Recitare con il metodo Stanislavskij

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il metodo Stanislavskij è una tipologia di stile psicotecnico della recitazione che prende il nome dal suo ideatore, noto teorico teatrale russo. Egli dapprima lo concepì, poi lo mise in pratica, insegnandolo agli allievi della sua accademia. Ad oggi, esso viene considerato uno tra i metodi recitativi più efficaci, ed è sicuramente il più diffuso al mondo. Analizzeremo insieme quali sono i principi essenziali che lo caratterizzano, e cercheremo parallelamente di scoprire quali sono le peculiarità del recitare utilizzando il metodo Stanislavskij.

26

Prima di inoltrarci nella definizione del metodo, è necessario definire i due fondamentali esercizi con i quali l'attore dovrà esercitarsi preventivamente: la personificazione e la reviviscenza. Questi esercizi andranno svolti per un periodo di tempo abbastanza lungo. La personificazione consiste in un profondo rilassamento muscolare, utile ad eliminare tutte le resistenze fisiche che limiterebbero i movimenti dell'attore, seguito dallo studio dell'impostazione della voce più adeguata, dell'espressività fisica e facciale. L'espressività è un particolare di fondamentale importanza per ogni attore, che dovrà plasmare il volto a seconda del ruolo che interpreterà. La concentrazione è imprescindibile per isolarsi adeguatamente dal mondo esterno e non lasciarsi distrarre da nulla. La reviviscenza è la lettura accurata del testo, a cui seguono una divisione in sezioni (eseguibile secondo un criterio temporale oppure logico, a seconda dell'importanza delle scene e degli enunciati) e l'identificazione del giusto tempo del ritmo, ovvero della scorrevolezza di un determinato atto.

36

Ciò che fa di un attore un vero professionista è, secondo Stanislavskij, il concetto di verità. La verità non collima con il recitare bene o male, ma piuttosto in maniera verosimile, credibile, quasi indistinguibile dalla vita reale. Gli strumenti utili ad ottenere la padronanza di questa verità sono le "circostanze date" ed "il magico sé". Le "circostanze date" sono tutto ciò che ruota attorno al personaggio che bisognerà interpretare: la sua collocazione temporale, quella geografica, il contesto socio-culturale in cui egli vive, la sua vita sentimentale e quella sociale. "Il magico sé" è il punto interrogativo, la domanda che ci si deve porre in continuazione: "Se io fossi lui davvero, come agirei?" Stanislavskij sosteneva che bisognasse personificarsi in maniera talmente profonda in un soggetto, da arrivare a credere di essere davvero quel personaggio. L'enunciato "patire le sue stesse sofferenze e gioire alla medesima maniera", rappresenta un concetto imprescindibile fra le raccomandazioni di Stanislavkij.

Continua la lettura
46

Abbiamo parlato di personificazione, del concetto di verità e di tutto ciò che riguarda il calarsi intensamente in un personaggio, quasi al punto di confondersi con esso. Un altro esercizio cardine di tale metodologia, consiste nel ricorrere alla memoria emotiva. Per memoria emotiva, Stanislavskij intendeva tutti quei ricordi che appartengono all'attore in carne ed ossa. Egli dovrà attingere dalle sue reali memorie e trarne spunto per poter interpretare la parte nel migliore dei modi. Ad esempio, se il personaggio da interpretare è un uomo a cui è morta una persona cara, l'attore dovrà scavare nel profondo nella sua memoria e ricercare un evento simile, realmente accaduto, che possa evocare emozioni reali, concrete, assimilabili al succitato concetto di verità assoluta.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

Recitazione: il metodo Strasberg

Il Metodo Strasberg è l'evoluzione della tecnica del mimo; nata all'inizio del 1900. Negli anni '50 gli attori più celebri che tutti conosciamo, hanno imparato a recitare applicando il metodo del Regista Lee Strasberg. La recitazione è diventata più...
Recitazione

Le migliori tecniche di recitazione

L'arte della recitazione porta con se una serie di metodologie teatrali e recitative che fin dalle prime manifestazione della recitazione, vengono fedelmente seguite nel circuito della recitazione, come dei veri manuali. Scopriamo insieme quali sono le...
Recitazione

Come interpretare un ruolo comico

La recitazione è un tipo di arte a cui bisogna dedicarsi con estrema passione e forza di volontà. Si tratta di un processo creativo piuttosto elaborato, durante il quale occorre vestire i panni di qualcuno molto diverso da noi. Esistono personaggi drammatici...
Recitazione

Guida all'interpretazione di un personaggio

Guida a come si costruisce l'interpretazione di un personaggio. Quali sono le tecniche per catturare l'anima di un personaggio e comunicare le sfaccettature del suo carattere anche attraverso un solo sguardo? Come riescono i grandi divi di Hollywood -...
Recitazione

Come immedesimarsi in un personaggio

Immedesimarsi in un personaggio è un lavoro lungo e complesso, ma è altrettanto indispensabile impiegare tempo, impegno e fatica per riuscire ad essere un buon attore.Cercheremo di riassumere i punti salienti e fare alcune riflessioni sull'immedesimazione...
Recitazione

10 consigli per chi vuole avvicinarsi all'arte dell'attore

Quello dell'attore è un vero e proprio mestiere, e sembra che rappresenti il sogno di moltissime persone. Per diventare un attore professionista, però, è necessario impegnarsi e studiare moltissimo, sia per recitare in teatro, sia per apparire sul...
Recitazione

Come iniziare a recitare

Non sempre la persona che esprime il desiderio di diventare un attore ha in realtà come scopo quello di diventare famoso o di vincere un Oscar: recitare, saper recitare e voler recitare significa riuscire ad essere altro da sé, impersonarsi in un personaggio,...
Recitazione

La rappresentazione del corpo nel teatro

Sicuramente il mimoè un esempio perfetto, quando si parla di presenza scenica si intende proprio l'arte di saper utilizzare il proprio corpo su di un palcoscenico o per strada, la capacità di incantare gli spettatori tenendoli con la bocca aperta e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.