Plauto: vita e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tito Maccio Plauto fu un poeta comico latino, nato a Sarsina (Umbria) tra il 254-251 a. C. Ancora oggi, le sue inconfondibili opere riscontrano un notevole interesse tra gli appassionati del genere. La sua vita si concluse a Roma nel lontano 184 a. C. E la forma del prenome e del nome sono ancora di provenienza alquanto dubbie. Alcune testimonianze antiche tramandano la forma M. Accius; il prologo della commedia Asinara dà il nome Maccus, che ricorda l'omonima maschera atellana; il palinsesto Ambrosiano contenente l'intera opera plautina, rinvenuto nel XIX secolo dal cardinale Angelo Mai, attesta invece la forma T. Maccius, universalmente accettata. Se siete interessati all'argomento, nei passi che seguono, troverete delle utili notizie dettagliate sulla vita ed opere di Plauto.

24

Le commedie plautine

Le commedie plautine appartengono al genere della fabula palliata, ideata da Livio Andronico. Esse, si caratterizzano o per essere costituite da un intreccio complicato dove i personaggi danno origine alla commedia nuova greca. Nelle opere, sono presenti padri avari, avidi lenoni, giovani scapestrati, ingordi parassiti, eccetera. Plauto sente l'influsso della farsa italiota e della commedia greca antica, apportando però allusioni e usanze tipiche della vita di Roma. Egli da inoltre origine ad una nuova visione della commedia, dove alle parti recitative alterna parti liriche cantate dagli attori con accompagnamento musicale. Il suo linguaggio utilizzato è nuovo e brillante, dove non mancano sfumature della lingua arcaica e di quella parlata negli ambienti più popolari. DIn da subito, le sue opere hanno riscontrato un notevole successo, queste divertivano il pubblico con scherzi, beffe e doppi sensi osceni. Nel Rinascimento Plauto divenne modello per Ariosto e Machiavelli ed in seguito anche per Shakespeare, Molière, Goldoni. A partire dall'Ottocento si ebbero le prime traduzioni del teatro plautino, che vanta numerose versioni.

34

La storia di Plauto

Malgrado le notizie sulla storia riportate ad oggi di Plauto non sono moltissime, possiamo asserire con estrema certezza che egli, entrò giovanissimo in una compagnia di comici dove fin da subito dimostrò le sue grandi doti. Ma sperperò ben presto i suoi guadagni e dovette rassegnarsi a girare la macina per conto di un mugnaio. Queste notizie sarebbero avvalorate dal contenuto di tre commedie perdute delle quali sono rimaste due titoli: Saturio e Addictus. Ai giorni nostri, la fortuna letteraria di Plauto è immensa. Il grammatico Varrone Reatino distinse il corpus di ben 130 commedie in tre gruppi: 90 spurie, 19 dubbie e 21 autentiche.

Continua la lettura
44

Le commedie più famose

Le opere di questo grande poeta di altri tempi, sono veramente tante, ma ad oggi sono pervenute solo le sue ultime. Tra le più note ricordiamo: Cistellaria, la Casina, l'Amphitruo lacunosa, Asinaria, la Aulularia, i Captivi, il Curculio (Il gorgoglione); Epidicus (Colui che si rimette al giudizio); Bacchides (Le Bacchidi) mancante dell'inizio; Mostellaria (La commedia dei fantasmi); Menaechmi (I gemelli); Miles Gloriosus (Il soldato smargiasso); Mercator (Il mercante); Pseudolus (Il bugiardo); Poenulus (Il cartaginese); Persa (Il persiano); Rudens (La gomena); Stichus (Stico) ed il Truculentus.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Le commedie più divertenti del 2015

Il cinema è capace di regalare meravigliosi momenti di spensieratezza e di felicità. Andare a vedere un film è anche un buonissimo modo per stare un po’ di tempo con chi si ama, come ad esempio i propri figli o il partner. Una commedia rappresenta...
Recitazione

William Shakespeare: vita e opere

Figura circondata da uno dei misteri più fitti della storia della letteratura, William Shakespeare è uno degli scrittori (e drammaturghi) più influenti e più citati del mondo. Ci sono illustri critici letterari che non hanno dubbi quando dicono che...
Recitazione

La commedia dell'arte e le sue maschere

La commedia dell'arte nacque in Italia nel corso del XVI secolo, e da lì si sviluppò e rimase popolare fino al XVIII secolo. Un aspetto innovativo della commedia dell'arte sta nel fatto che questa non si basava su dei copioni pedissequamente scritti,...
Letteratura

William Shakespeare: caratteristiche delle opere

Il drammaturgo e poeta del Regno Unito William Shakespeare rappresenta il massimo genio della letteratura inglese, che ha lasciato scarsissime notizie di se stesso, ma non delle proprie opere letterarie, le cui caratteristiche vengono ancora oggi studiate...
Letteratura

Come scrivere una commedia romantica

Fra tutti i generi cinematografici la commedia romantica è quello più apprezzato dal pubblico femminile, anche se alcune pellicole particolarmente belle ed incisive, come "Pretty Woman" o "Ti presento Sally" hanno riscosso successo a livello mondiale....
Recitazione

Differenze tra commedia e tragedia greca

La differenza tra commedia e tragedia greca potrebbe sembrare palese per alcuni. Ci sono molte situazioni in cui questi due modi di fare teatro si fondevano a formare un genere teatrale incredibilmente innovativo e appassionante, ma noi inizieremo con...
Letteratura

Divina Commedia: guida al I Canto dell'Inferno

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di letteratura. E non di letteratura qualsiasi, bensì della Divina Commedia di Dante Alighieri. Tutta la guida e le sue argomentazioni complessive ruoteranno intorno al I canto dell'Inferno.Proveremo...
Letteratura

Divina Commedia: guida al VI Canto

La Divina Commedia è l'opera più celebre di Dante Alighieri. Scritta tra il 1304 ed il 1341 (anni del suo esilio in Lunigiana e Romagna) è un'importante testimonianza della civiltà medievale fiorentina. Il VI Canto dell'Inferno, si svolge nel terzo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.