Pittori impressionisti francesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questo tutorial andremo a scoprire i pittori Impressionisti francesi. Il movimento dell'Impressionismo nasce nella seconda metà dell'Ottocento, proprio in Francia. Questi pittori, completavano le proprie opere in poche ore usando una tecnica molto rapida che rappresentava soltanto la realtà di tutti i giorni. Nei loro quadri potrete notare essenzialmente il colore e la luce che all'occhio umano non sfugge; mettendo in seguito a fuoco le immagini, potrete cogliere la forma delle figure e la collocazione. Buona lettura!

24

I pittori, non a caso, avevano notato che la luce essendo mutevole, dava ai colori dei cambiamenti. Essi amavano dipingere all'esterno, cioè all'aria aperta e questo è chiamato "plein air". Non mischiavano i colori sulla tavolozza come solitamente fa un pittore. Essi preferivano mescolarli sulla tela direttamente, dove fissavano il tempo che scorreva, che era dato dal cambiamento di luce ed quindi dal passare delle stagioni. Ricordiamo alcuni dei più famosi pittori: Claude Monet, Paul Cèzanne, Pierre-Auguste Renoir.

34

Paul Cèzanne nacque ad Aix-en-Provence, nel 1839, da una famiglia benestante che gli diede la possibilità di frequentare le migliori scuole. Quindi intraprese gli studi di diritto, però li dovette abbandonare per seguire la sua grande vocazione artistica. Visse quasi sempre nel suo paese natale, però trascorse certi periodi a Parigi. Tra le sue produzioni, i paesaggi sono le sue opere maggiormente belle. Egli ha "lasciato" in eredità nature morte che hanno un valore eccezionale. Nella sua vita vendette soltanto un quadro, come accadde anche a Van Gogh. Paul Cèzanne nella sua vita soffriva di diabete, e nel 1906 morì.

Continua la lettura
44

Nel 1841 nacque a Limoges, Renoir che era sesto di sette figli. Le opere della maturità rappresentano la sua vita di tutti i giorni. Erano giornate ricche luci scintillanti e di colori ardenti. Nel 1919 mori' a Cagnes-sur-Mer. Le biografie degli altri esponenti sono interessanti ugualmente. Il Realismo e il Romanticismo furono movimenti significativi per tale corrente, che si sviluppò nel resto dell'Europa ma anche in altri campi: quali la letteratura, il cinema ma anche nella musica. Le vicende che vi stiamo raccontando attraversarono la storia, e la rivoluzionarono in meno di venti anni. L' innovazione della tecnica di un modo nuovo di vedere la pittura, l'infusione di una sorta di modernità, la si deve grazie a coloro che sono vissuti in quel movimento specifico. L'artista si rivela ribelle facendo prevalere la propria soggettività con colpi rapidi di pennello. Egli non ha paura di nascondere le proprie emozioni, sia che siano di amore per la vita o per la rabbia. L'arte contemporanea ha potuto trovare nel passato la sua fonte d'ispirazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Impressionismo: contesto storico e culturale

L'Impressionismo è un movimento artistico nato nella capitale francese alla fine dell'Ottocento (1860) e durato fino agli inizi del Novecento. In questa guida ci occuperemo di analizzare quale fu il contesto storico e culturale che ne permise la diffusione...
Arti Visive

Giuseppe De Nittis: biografia e opere

All'interno di questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione della biografia e delle opere di Giuseppe de Nittis, un pittore di origini italiane appartenente alla corrente compresa tra i periodi del Verismo e dell'Impressionismo italiano; periodi storici...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti che loro già erano a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
Arti Visive

Renoir: le migliori opere

La storia dell'arte è piena di artisti e pittori che hanno contribuito ad arricchire con la loro opera la cultura mondiale. Gli impressionisti con i loro quadri pieni di colori e dalle tonalità sobrie sono riusciti donare all'umanità una visione del...
Arti Visive

Le caratteristiche principali dell'impressionismo

Quando si sente parlare di Impressionismo si sta facendo riferimento ad una corrente artistica nata in Francia, a Parigi, nella seconda metà dell'Ottocento, precisamente tra il 1860 e il 1870. È un movimento che ha avuto origine grazie ad un gruppo...
Arti Visive

Breve guida sull'arte moderna

Vi intendete di arte? Vi piace o vorreste approfondirla? Allora vi proponiamo questa breve guida sull'arte moderna, così da potervi cimentare poi in qualche approfondimento che più vi piace.L'arte moderna inizia nella seconda metà XIX secolo e, più...
Arti Visive

Come dipingere la notte

Van Gogh lo sapeva bene come dipingere la notte, così come Rembrandt, Vermeer e tanti altri artisti famosi. Affascinante e suggestivo, da sempre il buio ha rappresentato nei secoli scorsi un'attrattiva irresistibile per i pittori, scenario ancora oggi...
Arti Visive

Espressionismo in breve

L' espressionismo è un movimento artistico che basa il suo operato su contenuti sociali e sensazioni legate alla drammaticità degli eventi. È un movimento a 360° poiché riguarda un po' tutti i vari campi culturali come pittura, letteratura, musica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.