Origini e storia del tango argentino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il Tango argentino è un'espressione artistica e popolare, la cui diffusione si ebbe verso la fine dell'800 soprattutto nei bassifondi e nelle case di tolleranza. Le sue origini e la sua storia si ricollegano all'utilizzo di uno strumento antico progettato dal tedesco Band, da cui il nome di "bandeon", molto simile alla fisarmonica e con la caratteristica di riprodurre le note, introducendo l'aria in una sorta di mantice. In origine il tango argentino venne usato come musica popolare a Buenos Aires ed i più famosi autori di questa musica furono Contursi, Solanas, Discepolo, Esposito, Troilo e molti altri.

24

Il tango è un ballo di improvvisazione

Il ballo del tango è da inquadrare fra le danze di improvvisazione e, per questa ragione, non esistono particolari passi, ma sono i ballerini che li creano con la loro fantasia e la loro passionalità. La danza si effettua con la figura dell'uomo che si pone frontalmente verso la donna, tenendola avvinghiata dietro la schiena e contestualmente lo stesso ballerino, tiene la mano sinistra della ballerina con la propria mano, di modo che possa esserci una certa distanza tra i due danzatori. Come abbiamo precisato prima, le regole del tango argentino sono molto semplici e soprattutto spontanee. Infatti l'uomo dirigerà la danza e la donna lo asseconderà nei suoi movimenti ritmici. Ma è bene ricordare che nel tempo questa danza è stata arricchita dall'introduzione di altri passi, come la Salida basica, che spingono l'uomo a compiere precisi movimenti con il piede destro, obbligando in tal modo la donna a compierne altri col piede sinistro.

34

Viene ballata nelle location di "Milonga" o "Tangheria"

La "Milonga" o "Tangheria" è la location dove viene ballata questa caratteristica danza. Mentre il ballo viene classificato in tre diverse modi: la Milonga, il Tango ed il tango Vals. Ci sono anche stati fortunatamente degli eccelsi ballerini, come il compianto Carlos Gavito, che hanno introdotto nuovi passi, come dicevamo prima, ed in particolare Gavito stesso introdusse nel tango argentino "l'abbraccio bilanciato". Originariamente verso il 1880, erano invece in voga balli similari come il "canyengue", con movimenti brevissimi e rapidissimi. Questa danza era idonea a tutti quegli spazi angusti, dove le coppie erano obbligate ad adattarsi. Nei locali più signorili invece, si ballava il tango da saloon, mentre nelle strade, in circostanza di feste o di sagre popolari, il tango veniva detto "Tango scenario" oppure "tango exhibition", la cui coreografia veniva curata in modo notevole ed apprezzabilissimo.

Continua la lettura
44

Dal 1900 è diventato molto popolare

Il tango argentino diventò popolare già nei primi del 1900, così tanto da soppiantare altri balli altrettanto famosi come il valzer. Ed è bene ricordare che, addirittura all'inizio degli anni 2000, nelle varie sale da ballo, il tango argentino viene ballato accompagnato da musica elettronica e molto raffinata. Non dimentichiamo neppure però che, in passato, ci furono periodi in cui questa danza veniva ritenuta addirittura scandalosa, tanto da avere anche una sorta di sanzione ecclesiastica che veniva imposta a chiunque lo avesse ballato. La sanzione fu poi revocata, quando il papa Pio X, dopo aver assistito ad una scena del ballo, affermò che il tango argentino non aveva nulla di indecoroso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come ballare il tango argentino

Il tango è una danza erotica e appassionata, caratterizzata anche da toni malinconici e a tratti inquietanti. Originaria dell'Argentina, è una danza che coinvolge non solo il corpo ma anche l'anima. Comprendere la filosofia che si nasconde dietro al...
Danza

Tango argentino: 5 passi base per cominciare

Il tango è un genere musicale e un ballo, ma anche una poetica e un linguaggio del corpo. Il tango è per lo più in tempo binario, originario della regione del Rio de la Plata. Nato in Argentina e poi diffusosi in Uruguay come espressione popolare e...
Danza

Come iniziare a praticare il Tango

Il tango è uno dei balli più sensuali, in cui la donna si lascia travolgere dalla passionalità dell'uomo che l'avvolge e la guida. Le distanze si accorciano e i corpi si fondono in uno solo. Per iniziare a praticare il tango, risulta essere quindi...
Danza

Scuole di tango a Genova

Se siamo degli amanti del ballo e ci piacerebbe riuscire ad imparare uno o più generi di questa particolarissima disciplina, per prima cosa dovremo necessariamente imparare tutte le tecniche e tutti i vari passi. Per riuscirci basterà recarsi in una...
Danza

Come iniziare a ballare il tango

Il tango unisce sensualità e passione. Nasce in Argentina agli inizi del '900 come musica popolare e conosce il massimo splendore negli anni '30 e '40. Il ballo si basava originariamente sull'improvvisazione. Successivamente, venne codificato mediante...
Danza

Lezioni di Tango: i passi base

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei tre passi che seguiranno, andremo a concentrarci sul ballo e, più specificatamente, sul tango. Infatti, come avrete potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso che accompagna questa...
Danza

Consigli per la scelta delle scarpe da tango

Come per ogni tipo di danza, anche il tango prevede una tipologia di scarpa che sia adatta a seguirne i movimenti. La cosa fondamentale è che le scarpe siano comode e calzino perfettamente al nostro piede. L'acquisto delle scarpe, tuttavia, può non...
Danza

Come imparare le figure del tango

Il tango risulta essere un ballo molto complesso, che richiede preparazione e duro lavoro. Inoltre, non bisogna sottovalutare assolutamente la scelta del partner: l'intesa e il feeling nel ballo sono estremamente importanti. Un'ulteriore elemento da tenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.