Theodore Gericault: le opere principali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nato in Francia nel 1791, Theodore Gericault è stato uno dei più grandi esponenti dell'arte romantica di inizio XIX secolo. I suoi temi preferiti furono la lotta sociale, l'emarginazione, la sofferenza umana e la sconfitta. È stato forse il più importante personaggio francese per quanto riguarda il romanticismo. In questa guida vorrei omaggiarlo scrivendo le opere principali che ha scritto durante la sua lunga e intensa vita. Un consiglio che ho a cuore darvi è di leggere attentamente e con la giusta enfasi e passione ogni singola parola di questa guida perché ne vale davvero la pena. Ecco le sue opere principali.

24

La zattera della Medusa

L'opera sicuramente più emblematica e famosa dell'artista è "La zattera della Medusa", esposta al Museo del Louvre a Parigi. L'idea del quadro gli venne in seguito ad una notizia di cronaca che lo lasciò scioccato e segnò il suo animo sensibile alla sofferenza umana. Nel 1816, a largo della Mauritiana, una nave, la Medusa per l'appunto, affondò a causa di decisioni sbagliate da parte dei comandanti. I passeggeri furono imbarcati sulle scialuppe, ma 147 di questi non trovarono posto, e furono imbarcate su una zattera di fortuna.

34

Il corazziere della battaglia

Un'altra opera famosa dell'artista è "Il corazziere della battaglia". Esposto anch'esso al Museo del Louvre. Questo dipinto mostra il grande interesse di Gericault per la vita militare, senza comunque abbandonare quella sensazione di tragedia e dolore che accompagna quasi tutte le opere dell'artista. L'opera ci mostra un uomo spaventato, gli occhi che si guardano indietro, verso il campo di battaglia da cui è fuggito. Il cavallo, impaurito ed imbizzarrito, è tenuto a stento dal soldato, che allo stesso tempo si muove con cautela lungo la discesa ripida.

Continua la lettura
44

La corsa dei cavalli

Come dimostrato dal suo primo lavoro, Chasering Charger (1812), che descrive un ufficiale in piedi. Lo rappresenta a cavallo. Si tratta di un cavallo da allevamento su un campo di battaglia fumoso. Géricault viene attratto dallo stile colorista del pittore barocco Peter Paul Rubens. Quindi anche all'uso di argomenti contemporanei. Proprio come un vecchio collega, il pittore Antoine-Jean Gros. Al Salon del 1814, fece questo. Rappresentò il Cuirassier ferito di Géricault. Facendo così scioccò i critici con il suo oggetto triste e con colori scuri. Mentre a Firenze e a Roma (1816-17) Michelangelo fu affascinato dall'arte barocca. Il suo progetto principale in questo periodo era la corsa del cavallo senza cavalli. Una composizione eroica di fregio (mai completata). Raffigura una corsa pericolosa per un evento annuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Canova: le principali opere

L'epoca del Neoclassicismo in ambito artistico vede tra i suoi maggiori esponenti il marchese Antonio Canova. Originario di Venezia, città che gli diede i natali nel 1757, Canova viene ricordato per la bellezza delle proprie sculture. Le linee sinuose...
Arti Visive

Vita e opere principali di Raffaello

Solitamente, quando si pensa a Raffaello Sanzio (uno dei pittori maggiormente promettenti del Cinquecento italiano), vengono in mente anche Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti, perché egli è un loro contemporaneo. La propria reputazione ed importanza...
Arti Visive

Francesco Hayez: le opere principali

La guida che segue tratterà delle opere principali di Francesco Hayez forse uno delle più celebri persone del campo dell'arte italiana. Francesco Hayez è stato un pittore italiano, grande interprete della pittura Ottocentesca. Nacque a Venezia nel...
Arti Visive

Le principali caratteristiche delle opere di Picasso

Pablo Picasso, pittore, scultore, litografo e, come lui stesso amava definirsi, "anche un poeta", è spesso preceduto dalla sua stessa fama. Il suo straordinario ed indiscutibile genio pittorico è iconizzato nel brand del tuo nome. Proprio come una pop...
Arti Visive

Biografia e opere principali di Georges Rouault

Georges Rouault nacque a Parigi il 27 maggio 1871. È stato un pittore francese ed uno dei precursori dell'espressionismo. La passione per l'arte trasmessagli da suo nonno lo portò ad iscriversi nel 1981 all'Ecole des Beaux-Arts, dove entrò nelle grazie...
Arti Visive

Tiziano: vita e opere principali

Tiziano Vecellio è il nome completo dell'artista. Membro di stirpe agiata, a dieci anni Tiziano iniziò a manifestare il proprio talento, primo nella sua famiglia a dimostrare un'inclinazione artistica. Per la sua formazione, poteva vantare tutori come...
Arti Visive

Dalì: le opere principali

Salvador Dalì fu uno dei pittori più illustri del XX secolo. La sua poetica si caratterizzava prevalentemente all'interno della corrente artistica del Surrealismo. L'arte surrealista si esplicava come concretizzazione di alcune scoperte del periodo:...
Arti Visive

Modigliani: biografia e opere principali

La guida di oggi ci presenterà la figura di un pittore e scultore dallo stile davvero unico, sorto da un talento creativo innato ed inimitabile: il famoso Amedeo Clemente Modigliani. Egli nacque a Livorno il 12 luglio 1884, ultimo di quattro figli, con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.