William Shakespeare: caratteristiche delle opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il drammaturgo e poeta del Regno Unito William Shakespeare rappresenta il massimo genio della letteratura inglese, che ha lasciato scarsissime notizie di se stesso, ma non delle proprie opere letterarie, le cui caratteristiche vengono ancora oggi studiate ed apprezzate in tutto il mondo.
Il suo nome ha fatto la storia della letteratura mondiale, caratterizzando gli anni della fine del '500 e dell'inizio del '600: nella seguente esplicativa e completa guida che verrà esplicata bene nei passaggi successivi, quindi, vi spiegherò dettagliatamente le caratteristiche delle opere di William Shakespeare.

26

Durante il periodo giovanile di William Shakespeare, è possibile ricordare "Venere e Adone" (1593) e "Lucrezia Violata" (1594), ovvero due poemetti narrativi manieristici e raffinati composte secondo la moda del poemetto licenzioso di argomento mitologico-leggendario.
Un altro capolavoro di gioventù è costituito dai "Sonetti", ovvero un famosissimo canzoniere di 154 sonetti pubblicato nel 1609, ma composto a svariate riprese già prima della fine del secolo: esso ha un doppio interesse, ossia contiene alcune delle più elevate intuizioni liriche di William Shakespeare e rappresenta l'unica parte della sua opera che si possa considerare autobiografica.

36

Nel periodo dell'apprendistato, William Shakespeare sembra impegnato in un insieme di esperimenti nelle forme maggiormente in voga sulla scena elisabettiana, talvolta collaborando anche con ulteriori drammaturghi.
Questi iniziali lavori comprendono la tragedia senechiana in "Tito Andronico" (1590), la farsa plautinia con "La commedia degli errori" (1592/1593), il tentativo romantico-cortese de "I due gentiluomini di Verona" (1593/1594) e la popolaresca farsa d'origine aristotelica con "La bisbetica domata" (1594).
Qualche anno fa e probabilmente fra le prime opere in assoluto, ci sono anche le tre parti del dramma-cronaca di Enrico VI, ovvero una confusa e farraginosa successione di scene ispirate alla guerra delle Due Rose, la cui fase conclusiva viene ripresa da Riccardo III.

Continua la lettura
46

Al secondo periodo delle commedie romantiche e degli enormi drammi storici (1595-1599), caratterizzato da un'acquisita maturità (stilistica, tecnica e immaginativa), si potrebbe far appartenere anche la tragedia giovanile di "Romeo e Giulietta" (1594), piena di fascinosa poesia e ancora incerta come concezione tragica per la meccanicità dell'intreccio e l'ingenua protesta d'amore che la invade.
Ambientato in Italia è anche "Il mercante di Venezia" (1595/1596), caratterizzata da una dimensione tragica e comico-fiabesca.
Maggiormente omogenee, invece, sono:
- l'opera letteraria "Le allegre comare di Winsor" (1599), in cui prevale la farsa;
- la gioiosa e spensierata commedia "Sogno di una notte di mezza estate" (1596), dove William Shakespeare risolve possibili complicazioni tonali e strutturali in una celebrazione dell'irresponsabilità dell'amore.

56

Infine, due capolavori da approfondire assolutamente sono i seguenti:
- "Amleto", che è ispirato alle cronache di Saxo Grammaticus e giunse a William Shakespeare tramite le "Histoires Tragiques" del francese François de Belleforest e il dramma perduto "Ur-Hamlet" del britannico Thomas Kyd;
- "Macbeth", che si basa sulle cronache di Holinshed, presenta un dramma fondato sull'ascesa e sulla caduta.
William Shakespeare fu sempre il paragone essenziale della poesia nella storia della critica inglese e, dal Romanticismo in poi, anche nella storia della critica europea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Shakespeare: "Il mercante di Venezia"

Avvolto da un alone di mistero, William Shakespeare resta uno dei più grandi autori di sempre. Non solo per i pezzi di teatro che ci ha lasciato, ma anche per la cura nell'indagare le passioni umane e la profondità delle riflessioni globali sulla vita,...
Recitazione

I film d'amore più belli di sempre

Per passare una bella serata romantica non c'è niente di meglio di un film d'amore, da guardare con la propria compagna o con qualcuno a cui si vuole veramente bene. La cinematografia è ricchissima di pellicole del genere, sia datate che recenti e,...
Letteratura

Guida a La Tempesta di Shakespeare

La Tempesta, commedia in cinque atti di William Shakespeare, è la penultima opera del drammaturgo inglese e contiene molti aspetti fondamentali del suo teatro. L'apparente semplicità della trama non deve infatti ingannare il lettore: se si analizza...
Letteratura

Appunti sul teatro elisabettiano

Quando si parla di età elisabettiana, si fa riferimento al periodo che va dalla seconda metà del '500 all'inizio del '600. Questi anni, per la maggior parte, sono trascorsi sotto il regno di Regina Elisabetta. In ogni caso, anche successivamente alla...
Letteratura

Guida al "Riccardo III" di Shakespeare

Questa guida al "Riccardo III" di Shakespeare si occupa di mettere in risalto gli aspetti principali dell'opera teatrale. Riccardo III è, per l'appunto, l'ultima di questo filo drammatico: è preceduta da quelle dedicate al monarca Enrico VI, suddivise...
Letteratura

I classici da leggere almeno una volta nella vita

Leggere è uno dei passatempi migliori che ci siano. Con un libro in mano si può sognare, si possono visitare paesi lontani e con l'immaginazione ci si emoziona. La lettura è un hobby che tutti dovrebbero coltivare. La cultura è la base sulla quale...
Letteratura

Alexander Pope: vita e opere

Alexander Pope, figlio di un commerciante di stoffe, fu uno dei più grandi poeti del XVIII secolo. Nato a Londra il 22 maggio 1688 da una famiglia cattolica, a causa della sua appartenenza religiosa, non poté frequentare le scuole regolari, perciò...
Letteratura

Letteratura: "Le Mille e Una Notte"

Le mille e una notte è il titolo della raccolta più celebre di novelle della tradizione della letteratura del mondo orientale. Alì Babà e i suoi quaranta ladroni, Aladino, sono solo alcuni dei personaggi che da secoli popolano la fantasia dei bambini....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.