Tecniche per ordinare la propria videoteca

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chiunque sia appassionato di cinema dispone di una propria collezione di dvd comperati con il tempo e che custodisce con cura. Avere una propria videoteca è sicuramente un gran motivo di orgoglio, come il vederla crescere man mano che il tempo passi. Tuttavia in molti non sanno come poter ordinare i propri dvd in modo originale e pratico ed ecco perché oggi andremo a scoprire le migliori tecniche e i migliori consigli per ordinare la propria videoteca.

26

Ordine alfabetico

Ordinare i propri dvd in modo alfabetico è sicuramente una delle soluzioni più classiche e pratiche. Collocando i dvd partendo dalla lettera A fino ad arrivare alla Z si possono trovare molto rapidamente i titoli che si cercano soprattutto quando quelli di cui disponiamo sono molti.

36

Per autore

Quando si inizia a disporre di una grande quantità di dvd e se si ha anche una discreta passione per la settima arte si può pensare di suddividere i dvd per autore. Catalogando in questo modo la propria videoteca si potranno tenere sotto occhio i film che si possiedono di ogni autore, così da ampliare la collezione di quelli che preferiamo o di quelli che semplicemente vogliamo approfondire in modo maggiore.

Continua la lettura
46

Per genere

Un altro simpatico modo di ordinare la propria raccolta di dvd è di disporli in ordine di genere. Si può suddividere la propria videoteca in base ai generi più rilevanti, come l'horror, il drammatico, il thriller, il fantasy e l' azione e, se si dispone di una grande collezione, ampliare le categorie in sottogruppi dei rispettivi generi. In questo modo si potranno impressionare i propri amici con una videoteca degna di un gran regista!

56

Ordine di colore

Una trovata più bizzarra e molto meno usuale, ma altrettanto d'impatto, potrebbe essere quella di ordinare i propri dvd per colore. Prendendo come esempio le matita colorate appena comprate iniziate a suddividere i vostri dvd per colore e poi, partendo dal bianco o dal nero iniziate a collocarli l'uno accanto all'altro in modo sfumato, così da raggiungere pian piano il colore successivo in maniera graduale. Questa trovata è sicuramente la più bella sotto un punto di vista estetico, risulta però poco funzionale e professionale.

66

Altre idee varie

Se si vuole ordinare la propria videoteca ogni idea rimane valida, bisogna seguire il proprio gusto! Ad esempio è anche possibile cambiare prospettiva ordinando in modo verticale, anziché orizzontale, i propri dvd. Questa maniera è utile se lo spazio in cui si è deciso di collocare i dvd risulti funzionale ad una collocazione verticale piuttosto che orizzontale. Inoltre è possibile acquistare delle mensole fatte apposta per la raccolta dei cd, così da tenere la propria videoteca sempre in vista e pronta per essere utilizzata!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida: tecniche di pittura sul muro

Ristrutturare la propria casa richiede tempo, fatica e denaro. Per tali motivazioni, la maggior parte sceglie di chiedere aiuto ad autentici professionisti del settore. Un comune cittadino può eseguire la maggior parte di questi lavori in piena autonomia,...
Arti Visive

La scultura Italiana : tecniche e materiali

Questa guida, in pochi e semplici passi, espone alcune tecniche particolari e tradizionali che vengono adoperate e sono state usate nel tempo per quanto riguarda la scultura italiana. Si tratteranno i materiali utilizzati un tempo e quelli utilizzati...
Arti Visive

Come insegnare le tecniche del disegno in modo semplice

Saper disegnare è sicuramente un grande pregio e una grande dote che non tutti purtroppo riescono ad avere. Buttarsi a casaccio nel mondo del disegno, non è assolutamente un buon inizio perché per poter disegnare in maniera corretta, è necessario...
Arti Visive

Le principali tecniche di disegno su carboncino

Oltre alla pittura, alla tempera, agli oli, i disegni possono essere anche realizzati con il carboncino. Il carboncino ha origini antichissime. Il suo utilizzo risale alla preistoria, periodo durante il quale gli uomini usavano pezzi di carbone strofinati...
Arti Visive

Tecniche di pittura ad acquerello

La pittura ad acquerello è un tipo di pittura fresca e divertente, amata soprattutto dai bambini, ma non solo. Spesso essa viene pubblicizzata come una tecnica adatta ai principianti che decidono di avvicinarsi alla pittura, ma in realtà questa è...
Arti Visive

Tecniche per dipingere l'erba di un prato

Quando si osserva un dipinto il primo particolare che si nota sono i colori. In questo modo si riesce a cogliere la forma e le sue sfumature. Per ogni tipo di dipinto si possono utilizzare varie tecniche. Naturalmente, queste variano secondo il soggetto...
Arti Visive

Disegno: tecniche per disegnare i capelli

A volte ci sbizzarriamo nel disegno del viso di un personaggio. Amiamo tracciare tutti i segni distintivi: gli occhi, la bocca e il naso. Però alcuni hanno difficoltà nel disegnare i capelli. Con la guida di oggi impareremo alcune tecniche. E con un...
Arti Visive

Fotografia di strada: tecniche e consigli

Realizzare un fotografia di strada, non è un impresa per niente semplice, infatti serve una buona dose di fantasia e soprattutto la capacità di cogliere il particolare interessante e spesso non immediato. Altro aspetto da non trascurare, le persone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.