Van Gogh: le migliori opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Van Gogh rappresenta indubbiamente uno degli artisti più conosciuti ed amati di sempre. La sua pittura infatti è al giorno d'oggi comunemente apprezzata in gran parte del mondo e le sue opere sono custodite nei migliori musei. I dipinti di Van Gogh sono davvero tantissimi ed è impossibile catalogarli tutti. Nella seguente guida pertanto verranno spiegate, in pochi e semplici passaggi, tutte le migliori opere di questo grandissimo e stimato artista.

26

La Chiesa di Auvers

La Chiesa di Auvers (1890, olio su tela, cm 94x74, Parigi) costituisce indubbiamente uno dei dipinti più rilevanti del grande artista. Il dipinto è una rappresentazione dell'abside della Chiesa di Notre Dame di Parigi. Il quadro è sicuramente carico di grande emotività che si percepisce in ogni pennellata e dalla sensazione di movimento che Van Gogh vuole conferire al tutto.

36

Autoritratto

Anche Autoritratto (1887, olio su tela, cm 44x37,5 Amsterdam) è senza dubbio uno dei dipinti di Van Gogh che vale la pena di ricordare e tenere in considerazione. Questo quadro è stato dipinto dal pittore durante uno dei suoi soggiorni a Parigi. Secondo l'artista, l'autoritratto è una fonte di ispirazione tra le più stimolanti. Egli in questo modo può proiettare il proprio mondo interiore nella persona distaccata che gli si presenta davanti.

Continua la lettura
46

La camera da letto

La camera da letto (1888, olio su tela, cm 72x90, Amsterdam) è tra le opere più famose dell'artista. In questa tela è rappresentata la camera da letto dell'artista nella "casa gialla" di Arles. La stanza non esprime serenità o riposo assoluto, bensì si delinea una nota di tensione, di angoscia, sottolineata dal senso di un ambiente mosso e traballante. A dar prova di ciò sono le linee prospettiche del pavimento che vengono spezzate dai tratti decisi che disegnano i mobili e dalla scelta dei colori piatti, senza ombre. Effettivamente il periodo ad Arles non è dei migliori per Van Gogh che vede peggiorare le proprie condizioni di salute mentale ma che portano ad una fecondità lavorativa (vengono ultimate oltre 200 opere).

56

Campo di grano con volo di corvi

Campo di grano con volo di corvi (1890, olio su tela, cm 50,5x100,5 Amsterdam) è una delle ultime tele di Van Gogh e precede di una ventina di giorni la sua morte. È ancora più evidente il suo furore creativo, pennellate violente si scontrano e si accavallano come ondate in tempesta. I colori sono anch'essi violenti, essenziali. Vengono usati i tre primari ed uno secondario ovvero il verde. Qua e là, svolazzano corvi neri, come presenze minacciose (forse Van Gogh aveva intuito l'avvicinarsi della morte).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come confrontare le classificazioni delle opere di Van Gogh

Malgrado la sua breve esistenza, morì a soli 37 anni, Vincent Van Gogh fu uno degli artisti più versatili e prolifici della pittura moderna. La sua sconfinata produzione, risalente alla seconda metà del XIX secolo, vanta qualcosa come 864 tele e più...
Arti Visive

Guida agli autoritratti di Van Gogh

Vincent Van Gogh, nato nel 1853 a Zundert e morto nel 1890 ad Auvers-sur-Oise, è considerato uno dei più grandi pittori della storia. Nonostante la sua morte precoce, fu autore di più di 800 tele. È considerato un genio, che influenzò l’arte del...
Arti Visive

La pazzia nei quadri di Vincent van Gogh

Un artista dallo spirito tormentato e dall'animo fragile, questo è Vincent Van Gogh. Un post impressionista che ha segnato, con le sue vicende personali ed il suo talento artistico, una lunga pagina della storia dell'arte. Vissuto quasi in povertà,...
Arti Visive

Edgar Degas: le migliori opere

Edgar Degas nacque a Parigi nel 1834 e morì nel 1917. Egli fu uno dei più importanti esponenti e fecondi dell'Impressionismo. Ma si distinse dagli altri componenti del movimento sia dal punto di vista artistico che sociale. Si mostrò infatti poco...
Arti Visive

Botero: le migliori opere

Botero è un pittore colombiano considerato da tante persone uno dei migliori artisti sudamericani viventi. I più grandi esperti mondiali ritengono le sue opere come dei veri simboli dell'arte moderna. Il loro originale ed inconfondibile stile (denominato...
Arti Visive

Magritte: le migliori opere

René Magritte è stato uno dei maggiori esponenti europei della corrente surrealistica. Tra i tanti nomi con cui era conosciuto possiamo ricordare “le saboteur tranquille”, a causa del suo modo delicato di insinuare un dubbio nello spettatore. Bisogna...
Arti Visive

Kandinsky: le migliori opere

Uno dei più importanti pittori e teorici dell'arte è stato senza dubbio il russo Wassily Kandinsky a cui, tra l'altro, è attribuita la realizzazione della prima opera d'arte definita come "astratta".Le sue esperienze artistiche hanno fatto si che,...
Arti Visive

Klimt: le migliori opere

Gustave Klimt fu il secondo figlio di ben otto fratelli. Figlio di un orafo, Gustave Klimt sviluppò sin da subito una passione per l'arte, così come pure gli altri fratelli (due dei quali, Ernst e Georg, divennero anch'essi pittori). Nato a Vienna nel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.