Storia della cultura Hip Hop

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La storia dell'uomo, da sempre, ha posto la musica come sua accompagnatrice, ed essa ha accompagnato sia i momenti felici e sia quelli più difficili. Spesso, nella musica riusciamo a trovare un vero e proprio rifugio sicuro, dove vivere delle emozioni. La sua è una vera e propria forma artistica, che stimola sentimenti ed emozioni, e a sua volta si sposa molto bene con altre forme d'arte come, per esempio, la danza, con la quale essa va davvero in simbiosi. Tra le varie tipologie di danza, l'hip ho si è sviluppata negli ultimi trent'anni.
Sarà proprio l'Hip Hop il centro del nostro articolo, in quanto andremo a ripercorrere la sua storia e anche la cultura che l'ha accompagnata nel tempo.
Incominciamo a occuparci di questa tematica, sviluppandola.

25

La nascita della cultura Hip Hop

La cultura hip hop nasce negli anni '70 e la sua storia appartiene alle strade americane del tempo, quelle in cui le feste non erano liberatorie solo dal punto di vista emotivo ma soprattutto dal punto di vista sociale.
Partirei da una data che è rimasta scolpita nella storia di questa cultura: 11 novembre 1973. In questa data, si segnò il vero e proprio inizio dell'Hip Hop. Tutto questo si deve a un musicista della Jamaica, abitante del Bronx newyorkese. Il suo nome è Kool Herc, o meglio DJ Kool Herc. Egli era particolarmente conosciuto nel quartiere in quanto aveva mixato in moltissime feste dei ghetti. Abile e lungimirante, il dj si accorse che il fervore dei ragazzi ai block party diventava particolarmente caldo quando si trattava di percussioni e velocità. Le danze diventarono particolarmente scatenate ma soprattutto competitive, il ballo diventò così non solo un puro divertimento ma anche una valvola di sfogo, e fu proprio così che nacque la break dance.

35

L'Hip Hop come ritmo comune di culture differenti

Come accennato nell'introduzione la cultura hip-hop è stato un vero e proprio manifesto che, tramite la musica e la danza, ha creato quello che si può definire un agglomerato di comunicazione urbana atto a manifestare i disagi del tempo, soprattutto sentiti dalla "gente di strada". Afroamericani, Giamaicani, Latinoamericani, si riunivano per celebrare provenienze diverse con un ritmo comune, ed è stato proprio questo lo spirito con cui l'hip-hop, a ritmi di 4/4, ha permesso ai giovani di sviluppare una forma di comunicazione particolarmente aperta e disinvolta, dove, almeno in quel frangente, potevano sentirsi liberi.

Continua la lettura
45

Il suo sviluppo nel tempo

Queste furono le basi principali della cultura Hip Hop, che poi continuò a svilupparsi, e continua ancora oggi a farlo, grazie a dei continui scambi culturali. Da questa base nacque successivamente il Rap, che permise di curare particolarmente la parola, unendola al ritmo già sperimentato. Oltre questi aspetti, questa base si arricchì con il beatboxing, ossia un modo di accompagnare i brani dove vengono riprodotte delle sonorità solo con l'uso della bocca, in seguito si uniscono entrambe, dando quindi vita a un vero e proprio stile musicale. La particolarità della cultura hip-hop risiede nel fatto che non si è fermata alla musica e alla danza, ma è arrivata anche all'arte (con la nascita del graffitismo), all'abbigliamento (con un "look da strada" fatto di indumenti particolarmente larghi) e in generale a una forma mentis che coinvolge ogni aspetto anticonformista nei confronti della collettività, ancora oggi.
In ultima analisi, eccovi un link interessante per un ulteriore approfondimento della tematica: https://it.wikipedia.org/wiki/Hip_hop.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Tecniche di danza classica: l'impostazione

Nella guida che seguirà andremo a occuparci di danza. Più specificatamente, sarà la danza classica il tema di tutti i passi della guida. Nel dettaglio, questa guida sarà improntata su tutto ciò che concerne l'impostazione relativa a tutte le tecniche...
Danza

Danza classica: guida al riscaldamento

La guida che vi proporremo nei prossimi passi avrà come tematica fondamentale la danza classica. Come ogni attività fisica, tuttavia, la danza classica dev'essere accompagnata da un adeguato riscaldamento che vada a preparare il fisico all'attività,...
Danza

Come ballare la virelai

Il sottofondo musicale richiama la melodia medievale francese, simile alla ballata ed al rondeau. La virelai rappresenta una tipologia di danza con torsione medievale, in uso tra il 1200 ed il 1400. Si tratta di un ballo particolare e caratteristico che...
Danza

Breve storia del balletto

La danza è una forma d'arte che ha sempre fatto parte della storia umana. Dai rituali dedicati alle divinità fino alla valenza che ha oggi, il ballo ha assunto diverse valenze nel corso dei secoli. Inizialmente si trattava di un rituale prettamente...
Danza

Come ballare la carola

Il ballo è, da sempre, ritenuto una forma artistica, un'arte fra le più complesse che emoziona, e regala sentimenti sia a chi lo guarda sia a chi lo pratica. È presente in tutte le culture e persiste nel tempo, tanto che è stata celebrata anche in...
Danza

I benefici della tecnica Horton

Lester Horton, danzatore, coreografo ed insegnante di danza, nacque ad Indianapolis 1906 e morì ad Hollywood nel 1953. Nel 1920 si dedicò allo sviluppo della creazione di una sua tecnica formativa, che potesse adeguare al suo stile i propri danzatori....
Danza

10 motivi per cui é importante studiare la danza classica

La danza classica è un hobby dai molti pregi, che talvolta può diventare una professione. Le sue origini sono antiche: ufficialmente nasce nel 1661, in Francia. In tale data, il re Luigi XIV istituisce l'Acadèmie Royale de danse. Al suo interno si...
Mostre e Musei

Edgar Degas: ballerine

Pittore e scultore francese, Edgar Degas (1834-1917) è considerato uno dei maggiori rappresentanti dell'impressionismo per merito della sua composizione innovativa e la sua analisi prospettiva del movimento. Egli è stato anche uno degli organizzatori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.