Roberto Rossellini: vita e filmografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Roberto Rossellini è considerato uno dei più grandi registi del cinema italiano del Novecento. Dotato di grande sensibilità e talento, Roberto Rossellini ha fatto parte di quella corrente del cinema definita Neorealismo. Il Neorealismo è un movimento culturale che si sviluppò in Italia durante la seconda guerra mondiale e che ha avuto delle conseguenze importanti sul cinema contemporaneo. Il cinema neorealista si caratterizza per le trame ambientate tra le classi disagiate e lavoratrici. I film raccontano la condizione morale ed economica del dopoguerra italiano. Gli esponenti più importanti di questo movimento furono Vittorio De Sica, Luchino Visconti, Michelangelo Antonioni, Pietro Germi, Alberto Lattuada, Luigi Zampa e molti altri.
Ecco in breve la vita e la filmografia di Roberto Rossellini.

25

Il Barberini

Roberto Gastone Zeffiro Rossellini nacque a Roma l'8 maggio del 1906 da una famiglia della borghesia romana. Aveva un fratello, Renzo, il quale sarebbe poi diventato un famoso compositore di musica per cinema e di opere liriche. Il padre aprì una delle prime sale cinematografiche di Roma, il Barberini, e garantì al figlio la possibilità di accedere senza limiti alla sala. Roberto Rossellini, ancora giovane, iniziò così a frequentare l'ambiente del cinema. Alla morte del padre iniziò a lavorare in ogni settore legato alla lavorazione dei film, creandosi una buona competenza in ogni ambito. Nel 1936 Roberto Rossellini sposò Marcella de Marchis, giovane costumista e scenografa. Con la donna ebbe modo di collaborare anche dopo la fine del loro matrimonio. Da questa unione nacquero Romano, che morì a soli nove anni, e Renzo Jr., nato nel 1941. Rossellini cominciò la sua carriera di regista collaborando con alcuni registi come Goffredo Alessandrini e Francesco De Robertis. Molti critici definiscono la prima parte della sua carriera come una serie di trilogie. Il primo vero film da regista fu "La nave bianca", del 1941, considerato la prima pellicola della cosiddetta 'Trilogia della guerra fascista', insieme a "Un pilota ritorna" del 1942 e "L'uomo dalla croce" del 1943. A questa fase appartengono la collaborazione e la stretta amicizia con Aldo Fabrizi e Federico Fellini. Nei giorni successivi alla caduta del regime fascista nel 1943, Rossellini stava già elaborando "Roma città aperta", basandosi sull'idea di Sergio Amidei, con l'aiuto di Fellini per la sceneggiatura e con Aldo Fabrizi nel ruolo del sacerdote.

35

Roma città aperta

Con "Roma città aperta" Rossellini iniziò la 'Trilogia della guerra antifascista'. Il secondo film appartenente alla trilogia fu "Paisà", del 1946, un film in 6 episodi nel quale Rossellini racconta l'avanzata delle truppe alleate in Italia. Il film ha ricevuto il nastro d'argento per la migliore regia e la migliore musica. La terza pellicola appartenente alla "Trilogia della guerra antifascista" è "Germania anno zero", del1948. Il film fu girato nella parte francese di Berlino. In questi ultimi due film Roberto Rossellini preferì degli attori non professionisti. Dopo questa trilogia, il regista decise di produrre altre due pellicole: "L'amore" e "La macchina ammazzacattivi", entrambi girati sulla costiera amalfitana.

Continua la lettura
45

Stromboli terra di Dio

Il 1948 fu un degli anni più importanti per la vita del regista. Roberto Rossellini, infatti, ricevette una lettera da una giovane attrice che gli chiedeva di poter lavorare con lui. Grazie a questa lettera ha inizio una delle più belle e famose storie d'amore del cinema mondiale: quella tra Ingrid Bergman e Roberto Rossellini, entrambi all'apice del successo. L'anno seguente iniziarono a lavorare insieme nel film "Stromboli terra di Dio".

55

I Ritratti d'epoca

A partire dal 1965 il regista decise di dedicarsi alla televisione, poiché concepiva quest'ultima come un medium didattico che poteva aiutare a diffondere la cultura più dei libri o della scuola. Per questo diede vita al suo progetto formativo ed enciclopedico, passando dalla geografia alla storia. Le opere principali realizzate per la televisione sono i Ritratti d'epoca ed i Ritratti di personaggi. Intanto nel 1957 si era concluso il turbolento matrimonio con Ingrid Bergman e nello stesso anno Rossellini fece un viaggio in India. Da questo viaggio tornò con una nuova compagna, Sonali Das Gupta, della quale adottò il figlio Gil. Con lei ebbe anche una figlia, Raffaella, nata nel 1958. Sempre in questo periodo Rossellini tornò a trattare temi legati al secondo conflitto mondiale nei film "Il generale Della Rovere" (per cui vinse il Leone d'Oro al Festival del Cinema di Venezia) e "Era notte a Roma". Tra gli anni Sessanta e Settanta continuò a dare forma al suo progetto educativo e formativo: una sorta di enciclopedia di tipo scientifico che sfruttasse le nuove tecnologie e soprattutto la televisione. Uno dei primi esperimenti fu "L'età del ferro", una serie televisiva che andò in onda nel 1964. A questo genere di progetti dedicò gli ultimi anni della sua vita, essendo autore dall'impronta multiforme, non legato soltanto al cinema. Roberto Rossellini non si definiva un "cineasta" in senso stretto, ma agiva trasversalmente tra più canali comunicativi. Scrisse anche spettacoli per il teatro e vari libri.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

Il cinema di Vittorio De Sica

Vittorio Domenico Stanislao Gaetano Sorano De Sica, più conosciuto semplicemente come Vittorio De Sica, è stato uno degli esponenti più importanti del cinema neorealista italiano. Indimenticabile per le sue qualità attoriali, De Sica è stato il regista...
Recitazione

Guida al cinema di Scorsese

Martin Scorsese cresce nel clima di rinnovamento cinematografico degli anni sessanta e diventa, nel decennio successivo, uno degli esponenti di spicco della New Hollywood. La Nouvelle Vague francese, il Neorealismo italiano, il cinema indipendente della...
Letteratura

John Steinbeck: vita e opere

John Steinbeck può essere considerato come uno degli scrittori americani più rilevanti del ventesimo secolo ed è ricordato da tutti per i suoi romanzi e novelle. Premio Nobel per la Letteratura, l'autore viene considerato come il simbolo principale...
Recitazione

Il cinema di Ingmar Bergman

Ingmar Bergman, regista, sceneggiatore e drammaturgo di origini svedesi, è stato una delle figure più importanti nella storia del cinema. La morale che permea i suoi film è spesso pessimista, quasi nichilista, derivata da una famiglia con a capo un...
Musica

Biografia di Maria Callas

,Biografia di Maria Callas nota al pubblico come Maria Callas, è nata a New York nel 1923 ed è stata il più grande soprano che la storia del bel canto abbia conosciuto, meritatamente soprannominata "la diva" o "la divina" grazie alla sua voce potente...
Recitazione

Luchino Visconti: vita e filmografia

In questo articolo vorrei affrontare il tema della vita e della filmografia del grande Luchino Visconti. Luchino Visconti è stato uno dei più importanti e conosciuti registi della storia del cinema italiano. Luchino Visconti è stato un regista cinematografico,...
Recitazione

Guida al cinema di Tarantino

Quentin Tarantino, regista fra i più importanti e discussi del cinema mondiale, non ha mai studiato cinema. Non l'ha mai fatto in senso tradizionale, non ha frequentato scuole. Ha studiato recitazione e ha lavorato nella videoteca del suo paese, integrando...
Recitazione

Grace Kelly: filmografia

Grace Kelly resterà sempre una delle più acclamate e brillanti stelle del cinema di Hollywood. Americana di nascita, dopo una carriera decennale nel mondo cinematografico, vive una delle più belle favole d'amore, quella col principe Ranieri di Monaco....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.