Poetica giapponese: gli Haiku

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La formazione che riceviamo durante il corso degli anni che passiamo dietro i banchi di scuola molto spesso viene impostata in un modo prettamente europeistico. In termini semplici significa che non in tutte le scuole - anzi, piuttosto raramente - capita di impartire un'istruzione basata anche sulla letteratura non europea, ad esempio quella giapponese e orientale in genere.
Questa guida si propone l'obiettivo di spiegare meglio a tutte le persone interessate quali possono essere le perle della letteratura giapponese, in particolare a livello di poetica. Nel corso della guida affronteremo anche la contaminazione italiana con i cosiddetti haiku, cioè questi componimenti poetici che furono presi come spunto da tantissimi scrittori e poeti italiani, anche se molto spesso nemmeno i professori più colti e preparati ne hanno la più pallida idea.
Non perdiamo ulteriore tempo e andiamo immediatamente alla scoperta di questi haiku giapponesi tramite i tre semplici passi che abbiamo pensato apposta per voi. Ecco a voi tutto quello che c'è da sapere sulla poetica giapponese e sull'influenza che ebbe in Italia.

26

La comparsa degli haiku

Gli haiku sono comparsi in Giappone intorno al diciassettesimo secolo. La sua vera diffusione è abbastanza dubbia: alcuni sostengono che derivi da un altro genere di poesia giapponese, molto classicheggiante, dal nome waka. Tra la fine dell'ottocento e l'inizio del Novecento, grazie alla vicende belliche che coinvolsero il Giappone in quel periodo, si diffusero gli haiku principalmente in Francia e nei paesi anglosassoni.

36

La composizione

La composizione degli haiku è molto importante, in quanto ogni singolo componimento è caratterizzato da tre versi che contengono rispettivamente cinque, sette e cinque more. Gli aspetti comuni con altri componimenti non sono finiti: in effetti gli haiku vantano anche di un riferimento alla stagione, elemento che permette di capire l'ambientazione dei versi creati dal poeta. Naturalmente il riferimento stagionale può essere di diversa natura: si può parlare del freddo e del caldo, di alcuni luoghi, di alcune tradizioni o delle piante tipiche. Il secondo verso è composto dal kireji, che altro non è che una parola che spezza il fluire del discorso precedente, posizionata in maniera isolata nel componimento.

Continua la lettura
46

La diffusione in Italia

La diffusione degli haiku in Italia ha influenzato parecchio la poetica di molti autori italiani, come ad esempio D'Annunzio, che d'altronde pubblicò dei versi seguendo la metrica giapponese già nei primi anni della sua carriera poetica, prima di intraprendere la via dell'estetismo. Anche Ungaretti ne rimase fortemente influenzato nel suo stile ermetico, tanto che è possibile accostare tranquillamente le poesie più brevi del poeta con i classici haiku.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come scrivere un haiku

Prima di cominciare questa guida è doveroso dare una breve spiegazione su cosa si tratta l'haiku. L'haiku rappresenta un componimento poetico di origine giapponese, caratterizzato dal fatto di essere abbastanza breve. Nello specifico, infatti, è costituito...
Letteratura

Giovanni Pascoli: Myricae e poetica

Giovanni Pascoli, il cui vero nome è Giovanni Agostino Placido Pascoli, nasce il 31 di Maggio del 1885 (san Mauro di romagna), cessa di vivere a Bologna nel 1912 (6 Aprile). Molte le sue produzioni letterarie ed i componimenti poetici che lo hanno immortalato...
Letteratura

La poetica di Wislawa Szymborska

Wislawa Szymborska è il nome di una poetessa e saggista proveniente dalla Polonia, il cui lavoro l'ha condotta a ricevere il premio Nobel per la letteratura (1926): venuta al mondo nell'anno 1923, essa è scomparsa nel Febbraio del 2012 a Cracovia, ovvero...
Letteratura

Letteratura: la poetica di Alda Merini

Per molti anni, Alda Merini (21 Marzo 1931 - 01 Novembre 2009) è stata la poetessa degli esclusi, dei reietti e degli emarginati, riuscendo a cantare dall'interno una condizione estremamente delicata caratterizzata da problematiche estreme del disagio...
Letteratura

Guida all'oroscopo giapponese

Tra gli oroscopi più pittoreschi che ci sono nel mondo, uno dei più interessanti è sicuramente quello giapponese. L'affascinante Paese del Sol Levante presenta infatti un particolare oroscopo, che a differenza del nostro, che è legato al giorno della...
Letteratura

La letteratura moderna giapponese

Il Giappone è un paese di grandi e antiche tradizioni. La sua storia è complessa e articolata, con cambiamenti dovuti a motivazioni storiche. Nonché a trasformazioni culturali. Queste evoluzioni hanno dato vita a delle innovazioni in tutti i settori,...
Letteratura

La letteratura epica giapponese

La letteratura epica giapponese presenta molte differenze rispetto a quella greca e latina ma, sorprendentemente, anche alcuni punti di contatto. Innanzitutto, in Oriente come in Occidente, la letteratura nasce con l'uomo. La necessità di raccontare...
Letteratura

Come scrivere il tuo nome in giapponese

Scrivere il proprio nome in lingue diverse è un'attività che affascina molti, soprattutto quando si tratta di idiomi che si avvalgono di un differente alfabeto. Però, ricorrere all'uso di un traduttore automatico rappresenta una scelta fin troppo facile....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.