Ultra Martin Heidegger: concetti chiave del suo pensiero filosofico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avere delle basi di filosofia, conoscere anche solo a grandi linee le teorie di pensiero della maggior parte dei filosofi occidentali è un'ottima base culturale per comprendere tante questioni del nostro tempo. Uno dei filosofi più discussi, ma anche apprezzato da molti della nostra epoca è Ultra Martin Heidegger, pensatore tedesco nato nel 1889 a Messkirch e morto a Friburgo nel 1976. Scopriamo insieme i concetti chiave del pensiero filosofico di Martin Heidegger.

26

La costruzione di un'ontologia a partire dal soggetto e dalla coscienza trascendentale

Martin Heidegger è considerato il maggior esponente dell'esistenzialismo ontologico. Traslato in politica, Heidegger è anche considerato uno dei fautori del nazionalsocialismo tedesco. Uno dei concetti chiave del suo pensiero filosofico è la costruzione di un'ontologia a partire esclusivamente dal soggetto stesso e dalla coscienza trascendentale. Solo soggetto e coscienza possono rendere possibile tutto il resto ed è proprio il legame e la relazione tra essi e gli oggetti del mondo che va analizzata. Una delle opere cardini del pensiero filosofico di Martin Heidegger è "Essere e Tempo", pubblicata per la prima volta nel 1927.

36

Il ruolo dell'uomo secondo Heidegger

In "Essere e Tempo", opera che ha profondamente influenzato la società occidentale di quegli anni e degli anni a venire, Heidegger sottolinea il ruolo dell'uomo, l'unico essere in grado di comprendersi e comprendere l'essere stesso. Secondo Heidegger, che per queste teorie trae ispirazione dal suo grande maestro Husserl, non esiste una soggettività a-storica, ma anzi la soggettività va sempre correlata al contesto in cui si agisce, all'ambiente circostante. Non esiste un uomo " a sè", esiste solo un uomo posto all'interno di una temporalità. Così come non può esistere un'ontologia "a sè", ma esiste solo un'ontologia posta in relazione col soggetto-uomo.

Continua la lettura
46

I tre atteggiamenti sui quali si basa l'esistenza dell'uomo secondo Heidegger

Un altro dei concetti chiave del pensiero filosofico di Heidegger, sempre espresso in modo chiaro nella sua opera "Essere e Tempo", è quello dell'esistenza. Secondo il filosofo tedesco l'esistenza dell'uomo in un contesto si basa su tre atteggiamenti: la sua situazione affettiva, il comprendere e il parlare. In base a questi tre atteggiamenti si potrà quindi avere una situazione di autenticità e inautenticità. Heidegger rivaluta la dimensione pratica, il contesto, la concretezza, e ne fa dimensioni ineliminabili per lo studio e la comprensione dell'uomo e di tutta la sfera ontologica. Insieme a ciò, altre due dimensioni fondamentali per il filosofo sono la temporalità e il linguaggio, in grado di trasmettere e rendere chiaro ciò che si è appreso.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Ludovico Geymonat: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Ludovico Geymonat è stato uno dei più importanti filosofi e matematici italiani del Novecento. È nato a Torino l'11 maggio del 1908. Nel 1930, ha conseguito la laurea in filosofia presso l'Università della capitale piemontese, discutendo la tesi sul...
Letteratura

Ludwig Wittgenstein: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Ludwig Wittgenstein nacque nel 1889 a Vienna ed è ricordato per il suo contributo alla filosofia del linguaggio e in qualità di fondatore della logica moderna. I concetti chiave del suo pensiero filosofico infatti ruotano intorno al linguaggio, alla...
Letteratura

Seneca: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Lucio Anneo Seneca (Cordova, 4 a. C - Roma, 65 d. C) è stato un filosofo, uno scrittore e un tragediografo latino. I concetti chiave del suo pensiero filosofico rimandano all'educazione di retorica che ricevette, portandolo ad orientarsi verso lo stoicismo...
Letteratura

Cicerone: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Scrittore, oratore e uomo politico romano, Cicerone fu una figura molto importante ma ancora più fondamentali furono i concetti chiave racchiusi all'interno del suo pensiero filosofico. Attraverso l'attività letteraria, Cicerone cercò di trovare il...
Letteratura

Pierre Duhem: concetti chiave del suo pensiero filosofico

Pierre Duhem è stato un famoso filosofo francese, oltre che fisico, matematico e più in generale teorico della scienza; è conosciuto soprattutto per i contributi offerti alla definizione e all'indagine della storia del progresso scientifico durante...
Letteratura

I 10 migliori libri su Martin Luther King

Martin Luther King (Atlanta 1929 – Memphis 1968) fu il leader per la battaglia dei diritti civili e l’uguaglianza razziale in America. Egli lottò per ottenere l'ideale della non violenza, per il raggiungimento del principio della giustizia uguale...
Letteratura

Cartesio: il discorso sul metodo

Il "Discorso sul metodo" rappresenta un'opera composta e pubblicata dal filosofo-matematico René Descartes, italianizzato come Cartesio, nel 1637. Ancora oggi viene considerata come il primo trattato filosofico moderno. Esso si presenta, come suggerito...
Letteratura

Rinascimento: il pensiero filosofico e i maggiori esponenti

Con il termine Rinascimento si è soliti ricordare quel periodo storico tra la fine del Trecento e la seconda metà del Cinquecento. Si tratta di un periodo in cui avvenne un grande sviluppo della cultura italiana e che influì notevolmente sugli eventi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.