Storia: la figura di Toro Seduto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ultimo dei grandi capi tribù dei nativi americani e simbolo della loro storia, Toro seduto, in inglese Sitting Bull, guidò per circa un ventennio la tribù dei Sioux Hunkpapa e le altre tribù limitrofe contro il comune nemico rappresentato dall'esercito degli Stati Uniti d'America, riportando talora grandi vittoria come quella ottenuta nel 1876 nella piana di Little Bighorn dove, al comando di 3500 guerrieri arruolati tra i Sioux e i Cheyenne, riuscì a sconfiggere le truppe del generale Custer, costringendolo ad una frettolosa ritirata. Vediamo più da vicino la figura di Toro Seduto.

26

Nascita

Nato a Grand River nel 1831 con il nome di Tasso Saltellante, all'età di quattordici anni Toro Seduto, dopo aver sconfitto un guerriero Crow in fuga, ottenne una penna bianca (simbolo della prima ardita azione di guerra) ed assunse il nome del padre, quello con cui passò alla storia. Già nei suoi primi venti anni di vita, il celebre capo ottenne, nell'ambito della sua tribù, lo status di "uomo saggio". Il primo importante evento nel quale troviamo coinvolta la figura di Sitting Bull è rappresentato dalle disastrose battaglie del 1863, seguite alla guerra scoppiata il 17 agosto del 1862 tra i cacciatori Sioux e alcuni coloni bianchi, dopo la quale i nativi furono costretti ad abbandonare il Minnesota. Nel 1864, come rappresaglia, Toro Seduto assaltò insieme ad altri guerrieri un treno che trasportava emigranti, ma fu fermato e sconfitto dal Capitano Fisk: venne gravemente ferito ad un'anca e, dunque, fu obbligato a fermare le attività belliche e a ritirarsi a vita privata, dedicandosi alla caccia dei bisonti.

36

Vita

Venne coinvolto in seguito nella guerra, stavolta vittoriosa, detta di Nuvola Rossa, dal nome del capo della famiglia Sioux Oglala che la iniziò. Tuttavia Sitting Bull decise di non scendere a compromessi e non volle accettare i successivi trattati, continuando a compiere scorrerie fino a giungere alla battaglia del Little Bighorn, un successo straordinario a spese del Colonnello Custer, un ambizioso ufficiale che aspirava alla Presidenza degli Stati Uniti d'America. Dopo questa battaglia, il capo indiano fu accusato di aver causato un massacro e, dunque, per evitare conseguenze, decise di partire con alcuni suoi seguaci alla volta del Canada.

Continua la lettura
46

Morte

Fu costretto a tornare negli Usa e ad arrendersi nel 1881, sotto l'accusa di massacro, spinto dalla fame e dai malanni che colpirono lui, la sua famiglia ed i suoi circa duecento seguaci. Egli, come suo figlio, ottenne l'amnistia anche se continuò a vivere sotto stretto controllo dell'esercito americano, alla stregua di un prigioniero. Trascorse i suoi ultimi anni di vita seguendo al carovana del Circo Barnum, dove divenne un'attrazione del Wild West Show, tenendo spettacoli equestri e discorsi nella sua lingua madre. Quando Toro Seduto ritornò nella riserva indiana di Standing Rock, le autorità temettero una sua fuga e, dunque, inviarono un contingente a catturarlo il 15 dicembre 1890. Nella sparatoria che ne scaturì il grande capo Sioux rimase ucciso: con lui cadde anche suo figlio.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

La figura del vampiro nella letteratura

Il vampiro è una figura che da secoli affascina i cultori del genere horror, sfociando però molte volte anche nel romantico. Dal tenebroso vampiro di Polidori, all'immortale Dracula, alle mille sfaccettature che questa creatura della notte ha avuto...
Letteratura

Storia: guida alla biografia di Indira Ghandi

Indira Ghandi, primo ministro dell'India, è stato il politico più efficace e potente del suo tempo in quel paese. Considerata un'eroina dai suoi sostenitori e, allo stesso tempo, odiata dai suoi nemici, Indira Ghandi, nel ventesimo secolo, ha aperto...
Letteratura

Come scrivere una storia per bambini

Generalmente, i bambini amano le fiabe, ossia vicende ammantate di magia e mistero dove il bene alla fine trionfa sempre. Tuttavia, scrivere di nostro pugno una storia destinata ad un pubblico così piccolo è un compito meno semplice di quanto si potrebbe...
Letteratura

Storia della famiglia Borgia

In questo tutorial vi illustreremo la storia della famiglia Borgia. Buona lettura! La famiglia Borgia ha origini parecchio antiche. Essa è famiglia delle maggiormente discusse e controverse della storia, protagonista di fiction bellissime ed anche tanti...
Letteratura

Come trovare l'idea per scrivere una storia

A quanti di voi sarà capitato di avere una voglia sfrenata di scrivere una storia, magari in seguito alla lettura di un libro che vi ha particolarmente colpiti, oppure dopo aver visto un film dalla trama coinvolgente ed emozionante? In realtà accade...
Letteratura

Storia del Trentino

Il Trentino è la denominazione più conosciuta della provincia autonoma di Trento, avente come capoluogo di provincia proprio questa città. Nel Trentino si trovano molti gruppi etnici di diversa origine, ufficialmente riconosciuti, così come le lingue...
Letteratura

Storia: guida biografia di Nehru

Nehru è stato una personalità fondamentale nell'india moderna, infatti, moltissimi interessati di storia orientale sono curiosi riguardo questo personaggio e vogliono saperne di più. Per conoscere la storia o meglio una guida biografia di Nehru, c'è...
Letteratura

Come scrivere una storia a fumetti

Il mondo dei fumetti appassiona davvero tutti, sia i lettori sia gli amanti della tavola disegnata. Il fumetto è una particolare forma d'arte dotata di peculiarità che la contraddistinguono dalle altre arti, tant'è che scrivere bene, in questo ambito,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.