Primi passi con il pianoforte: gli errori più comuni

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Imparare a suonare uno strumento musicale non è una delle cose più semplici da affrontare. Ci vogliono anni e anni di esperienza per poter acquisire una tecnica che tenda alla perfezione. Uno degli strumenti più affascinanti è il pianoforte. La tecnica pianistica esige per l'appunto, una buona impostazione di base. Solo grazie ad essa lo studente sarà in grado di poter suonare e affrontare tutte le difficoltà in minor tempo.
Per un pianista alle prime armi, ci sono numerosi problemi da sostenere. Essi riguardano sia l'impostazione fisica di base che quella psicologica. Vediamo quindi in dettaglio, quali sono gli errori più comuni di chi è ai primi passi con il pianoforte.

28

Sedersi in posizione errata

Uno degli errori più comuni per un pianista alle prime armi è la posizione di seduta. Sedersi troppo avanti, troppo indietro, troppo lontani o troppo vicini alla tastiera. Bisogna tener conto che è necessaria una seduta comoda per poter suonare al meglio. La soluzione è sedersi a metà dello sgabello. L'avambraccio dovrà stare a 90° rispetto al resto del braccio. In questo modo le mani potranno posizionarsi con naturalezza sulla tastiera, senza alcuna tensione. Una posizione non naturale, comprometterebbe infatti, la mobilità delle dita.

38

Muovere la mano e le dita in modo sbagliato

Sempre riguardo i problemi delle tecniche base della pianistica, c'è il movimento delle dita e della mano. In questo ambito, sono due gli errori più comuni. Il primo è quello di abbassare e ruotare la mano a sinistra quando suona il mignolo. L'altro è quello di usare tutta la prima falange del pollice. In realtà, il mignolo dovrebbe compiere movimenti dal basso verso l'alto e si deve allungare. La mano dunque non si deve abbassare. Allo stesso modo il pollice deve suonare con la punta. È un errore poggiare l'intero dito sul tasto. Ricordare quindi che sono le dita a muoversi e non la mano per intero. In questo modo l'esecuzione sarà molto più scorrevole.

Continua la lettura
48

Essere troppo generici sugli obiettivi

Uno degli errori che riguarda invece l'aspirazione del futuro pianista, è non conoscere bene i propri obiettivi. Prima di cominciare un percorso in ambito musicale, è necessario darsi delle scadenze. Organizzandosi per obiettivi o attraverso una scaletta, si punterà la propria attenzione solo su quelli scelti. Si eviterà così di vagare senza meta, nella miriade di nozioni da apprendere. L'ideale è dunque raggiungere prima un determinato traguardo per poi deciderne un altro.

58

Studiare a giorni alterni

Colui che è ai primi passi con il pianoforte, commette spesso l'errore di studiare a fasi alterne. Bisogna capire che gli stacchi, seppur di un solo giorno, sono dannosi per l'apprendimento. Infatti in questo modo si rischia di dimenticare una lezione precedente. Anche solo due giorni di stacco possono fare la differenza.

68

Suonare troppo lentamente o troppo velocemente

Il ritmo nel suono del pianoforte, va appreso con gradualità. Esso si acquisisce con la pratica e non con la fretta. Suonare un brano appena appreso o troppo velocemente o troppo lentamente, rientra infatti tra gli errori più comuni di chi è alle prime armi con il piano. È importante saper gestire la velocità in base alle proprie capacità. Il rischio è quello di perdere il ritmo originale di ciò che si sta suonando. Dunque il consiglio è quello di avere una velocità moderata in modo tale da non avere problemi con alcun passaggio di diteggiatura.

78

Imparare da fonti diverse

Un altro degli errori comuni è quello di cercare insegnamento da troppe fonti diverse. Ci sono in giro miriadi di informazioni per l'apprendimento dell'arte del pianoforte. È bene ricordare che a insegnanti diversi corrispondono metodi di insegnamento diversi. C'è quindi il rischio di confondersi le idee. È necessario, quindi, concentrarsi solo su una o al massimo due di queste fonti. Solo così si potranno ottenere risultati concreti.

88

Fare esercitazione senza voglia

L'ultimo degli errori di chi è ai primi passi con il pianoforte è imporsi di studiare. Esercitarsi senza voglia non porterà di certo a raggiungere gli obiettivi prefissati. Un alto carico di studio da affrontare senza la giusta determinazione può rivelarsi solo controproducente. È buona cosa, prendersi le giuste pause e i giusti tempi di studio senza esagerare. Studiare tutti i giorni non vuol dire passare intere giornate sugli spartiti. In questi casi dunque è meglio uscire e svagarsi, piuttosto che suonare avendo al testa altrove.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come scegliere un pianoforte da studio

Studiare la musica rappresenta, sicuramente, uno dei piaceri più sublimi della vita, un po' come perseguire tutte quante le discipline artistiche dopotutto. Per studiare il pianoforte, naturalmente, è necessario acquistarne uno, nonostante inizialmente...
Musica

Pianoforte: come studiare un pezzo nuovo

Nel momento in cui si prende la decisione di incominciare a suonare uno strumento musicale, e si impara la logica di quel determinato strumento, arriva il momento in cui c'è bisogno di imparare uno pezzo nuovo, magari di un artista particolarmente apprezzato....
Musica

Come suonare le ottave al pianoforte

Cercheremo di spiegare all'interno di questa semplice e brevissima guida alcune tecniche che vi porteranno ad apprendere come suonare le ottave al pianoforte. Vi serviranno quanto meno alcune nozioni basilari sul pianoforte, sull'utilizzo di tale strumento,...
Musica

Come si legge uno spartito per pianoforte

La musica ci accompagna in molti momenti della nostra vita, la ascoltiamo, più e più volte, e alcune volte cerchiamo di ricrearla imparandola. Ma per impararla bene è necessario partire dalle basi, saper leggere le note e lo spartito musicale. Bisogna...
Musica

10 segreti per suonare il pianoforte

Siete appassionati di musica da pianoforte? Avete un pianoforte e siete vogliosi di utilizzarlo, ma non sapete da dove iniziare per imparare a suonarlo correttamente? Niente paura! Questa guida fa proprio al caso vostro. Scopriamo insieme i 10 segreti...
Musica

Come suonare il pianoforte

Il pianoforte è uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera. La tastiera è composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si. I...
Musica

10 consigli per suonare il pianoforte

Imparare il pianoforte non è un'impresa facile ma seguendo delle buone regole e impegnandosi a fondo, anche questo strumento può essere suonato con facilità. Ci vuole costanza e passione come in tutte le cose. Ecco qui 10 consigli per suonare il pianoforte...
Musica

Come suonare gli accordi per pianoforte

Il piano forte è tanto bello quanto difficile da suonare. C'è bisogno infatti di ore e ore di lezione e tanto impegno per riuscire a suonarlo con maestria. Tuttavia ci sono dei consigli che potrebbero tornarvi utili nel caso in cui vogliate iniziare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.