Wlliam Turner: le opere principali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Wlliam Turner (Joseph Mallord Wlliam Turner) è nato a Londra nell'aprile del 1775 ed è stato un pittore ed incisore inglese. Turner è un'artista appartenente al movimento romantico, ma è considerato anche il precursore dell'impressionismo.
Egli ritrae perlopiù paesaggi, dipinti soprattutto ad acquarello, che gli permisero di essere soprannominato "pittore della luce".
Turner è considerato tra i maggiori interpreti del sublime, categoria estetico-filosofica.
Egli, inoltre, riuscì ad entrare giovanissimo nella scuola "Royal Academy of Arts". Successivamente, nel corso della sua vita, viaggiò molto e visitò posti come Svizzera, Germania, Austria ed Italia.
Morì nel dicembre del 1851 a Londra e fu sepolto nella cripta della cattedrale di San Paolo. Parliamo di seguito di alcune sue opere principali.

27

Occorrente

  • Computer, connessione internet.
37

San Giorgio Maggiore, 1819.

"San Giorgio Maggiore" è un dipinto del pittore Turner, realizzato nel 1819 in occasione del suo primo soggiorno in Italia, a Venezia. Il dipinto mostra sulla destra l'isola di San Giorgio Maggiore, la cui ombra si proietta sulle acque calme della laguna. Inoltre il paesaggio comprende un ampio tratto di edifici e suggerimenti di lontane lingue di terra. Il colore è sempre steso in fasce orizzontali che, da sole, definiscono con grande coerenza i confini degli elementi naturali.

47

Roma vista dal vaticano, 1820.

"Roma vista dal vaticano" è un dipinto a olio su tela dell'artista Turner, realizzato nel 1820.
Questa tela è il frutto della rielaborazione dei ricordi del suo primo viaggio in Italia, in cui soggiornò anche a Roma.
Il dipinto mostra in primo piano l'arco di Tito. Sulla destra del dipinto, invece, possiamo ammirare la Basilica di Massenzio, il Tempio di Antonina e Faustina e la cupola della Chiesa dei Santi Luca e Martina.
Il dipinto, nel suo complesso, dà l'immagine di uno scenario imponente e grandioso.
L'opera è conservata al Tate Britain di Londra.

Continua la lettura
57

Luce e Colore, 1843.

"Luce e Colore" è un dipinto a olio su tela dell'artista Turner, realizzato nel 1843. Questo dipinto approda ad un livello di astrazione molto alto, in cui restano gli effetti del colore. Si riescono ad intravedere delle sagome di un uomo e di un serpente, ma esse sono indefinite e molto incerte. Questa opera tratta del Diluvio Universale, con l'intenzione del pittore di evidenziare che la natura "costruisce sempre e sempre distrugge".
Inoltre possiamo notare nel dipinto una contrapposizione fra i toni caldi e luminosi della parte centrale e le ombre forti e cupe che si concentrano intorno, specialmente in basso.
Tutto pare trovarsi in una situazione di calma sospesa ed innaturale.
L'opera è conservata al Tate Britain di Londra.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

5 consigli per un dipinto che ritrae le montagne

Da sempre i paesaggi sono l'ispirazione principale di chi dipinge. Fin da bambini siamo abituati a disegnare montagne, case e nuvole. Se invece ancora da adulti abbiamo questa passione, la cosa si fa seria. Realizzare un dipinto che ritrae le montagne...
Arti Visive

Arte moderna: storia, stile e maggiori esponenti

La storia dell'arte moderna rappresenta nel complesso, un movimento artistico compreso tra la seconda metà del milleottocento e la seconda metà del millenovecento, frutto di profonde trasformazioni. I precursori di tale movimento, nonché i maggiori...
Arti Visive

Il paesaggio nella storia dell'arte

Il paesaggio nella storia dell'arte ha avuto continui sviluppi nel corso della storia. Esso ha esercitato un grande fascino sugli artisti da sempre. Bisogna però dire che nei suoi primi sviluppi esercitava ben poca influenza, essendo considerato un elemento...
Arti Visive

Come dipingere la neve

Dipingere la neve è un proposito che moltissimi artisti hanno portato a termine. Basti pensare a William Turner, a Camille Pissarro o ai fratelli Limbourg per esempio. Affascinante e suggestivo, un paesaggio innevato è romantico quanto intenso e in...
Arti Visive

Come disegnare il mare in tempesta

Il controverso pittore inglese William Turner, anche conosciuto come il 'pittore della luce', è stato tra i capostipiti dell' impressionismo, ed era arrivato al punto di farsi legare all'albero maestro di una nave, per poter realizzare i suoi famosi...
Mostre e Musei

Come visitare la National Gallery di Londra

La National Gallery è una delle gallerie più importanti conosciute nel mondo: contiene numerose opere famose, risalenti ai secoli passati, dal XII secolo ad oggi e di diverse nazionalità. Venne fondata nel 1824 e si trova a Trafalgar Square e i mezzi...
Arti Visive

I maggiori esponenti del romanticismo

Il Romanticismo è un movimento culturale che si sviluppa in Germania alla fine del diciottesimo secolo: nasce in contrapposizione all'Illuminismo, che aveva dominato l'intero secolo precedente. Viene introdotto dallo "Sturm und Drang", dal quale prende...
Arti Visive

Come dipingere un cielo tempestoso

Tra le persone che amano disegnare, c'è chi preferisce il corpo umano, i ritratti, gli animali o i paesaggi. Non è raro trovare pittori bravi in più settori. Anche qui, le preferenze variano a seconda dell'artista. Le fasi lunari, il cielo stellato,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.