproposizioni architettoniche dell'architetto italiano Aulenti hanno grande rilevanza nella storia del museo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il museo è completamente accessibile ai disabili
  • Gratuità per il disabile ed il suo accompagnatore
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Renoir: le migliori opere

La storia dell'arte è piena di artisti e pittori che hanno contribuito ad arricchire con la loro opera la cultura mondiale. Gli impressionisti con i loro quadri pieni di colori e dalle tonalità sobrie sono riusciti donare all'umanità una visione del...
Mostre e Musei

I 10 musei più grandi del mondo

In questa guida verranno indicati i 10 musei più importanti e più grandi al mondo. Se amate viaggiare e volete osservare diversi luoghi con storia, cultura e tradizioni diverse, è necessario fare riferimento ai musei. In essi riuscirete a trovare oggetti,...
Mostre e Musei

10 consigli utili per la visita al Museo del Louvre

Per chi si trova a Parigi, il Museo del Louvre è una tappa d'obbligo, un must irrinunciabile per poter definire completa la propria visita della capitale francese. In questo articolo cercheremo di dare dei consigli utili per poter godere al meglio di...
Mostre e Musei

I musei più belli di Parigi

Parigi è una città bellissima che vale la pena di visitare per tantissimi motivi. Uno di questi è sicuramente la presenza di innumerevoli musei, ognuno con le proprie caratteristiche e con tante importanti opere esposte. Per questo, i musei di Parigi...
Arti Visive

Arte moderna: storia, stile e maggiori esponenti

La storia dell'arte moderna rappresenta nel complesso, un movimento artistico compreso tra la seconda metà del milleottocento e la seconda metà del millenovecento, frutto di profonde trasformazioni. I precursori di tale movimento, nonché i maggiori...
Mostre e Musei

Guida al Museu Nacional D'art De Catalunya

Il Museu Nacional d'Art de Catalunya (il cui acronimo è "M. N. A. C.") rappresenta una tappa obbligatoria per tutti coloro che desiderano capire la storia e la cultura della Catalogna: esso, infatti, contiene tutto quello che potrebbe raccontare qualcosa...
Mostre e Musei

Come visitare il Museo Nazionale di Napoli

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, allestito in un magnifico palazzo settecentesco, è uno dei primi d'Europa per costituzione. Situato in una zona molto centrale della città, è raggiungibile sia in autobus che con due linee di metropolitana....
Arti Visive

Guida delle opere di Gaudì

Antoni Gaudì, nasce a Reus (Tarragona), in Catalogna, ed è oggi uno dei più grandi architetti spagnoli di cui si possa fare menzione. La sua vita è costellata di lutti e disgrazie familiari, a partire dalla prematura morte del fratello Francesc, col...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.